3 settori inaspettatamente pionieri delle Criptovalute

Bitcoin e monete virtuali sono un’opzione di pagamento e finanziamento sempre più utilizzata dalle aziende, che ne riconoscono il potenziale e gli indubbi vantaggi.

Quello delle criptovalute è, senza dubbio, un mondo in costante evoluzione. Quasi 10 anni sono trascorsi dal 31 ottobre 2009, data in cui il misterioso Satoshi Nakamoto pubblicò il manifesto che di fatto sancì la creazione dei Bitcoin (BTC).

La prima transazione con moneta virtuale risale invece all’anno successivo, quando il programmatore statunitense Laszlo Hanyecz riuscì ad acquistare due pizze del valore di poco meno di 30 dollari pagandole 10mila BTC. Ad oggi, 29 agosto 2019, l’equivalente di tale cifra è di oltre 90 milioni di dollari: in poco meno di un decennio il valore di un Bitcoin è aumentato fino ad arrivare a superare gli 8500 dollari.

Di pari passo all’incremento del valore (ma anche della volatilità) della criptomoneta, si è osservato una progressiva crescita della sua popolarità, facendole guadagnare nientemeno che la copertina della prestigiosa rivista finanziaria “The Economist”. Altrettanto in espansione è il mercato delle altre valute virtuali, prima fra tutte Ripple, usata da istituti bancari come Santander e UBS. Un motivo è che le transazioni in BTC (e in criptovaluta più in generale) hanno il vantaggio di essere effettuate su blockchain, sistema che consente di rendere tali procedure decisamente più rapide ed economiche. Proprio per questo settori come il food, l’industria dell’intrattenimento online e lo sport si sono fatti pionieri dell’introduzione delle monete virtuali come forma alternativa di pagamento.

Vediamo quindi quali sono le realtà che hanno scelto di accettare le criptovalute, e perché.

KFC

Il branch canadese della catena di fast food del Colonnello Sanders è stato il primo tra i competitor del settore a lanciare un’offerta, a tempo limitato, che consente di ordinare online tramite un servizio di pagamento in Bitcoin. La strategia elaborata con il supporto dell’agenzia Grip Limited si è rivelata essere una scelta di marketing vincente, come testimoniano i bucket di pollo andati presto tutti esauriti.

Gambling online

I pagamenti in BTC e criptovaluta rendono tutto più semplice per l’industria dell’intrattenimento e i casinò online. Secondo l’agenzia ADM, in Italia nel 2018 questi ultimi hanno incassato complessivamente 23,3 miliardi di euro, facendo segnare un trend positivo rispetto all’anno precedente. Grazie ai vantaggi della blockchain, i “criptocasinò” possono garantire la sicurezza delle transazioni effettuate e l’anonimato dei propri giocatori.

Sport

Se le sponsorizzazioni in moneta virtuale non sono una novità nel mondo sportivo, lo è invece quanto sta facendo la società calcistica del Gibraltar United, che ha iniziato a pagare i propri giocatori in criptovalute. Il vantaggio? Quello, ad esempio, di ridurre i costi delle elevate commissioni in caso di trasferimento estero di denaro e di non dipendere dalle eccessive fluttuazioni delle monete estere.

Nonostante la reputazione delle criptomonete abbia subito qualche duro colpo negli ultimi anni, il sistema continua a evolvere e ad attrarre le aziende che riconoscono gli indiscutibili vantaggi dell’impiego di Bitcoin ed equivalenti.

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  Disclaimer: filippomartin.com è un sito web con finalità informative e didattiche ed i contenuti presenti non rappresentano ne un consiglio di investimento ne devono essere intesi come sollecito alla raccolta di pubblico risparmio. Anche eventuali strumenti finanziari presenti nel sito web sono solo a scopo informativo e didattico. Inoltre i CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in breve tempo a causa alla leva. Tra il 66 % e l'89% dei conti di clienti al dettaglio perde denaro facendo trading con i CFD. Dovresti quindi considerare i rischi di perdita di soldi. Inoltre le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.
LEGGI ANCHE:

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più