Azioni Facebook, Quotazione e Come Comprare

Facebook, oltre ad essere il più famoso ed utilizzato social network del mondo (conta circa 1 miliardo di utenti), è anche una società di capitali quotata in Borsa e che vende le sue azioni ad un prezzo compreso tra i 140 e i 150 euro l’una.

Storia di Facebook e l’ingresso in Borsa

azioni facebook

Facebook nasce negli Stati Uniti nel 2004 da un’idea di Mark Zuckerberg, Eduardo Saverin, Andrew McCollum, Dustin Moskovitz e Chris Hughese e si evolve rapidamente diventando uno dei più importanti social del mondo e un’impresa di capitali.

Pur trattandosi di una delle ultime società ad essere quotate in Borsa, oggi Facebook è una delle più grandi e famose aziende del mondo e, nel settore informatico, infatti è seconda solo a Google e Amazon.
Attualmente è possibile acquistare le azioni Facebook e speculare sulle variazioni di prezzo delle quote.

Il successo ottenuto da questo social network è legato alla possibilità di comunicare anche con persone che vivono dall’altra parte del mondo, rimanendo in contatto con parenti ed amici, vicini e lontani. È proprio questo aspetto che ha reso Facebook così popolare da contare quasi un miliardo di utenti in tutto il mondo.

Allo stesso tempo, proprio i numeri da capogiro, che hanno caratterizzato il successo di quest’azienda, hanno attirato l’attenzione di numerosi sponsor che hanno compreso, sin da subito, quali fossero le potenzialità della piattaforma che permetteva loro di arrivare più facilmente al consumatore finale.

Tutto ciò ha portato Facebook ad essere una delle aziende telematiche più ricche del mondo, grazie agli introiti che derivano dalla pubblicità, e una società di capitali che attualmente ha un valore stimato di 104 miliardi di dollari.

Andamento delle quotazioni Facebook

quotazione facebook

Dal giorno in cui la Facebook Inc. ha fatto il suo ingresso sul mercato dei capitali, il sui percorso è stato di ascesa e di crescita costante. Tuttavia, ci sono stati dei periodi in cui, a causa di particolari eventi, il valore delle azioni di Facebook ha vissuto una battuta d’arresto o, addirittura, un trend negativo.

La valutazione sul lungo periodo è senz’altro positiva, ma quando si valuta la possibilità di acquistare le azioni di un’azienda, anche se è famosa come Facebook, è bene prendere in considerazione tutte le variabili che potrebbero trasformare un investimento dal guadagno apparentemente sicuro, in un autentico flop.

Quando si prendere in esame Facebook e il suo percorso di crescita e di sviluppo, si resta stupidi di come una piccola azienda sia diventata, in così poco tempo, un colosso di portata mondiale, ma anche di come non abbia mai smesso di guardare al futuro, migliorandosi e studiando nuovi accordi di partnership che danno nuova linfa all’impresa.

Il percorso di continua crescita rappresenta senz’altro un punto a favore dell’azienda che però, negli ultimi anni, ha dovuto far fronte a molte difficoltà, una di queste riguarda i competitors.

Le principali aziende concorrenti che possono insidiare lo sviluppo di Facebook sono:

– Linkedin, un social network che mette in contatto le aziende o i datori di lavoro con i candidati. In pratica, l’ideatore di questo social, ha sfruttato a pieno il problema occupazionale che ha colpito molti Paesi occidentali e, per questo motivo, si pone come mezzo di comunicazione che permette alle persone di essere notate dalle imprese che hanno la possibilità di visionare i curriculum dei direttamente sulla piattaforma.

– Twitter che, nel modo di funzionare, è molto simile a Facebook e, per tale ragione, può essere definito il rivale numero uno in questo settore.

– Google che, pur non essendo un social, dispone di un’articolata rete di condivisione di materiali digitale come video, attraverso il popolare canale YouTube.

Quelli che abbiamo citato fin qui sono solo i competitors principali e già affermati del settore, ma per Facebook la minaccia non è rappresentata solo dalle grandi azienda, ma anche dalla piccole start up che non creano preoccupazione nel breve, ma nel lungo periodo.

I partner di Facebook

Quando un’azienda vuole continuare il suo percorso di crescita e di sviluppo sa che non può fermarsi e deve avere sempre lo sguardo rivolto al futuro. Per questo motivo Facebook ha pensato di collaborare con diverse aziende del settore e non, con il preciso intento di offrire ai cittadini un prodotto sempre nuovo, efficace e che si pone obbiettivi sempre più ambiziosi.

Ne sono un esempio le collaborazioni con IBM, Microsoft, Google e Amazon che non sono finalizzate ad aumentare i guadagni delle società, infatti lo scopo, di tutte queste importanti aziende, è quello di organizzare un team di ricerca in cui ognuna di essa metta a disposizione le proprie conoscenze e l’esperienza accumulata in questi anni, per trovare insieme dei modi sempre nuovi per utilizzare l’intelligenza artificiale a favore dell’uomo.

Per fare uno studio sull’andamento di una società, partendo dal suo storico, occorre avere a disposizione molti dati e soprattutto è necessario che l’azienda in questione sia quotata in Borsa da diversi anni. Nel caso di Facebook purtroppo le informazioni a nostra disposizione sono poche o comunque non abbastanza da poter prevedere determinati sviluppi e la ragione è davvero semplice: Facebook è quotata in Borsa solo dal 2012.

Azioni Facebook: investimento a lungo o a breve termine?

Per capire se la società fondata da Mark Zuckerberg & Co. continuerà il suo percorso di crescita o rallenterà la sua ascesa, è necessario tenere in considerazione due aspetti: le iniziative adottate dalla società e le iniziative dei suoi diretti competitors.

Se stai pensando di acquistare le azioni di Facebook sappi che puoi investire sia sul breve che sul lungo periodo. Nel primo caso è, infatti, possibile speculare sulle variazioni repentine di prezzo che caratterizzano il mercato del CFD, se invece hai intenzione di impegnare il tuo denaro per un periodo medio-lungo allora acquista le azioni della società tenendo conto di tutti i fattori che potrebbero influenzare l’andamento del valore delle quote in modo negativo o positivo.

Facebook è una delle più grandi realtà del settore, sia in termini di popolarità che sotto il punto di vista economico-finanziario.

Tra le cose che è necessario tenere sott’occhio quando si decide di acquistare le quote di questa società, ci sono eventi come quelli relativi al cyber spionaggio che ha investito l’azienda qualche mese fa, portando numerosi utenti alla cancellazione del proprio profilo social e alla mancanza di fiducia da parte dei clienti.

Come Comprare Azioni Facebook

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile acquistare azioni Facebook direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Facebook borsa per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

copy trading

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
 

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
TOP 10 Risorse Utili:
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×