Si può fare addebito bollette su carte prepagate?

Le carte prepagate sono uno strumento finanziario particolarmente richiesto al momento grazie alle molteplici funzionalità che offre. Le stesse infatti oltre ad essere economiche e facili da gestire, consentono persino la domiciliazione delle bollette.

Non tutti gli istituti bancari offrono le stesse funzionalità e servizi, alcune infatti hanno canoni ridotti ma assenza di iban o domiciliazione, al contrario sono carte prepagate che possono sostituire tranquillamente una carta di debito o credito alla perfezione.

Bisogna stabilire quali sono le priorità per poi scegliere l’abbonamento più indicato per le proprie esigenze e l’utilità che si intende perseguire. Il possesso di una carta prepagata è economicamente conveniente, in primis perché spesso non ci sono neppure canoni minimi in secundis, c’è la possibilità di gestire molteplici funzionalità direttamente dal proprio smartphone senza alcuna difficoltà. Inoltre, non serve andare a fare la fila in banca o in posta per avere la prepagata poiché basterà richiederla online. Vediamo quali sono le migliori carte prepagate.

Cosa sono le carte prepagate

Strumento agile ed economico le carte prepagate sono indicate soprattutto per i giovani o coloro che hanno difficoltà finanziarie e non desiderano aprirsi un conto. nello specifico questo strumento è adatto alle piccole spese quotidiane, l’ideale per pre-impostare addebiti diretti di utente. La carta prepagata a differenza di una carta di credito o debito non si appoggia su alcun conto e questo consente di spendere solo il denaro presente sulla stessa.

La carta infatti consente di operare solo ed esclusivamente con l’importo ricaricato e nulla più. Nello specifico, non si corre il rischio di attivare addebiti automatici che faranno poi andare il conto in rosso poiché si potrà solamente pagare in base alle disponibilità presenti sulla stessa. La prepagata si può ottenere attraverso un pratico modulo online, non serve avere solide basi finanziare ma viene concessa a chiunque, sarà poi l’intestatario a ricaricare quanto necessario per poter far fronte alle proprie esigenze specifiche. Date queste motivazioni, si potrà anche richiedere e ottenere una o più carte prepagate per riuscire a far fronte a spese differenti destinandone una diversa per le varie necessità.

La domiciliazione delle bollette sulla carta prepagata

Anche con una semplice carta prepagata si può ottenere l’addebito diretto della bolletta senza doversi preoccupare della scadenza. Fino a qualche anno fa era impossibile domiciliare l’utenza domestica su una carta prepagata, la stessa adesso è molto più funzionale e pratica, e ha ampliato i propri campi di azione. Ecco perché molti modelli consentono anche la domiciliazione delle utente attraverso l’attivazione di quelli che vengono definiti RID ovvero addebiti diretti. Nemmeno oggi si può ottenere questo risultato con tutte le carte, alcune ancora non lo permettono. Bisogna quindi informarsi di questa evenienza prima di attivare la carta per poi non poterla utilizzare per gli scopi previsti.

Come si domiciliano le utenze su carta prepagata

Per poter pagare direttamente le bollette domestiche di luce, gas e acqua con una carta prepagata bisogna comunicare con il proprio fornitore al fine di chiedere l’addebito diretto sul codice iban che la stessa possiede. Si ha già quindi una prima indicazione in relazione al fatto che per poter domiciliare le bollette sulla prepagata, la stessa deve avere un iban, quelle che non lo consentono non possono essere destinatarie di questo servizio. Ulteriormente bisogna dire che questo meccanismo è possibile se la prepagata consente di effettuare dei bonifici SEPA, ovvero dei bonifici nazionali. Questa è una delle condizioni imprescindibili affinché sia possibile domiciliare l’utenza sulla propria carta. Questa soluzione è una delle più comode se si vuole evitare il problema di dover ricordare ogni mese le bollette con il rischio di dimenticarsi la scadenza e ritrovarsi senza uno dei servizi essenziali.

Il pagamento degli abbonamenti

Non tutte le utenze domestiche richiedono l’iban condiviso della carta per poter avere la domiciliazione delle utente. In alcuni casi, specie per quanto riguarda gli abbonamenti magari ad un gestore telefonico o al fornitore del servizio tv via internet, non serve possedere una carta prepagata con iban ma basta quella classica. Il risultato èc he si potrà tranquillamente pagare questi servizi con una classica carta, magari destinandola proprio all’uso inquestione. Insomma, questo è uno dei motivi per cui solamente seguendo pedissequamente le informazioni fornite dal gestore si ha la certezza di avere gli strumenti necessari per far fronte ad ogni tipo di pagamento. In quest’ultimo caso infatti non sarà necessario avere una carta prepagata essendo sufficiente la semplice carta senza iban. Sono tantissimi gli italiani che vogliono avere questa comodità proprio per non dimenticare l’abbonamento dei pagamenti essenziali così da poter sempre godere delle funzionalità in questione.

I vantaggi delle carte prepagate

Il più grande vantaggio delle carte prepagata è sicuramente la semplicità nell’ottenerle, nello specifico non ci sono file da fare se si decide di richiederle online inoltre, basta una minima documentazione per l’intestazione della stessa senza approfondimenti ulteriori. Del resto, la velocità è una delle richieste principali dei clienti che optano per la carta prepagata, spesso infatti recandosi presso un istituto di credito, questi possiedono le carte già pronte per essere consegnate.

Anche chi è segnalato come cattivo pagatore o in generale non possiede delle basi creditizie solide, può richiedere e ottenere una prepagata senza difficoltà alcuna. Basterà avere un documento d’identità per poterla ricevere al proprio indirizzo. Per le spese quotidiane ma anche i pagamenti online, con la prepagata si possono eseguire transazioni in tutta tranquillità, sia perché le stesse non si appoggiano ad un conto e quindi non si corre il rischio di perdere alcun chè, sia perché al massimo, se si incorre in una truffa, solo il platfond ricaricato potrebbe essere truffato. Anche se, le carte prepagate sono molto sicure e difficilmetne si possono clonare o si può correre il rischio d perdere del denaro.

Gli usi delle carte prepagate

Molteplici sono i possibili usi della carta prepagata, identici se non maggiori rispetto ad una carta conto, una carta di credito o una carta di debito. Nello specifico, la stessa potrà essere usata per acquisti online ma anche per l’acquisto in negozio fisico. La carta potrà essere utilizzata sia contactless sia per i pagamenti da fare strisciando direttamente sul terminale. Inoltre, con uan prepagata si può in tutta tranquillità ritirare denaro contante allo sportello, pagare al supermercato o per qualsiasi altro avvenimento. Le prepagate sono strumenti finanziari formidabili per privati e aziende, utilizzabili anche quando si va in trasferta per fornire ai propri operatori il denaro necessario per svolgere il loro lavoro al meglio. Oltretutto, la carta prepagata consente di attivare gli addebiti automatici, ovvero pagamenti grazie ai quali ci si può tranquillamente dimenticare delle scadenze. Basta impostare il RID far fronte a qualsiasi disposizione come domiciliazione delle bollette online e tutto il resto. La presenza dell’iban sulla prepagata consente di poter eseguire pagamenti attraverso bonifici nazionali e internazionali senza commissioni esorbitanti.

Lascia un commento

Sconti pazzi su Amazon con il Black Friday!!!VEDI LE OFFERTE