A cosa servono i Bitcoin?

Sono trascorsi dieci anni dall’introduzione sul mercato finanziario della prima criptomoneta Bitcoin. All’inizio pochi investitori ci hanno creduto, ma in poco tempo il suo valore è cresciuto, facendo la fortuna di molte persone.

Ancora oggi si discute molto sull’importanza di questa moneta digitale e sui suoi utilizzi per il futuro.

Ma, cosa servono i Bitcoin? Quali sono le loro caratteristiche tanto da attirare l’attenzione degli investitori? In questa guida cercheremo di comprendere cosa si nasconde dietro questa moneta digitale.

Il funzionamento dei Bitcoin

Il Bitcoin è una tra le più famose monete virtuali. È stata creata nel 2009 quando il primo blocco venne immesso sul web dal suo creatore che è rimasto anonimo sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto.

Il sistema alla base del Bitcoin è quello di utilizzare un protocollo definito peer-to-peer a catena di blocchi.

Chiunque può utilizzare i Bitcoin come strumento di pagamento per acquistare un bene o per scambiarlo da moneta virtuale a moneta reale.

Come si creano i Bitcoin?

Il sistema alla base del processo di creazione dei Bitcoin è chiamato mining e prevede un’elaborazione molto complessa di calcoli che avvengono attraverso una particolare tipologia di hardware.

Tale procedimento richiede un altissimo potere di calcolo di uno o più computer, per questo la loro creazione virtuale è molto limitata.

Come è stato dichiarato dai suoi creatori, l’emissione della moneta sarà limitata solo a 21 milioni di unità che sarà raggiunta solo nel 2140.

I Bitcoin sono anonimi e sono sicuri, dato che ogni moneta ha un codice alfanumerico unico chiamato address.
ACQUISTA E VENDI BITCOIN SULLA PIATTAFORMA LEADER MONDIALE: CLICCA QUI

Le prospettive della criptovaluta Bitcoin

Il valore di Bitcoin nel 2016 si aggirava intorno ai 400€. In questi anni, si è avuta una continua crescita sia del suo valore che dell’utilizzo di tale moneta virtuale.

Molti investitori si domandano se questa crescita possa continuare oppure il Bitcoin subirà un arresto improvviso dimostrandosi solo una bolla speculativa?

Il Bitcoin potrebbe entrare in maniera preponderante in alcune tipologie di mercati come, per esempio, in quello cinese.

Alcuni analisti hanno sottolineato come data l’incertezza del futuro della moneta europea, il Bitcoin potrebbe colmare i vuoti che si verrebbero a creare in caso di crisi dell’euro.

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
 

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
TOP 10 Risorse Utili:
The following two tabs change content below.
Jacqueline Facconti

Jacqueline Facconti

Jacqueline Facconti - Redattrice, sezione Finanza, Tasse, Economia Laureata in Economia Aziendale con 110 e Lode presso l'Università di Pisa, redattrice anche Money.it, Lettera43, Notizie.it

Leave a Reply

×