Azioni Blackberry, Quotazione e Come Comprare

Investire in azioni è una delle possibili alternative che si presentano a chi intenda magari correre qualche rischio aggiuntivo, ma mettere a frutto i propri risparmi invece di vederli deprezzare giorno dopo giorno su un conto corrente. Dopo il Quantitative Easing della Banca Centrale Europea, infatti, i tassi di interesse si sono approssimati allo zero, costringendo i risparmiatori a guardarsi intorno al fine di reperire rendimenti apprezzabili, individuando anche le azioni tra le possibili opzioni.

Occorre però ricordare come l’investimento azionario sia sottoposto ad un tasso di rischio abbastanza elevato, come del resto tutti quelli che avvengono ogni giorno sulle piazze borsistiche di ogni parte del globo. Occorre cioè riuscire a conoscere non solo l’asset, ma anche una lunga serie di fattori macroeconomici in modo da riuscire a prevenire la formazione di un trend e infine cavalcarne l’onda.

In particolare, quando si opta per le azioni di una determinata società, occorre riuscire a capire se la loro quotazione sia congrua oppure ci siano dei margini per guadagnare da un suo apprezzamento o deprezzamento. Un discorso che vale anche per le azioni Blackberry.

A proposito di Blackberry

azioni Blackberry

BlackBerry Limited è una azienda fondata in Canada nel 1984 e operante nel settore dei dispositivi wireless. Sino al 2013 era nota con il nome di Research In Motion, poi mutato in quello attuale. Tra le tante realizzazioni che hanno concorso alle sue fortune va ricordato in particolare il primo telefonino dotato di touch screen, un brevetto ideato con il preciso fine di resistere all’impetuosa avanzata di Apple.

Nel corso degli ultimi anni, però, l’arrivo sul mercato di Google con il suo sistema operativo Android e la forza espansionistica di Apple hanno messo in grave difficoltà l’azienda canadese, che ha inaugurato un periodo di forti difficoltà, nonostante il tentativo di invertire la rotta negativa dando vita a ristrutturazioni e cambi nei vertici societari.

Perché puntare su Blackberry?

Alla luce di quanto detto, l’investimento sulle azioni di Blackberry rappresenta allo stato attuale una vera e propria incognita. C’è soprattutto un dato che dovrebbe spingere ad una attenta riflessione: tra il 2006 e il 2016 la quotazione di Blackberry è crollata del 95%. Con lo stesso passo ha proceduto peraltro il fatturato, passato dai 18 miliardi di dollari collezionati nel corso del 2012 ai poco più di 2 del 2016.

Altro dato da tenere nel debito conto è poi il numero di clienti di Blackberry, che ammonta a circa 1,6 milioni, una quota di mercato molto striminzita se si pensa che attualmente nel mondo sono più di 200 milioni coloro che utilizzano uno smartphone.

Come comprare le azioni di Blackberry

Dopo aver visto più nel dettaglio l’azienda e averla messa a confronto coi suoi competitori, si può quindi passare ad un esame delle modalità di trading che possono permettere di guadagnare sulle azioni di Blackberry.

Il primo modo è naturalmente quello consistente nell’acquisto diretto delle azioni, che può essere fatto appoggiandosi alla propria banca, pagando le relative commissioni. Chi si approccia alla Borsa in questo modo, però, corre notevoli rischi, in quanto può guadagnare solo nel caso il titolo scelto si apprezzi rispetto alla data di acquisto. Per poter favorire questo esito diventa di conseguenza molto importante scegliere il punto di entrata sul mercato.

In tal senso va sottolineato come siano proprio gli esperti ad affermare che l’ingresso non debba mai avvenire in un momento di grande salita dell’azione. Anzi, i momenti in cui il titolo sta effettuando un rally di questo genere andrebbero sempre evitati, in quanto potrebbero essere viziati da tentativi di manipolazione del mercato e, in particolare, potrebbero essere seguiti da un controtrend sotto forma di rimbalzo tecnico.

Molto meglio invece entrare in un momento in cui il titolo provenga da un lungo periodo di ribassi, ma proprio a seguito di analisi fondamentale si sia convinti del fatto che sia sottostimato. Ad esempio nel caso di Blackberry bisognerebbe cercare di capire se la decisione di orientare la produzione dei propri smartphone verso i clienti del segmento business possa effettivamente premiare nei prossimi anni i vertici aziendali che l’hanno decisa per sottrarre i propri prodotti alla competizione con Apple, Samsung e le nuove compagnie cinesi che stanno letteralmente invadendo il mercato.

Investire su Blackberry con il trading online

Come abbiamo visto, quindi, è possibile acquistare direttamente le azioni Blackberry, puntando su una loro crescita nel corso del tempo per poter lucrare sulla differenza di quotazione. Un sistema abbastanza pericoloso considerato come le quotazioni della Borsa negli ultimi mesi abbiano dato luogo a qualche cedimento, dopo anni di vacche grasse.

Chi intenda però limitare i rischi senza precludersi la possibilità di guadagnare con i titoli azionari dell’azienda canadese, può ripiegare su un metodo che non preveda l’acquisizione diretta delle azioni. Stiamo parlando del trading online, ovvero l’investimento su asset finanziari che avviene utilizzando la potenza delle nuove tecnologie, metodo che sempre più italiani hanno adottato nel corso degli ultimi anni.

In pratica si tratta di aprire un account presso una piattaforma che mette a disposizione i suoi strumenti tecnici per agevolare le operazioni di compravendita relative ad asset come azioni, materie prime, valute, anche digitali, e altri che di giorno in giorno sono oggetto di contrattazione sulle varie piazze finanziarie disseminate lungo il globo.

Sono proprio i broker online a offrire i Contract for Difference (CFD), strumento che consente di investire i propri soldi su un asset senza doverne detenere la proprietà fisica.
Il primo e più evidente vantaggio di questa modalità di investimento consiste nel fatto che si può guadagnare anche sulla discesa della quotazione dell’asset scelto, a patto naturalmente di riuscire a prevedere l’evoluzione della stessa.

In questo caso, si consiglia però di scegliere con cognizione di causa la piattaforma con cui operare. Anche nel recente passato, infatti, molti utenti sono stati oggetto di truffe o comportamenti al minimo discutibili da parte del broker adottato. Per evitare che ciò accada, sarebbe sempre il caso di rivolgersi a piattaforme dotate delle necessarie autorizzazioni ad operare sui mercati finanziari, che dovendo rispondere alle autorità di controllo non possono dare vita a comportamenti opachi, per non essere sanzionate.

Come comprare azioni BlackBerry

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile acquistare azioni Blackberry direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Blackbarry per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

copy trading

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
 
Loading...
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×