Azioni Banco Popolare BPM, Quotazione e Come Comprare

Acquistare le azioni Banco Popolare conviene?

Il gruppo BPM è nato nel gennaio 2017 a seguito della fusione tra la Banca Popolare di Milano e il Banco Popolare di Verona, sancito dal protocollo di intesa nel marzo 2016. Ora il gruppo bancario conta 2.500 filiali e opera sia all’estero che in Italia.

Nonostante il radicamento sul territorio italiano (tanto da risultare il terzo operatore nel settore bancario nazionale), Banco BPM si caratterizza per diversificare le proprie attività. Infatti comprende i servizi di banca d’affari, retail, privata, di gestione d’i attivi e di mercato, finanziamento e investimento. Il patrimonio netto ammonta a 13 miliardi di euro, mentre i clienti e i dipendenti sono rispettivamente 4 milioni e 25.000. Inoltre il piano di investimento 2016-2019 comprende l’introduzione di nuovi servizi multicanali, di capital market, acquisizioni e aggregazioni. Una particolare attenzione è stata prestata ai settori innovativi come l’ottica digitale.

Analisi della quotazione Banco Popolare

quotazione banco popolare bpm

Le azioni Banco Popolare sono state quotate per la prima volta sulla Borsa di Milano a gennaio 2017 presso il Mercato Telematico Azionario della Borsa Italiana. All’inizio la quotazione Banco Popolare BPM è rimasta sotto la soglia della resistenza tecnica pari a 3 euro, tuttavia si arrivò in poco tempo a un rialzo del 9,07%.

Il prezzo raggiunse quindi il massimo storico, attestandosi sui 3,02 euro per azione. L’andamento della quotazione BPM ha consentito il recupero della redditività del gruppo Banco BPM nonostante il 2016 si sia chiuso per le banche coinvolte nella fusione con un bilancio in rosso. Il 2017 si è caratterizzato per una crescita notevole sia delle commissioni nette che dei proventi operativi. Invece si è assistito a una contrazione dei costi operativi annuali e del margine di interesse.

Un aspetto da considerare è rappresentato dall’ammontare dei crediti deteriorati: infatti il Banco BPM è l’unico gruppo bancario italiano che ha dedicato alla gestione di questo ambito finanziario un’intera business unit potenziata. I NPL sono elementi a cui è stata prestata grande attenzione all’interno del piano industriale 2016-2019. Per il 2019 l’obiettivo è raggiungere utili pari a 1 miliardo di euro, destinando ai dividendi 400 milioni.

Investire nelle azioni Banco Popolare

Quando il Banco BPM è stato quotato per la prima volta in Borsa l’agenzia Moody’s ha assegnato il rating Ba1 all’intera società, mentre le opzioni a breve termine sono state classificate come Not Prime. Il rafforzamento della quotazione BPM è stato dovuto alla pubblicazione dei risultati trimestrali.

Bisogna tenere a mente che, proprio per le caratteristiche del titolo, la quotazione Banco Popolare risente fortemente dei risultati di Piazza Affari, sia in senso negativo che in quello positivo. La fiducia degli analisti nel titolo è rimasta solida per tutto il 2017, dove il target price era stato fissato a 3,4 euro oppure 3,8 euro per azione. La raccomandazione buy è continuata per tutto il primo semestre 2018, tuttavia a partire dall’estate la quotazione Banco Popolare ha subito notevoli fluttuazioni e oscillazioni. La spirale discendente ha portato la quotazione Banco Popolare BPM a 1,555 euro per azione a fine ottobre 2018.

Al momento gli esperti del settore raccomandano una certa prudenza agli investitori. Infatti prima di comprare le azioni Banco Popolare bisogna considerare attentamente il contesto generale e numerosi fattori aggiuntivi. Tra questi si ricordano:

– le influenze macroeconomiche e gli assetti geopolitici. Si tratta di elementi che fanno riferimento in maniera principale alle tensioni esistenti in Italia che alle relazioni di questo Paese con gli altri Stati e l’Unione Europea. Infatti influiscono profondamente sui mercati. Un altro aspetto legato al radicamento del gruppo in Italia è che le attività sono indirizzate in maniera specifica a questo mercato. Di conseguenza le congiunture economiche sfavorevoli e l’aumento del debito pubblico di questo Paese portano a sofferenze e debolezze interne per il gruppo bancario;
– il progressivo allontanamento dal settore assicurativo. Da un lato si tratta di un’opportunità per diversificare ulteriormente le attività del gruppo, dall’altro consente di ridurre le perdite di Banco BPM perché il settore assicurativo risulta essere il meno redditizio del gruppo;
– la semplificazione della gestione e dell’organizzazione interna del gruppo Banco BPM. Infatti ogni struttura risulta essere responsabile della propria gestione interna grazie a una modalità di direzione semplificata e più autonoma. In questo modo è possibile dare maggiore risalto ad alcune filiali strategiche e ad alcuni rami di questo gruppo bancario;
– l’espansione poco stimolata verso Paesi esteri. La tendenza a rimanere radicati in Italia da parte del gruppo Banco BPM è originata dalla decisione di evitare investimenti ambiziosi in un periodo ancora caratterizzato da una certa instabilità economica. Al tempo stesso la mancata espansione al di fuori dell’Italia comporta effetti negativi per l’istituto bancario perché si perdono interessanti opportunità di sviluppo e si mette maggiormente a rischio le proprie attività concentrandole in un unico Paese;
– la tendenza alla riduzione del numero di clienti. Infatti sia la Banca Popolare di Milano e il Banco Popolare di Verona che il gruppo Banco BPM hanno registrato una significativa perdita di clientela negli ultimi anni e gli esperti del settore bancario ritengono che questo trend continuerà negli anni a venire se non si effettuano decisi interventi. Infatti vari gruppi bancari europei hanno aumentato la loro presenza sul mercato e stanno attirando i clienti di Banco BPM.

Come comprare le azioni BPM

Se si vogliono acquistare le azioni Banco Popolare BPM, si hanno a disposizione diverse soluzioni: quelle più diffuse e comuni consistono nel rivolgersi alle banche e ai broker che operano sulle piattaforme online. Una modalità apprezzata prevede di fare trading online in maniera autonoma sfruttando i CFD. Infatti, se si apre un conto presso un broker tradizionale per comprare azioni BPM, si devono versare commissioni più o meno onerose a seconda del professionista a cui si fa riferimento. Invece gli investimenti tramite i CFD risultano essere maggiormente convenienti dal punto di vista economico. Si può optare tra una soluzione a breve oppure a lungo termine a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere.

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile comprare azioni Banco Popolare BPM direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Banco Popolare BPM borsa per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

comprare azioni banco popolare bpm

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più