5 Migliori isole alternative per Freelance e Nomadi Digitali

Uno dei grandi vantaggi del lavoro freelance e dei nomadi digitali è quello di poter lavorare in qualsiasi luogo del mondo e anzi, poter sfruttare a proprio vantaggio, il fatto di ritrovarsi in un luogo lontano e diverso da casa propria per avere maggiori stimoli e fonti di ispirazione per creare e testimoniare le proprie esperienze, anche di viaggio.

Immaginiamo di voler cambiare aria e di trovare un luogo che ci stimoli davvero a vivere la nostra professione in un luogo esotico e rilassante dove poterci concentrare sulla nostra arte e la nostra creatività lontano dal caos della città e dallo stile di vita metropolitano. Quali sarebbero i luoghi adatti per poterlo fare? Ve lo spieghiamo con questo articolo dedicato alle 5 migliori isole alternative per freelance e nomadi digitali.

Koh Rong

Koh Rong

Nel golfo della Thailandia sorge Koh Rong, bellissima isola tropicale della Cambogia che offre tutto quello che serve per una vacanza perfetta tra mare, attività, relax e tanta natura. E’ famosa meta per appassionati di immersioni per le sue barriere coralline e tutta da esplorare per le lunghe distese di sabbia e la totale assenza di auto. Girare per i villaggi di pescatori regala emozioni uniche per vere e proprie full immersion nella cultura locale. Negli ultimi anni ha visto un notevole sviluppo con molti servizi offerti ai turisti per una vacanza rilassante ma anche pratica.

Sito ufficiale: http://kohrongislandcambodia.com/

Koh Rong Samloem

Koh Rong Samloem

Koh Rong Samloem in Cambogia è uno di quei posti che vorresti raccontare al mondo e condividerlo, ma allo stesso tempo mantenere il tuo piccolo segreto. Con solo un’infarinatura di alloggi a basso costo, l’isola è ancora molto sottosviluppata, e la sua bellezza incontaminata è completamente incontaminata dal turismo, rispetto alla vicina sorella Koh Rong . Oltre alle attività acquatiche standard di immersioni e snorkeling, la maggiore attrazione su Samloem è la splendida spiaggia e l’opportunità di staccare davvero dalla “vita reale”.

Sito ufficiale: http://www.kohrongsamloem.guide/

Redang Island

Redang Island

Cosa ottieni quando abbini una lussureggiante natura tropicale con spiagge orlate di palme e bellissime barriere coralline? Situata sulla costa orientale della Malesia peninsulare, Redang Island si trova nell’area protetta marina conosciuta come il Parco marino di Terengganu. Mentre le isole più piccole circondano la zona, Redang Island è la scelta migliore per turisti e gente del posto, grazie alla vasta gamma di attività e strutture che si possono trovare qui. È un delicato incrocio tra una riserva naturale colorata e una vacanza di lusso. La cosa più bella da fare a Regand Island? Sicuramente esplorarla via trekking per poter godere di favolosi paesaggi tra fitta vegetazione e mare cristallino.

Sito ufficiale: http://redangisland.co/

Palawan Island

Palawan Island

Palawan Island Philippines è l’isola più grande. L’isola è metà deserto, quindi ancora sottosviluppata. Puoi goderti la giungla, le montagne e le spiagge bianche. Palawan è un arcipelago con 1780 isole nella parte occidentale. A causa degli incredibili paesaggi e della grande biodiversità, l’isola di Palawan è conosciuta come “L’ultima frontiera ecologica delle Filippine“. La parte settentrionale è caratterizzata da incredibili acque cristalline, spiagge bianche e molte specie di flora e fauna. Qui a nord ci sono luoghi più visitati come El Nido e Taytay, caratterizzati da falesie calcaree e sott’acqua con molte specie di pesci tropicali e coralli, inoltre sono presenti cinque specie di tartarughe marine in via di estinzione. una vera destinazione tropicale per rilassarsi e divertirsi!

Sito ufficiale: http://palawanislandphilippines.com/

Phu Quoc

Phu Quoc

Phu Quoc è un’isola vietnamita senza che si trova alquanto al largo della costa della Cambogia – è uno dei segreti meglio custoditi del sud-est asiatico. Il distretto di Phu Quoc è composto in realtà da ben 28 isole e, la maggior parte di esse sono disabitate, mentre alcune sono progettate per lo sviluppo come resort privati. Per venire incontro alle esigenze turistiche in crescita. Con una superficie di 574 chilometri quadrati, l’isola di Phu Quoc, dove si svolge la maggior parte dell’azione turistica, è la più grande nel distretto / paese e nel Golfo della Thailandia. Una delle isole remote più belle della regione è Hon Xuong – spesso chiamata isola di Robinson Crusoe dopo il romanzo omonimo – e attualmente può essere raggiunta solo in barca. In assenza di sistemazioni disponibili sul posto, l’isola è una meta rinomata per gite di un giorno e le sue acque protette e la pittoresca spiaggia possono essere godute durante la notte da campeggio sulla spiaggia come parte di un tour, ma non in modo indipendente.

Sito ufficiale: http://www.phuquocvietnam.net/

Insomma, se siete freelance o nomadi digitali e siete alla ricerca di luoghi esotici dove potervi rilassare e concentrare sulla vostra carriera tra sole, mare e infinita bellezza, queste sono sicuramente le 5 migliori isole alternative dove poterlo fare.

Non importa quale sia il tipo di esperienza che intendete fare, se più turistica o più dedita all’avventura, queste mete sanno come offrire davvero tutto quello che serve per esperienze indimenticabili. Cosa aspettare a fare i bagagli? Buon viaggio!

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più