Azioni Intesa SanPaolo, Quotazione e Come Comprare

Alla domanda è sicuro investire in azioni Intesa Sanpaolo, la risposta arriverà in modo conseguenziale nell’analisi che segue. Ma la risposta non è definitiva poiché è sempre e solo il mercato, l’analisi e lo studio a fornirla. Quindi in questo articolo parleremo della storia e della quotazione Intesa San Paolo nel tempo ed in tempo reale oggi.

Azioni Intesa SanPaolo: il Gruppo

Non tutti sanno che l’istituto bancario Intesa Sanpaolo è nato dalla fusione del Sanpaolo IMI e Banca Intesa. A seguito di questa fusione tra i due istituti bancari nel 2007 c’è stata un’opera di consolidamento nei successivi 3 anni. Infatti nel 2010 è stata confermata la solidità patrimoniale a seguito di un test effettuato dal committente “Committee of European Banking Supervisors”.

Una nota importante è il patrimonio crediti gestiti dall’istituto, infatti sono ben 340 miliardi di euro in crediti, e 370 miliardi di euro in depositi. Il suo braccio si estende quasi in tutt’Italia con più di 4000 sportelli. I suoi servizi sono molteplici e vengono erogati con una base di circa 11 milioni di clienti sul territorio nazionale. Inoltre la sua quota per regione non scende mai sotto il 12%.

Oltre ad essere un gruppo bancario leader nella nostra amata Italia, l’Intesa SanPaolo estende ed opera in Europa centro orientale, Medio oriente e nord Africa con 1200 sportelli e circa 7 milioni di clienti. La forza del gruppo Intesa si estende in 28 paesi con i servizi alle corporazioni.

Concentrando il focus in Medio oriente, nord Africa, Stati Uniti, Russia, Cina, India e Brasile.

Azioni Intesa SanPaolo: Classifica o pole position?

quotazione intesa sanpaolo

Sebbene L’intesa Sanpaolo è tra uno dei più grandi gruppi bancari sul territorio nazionale Italiano, ha iniziato un’estensione dell’opera in Europa in tempi recenti, se pensiamo a gruppi consolidati e meno giovani. Il gruppo Intesa nella classifica dei grandi gruppi bancari Italiani, si erge al secondo posto. Mentre la supremazia al primo è della Unicredit Group, prima in questa classifica e quarto gruppo in Europa.

La pole position viene chiusa dalla BPER al terzo posto. Rispettivamente al quarto troviamo Monte dei Paschi di Siena. Al quinto posto BNL, al sesto il gruppo UBI. Settimo posto con Unipol Banca, filiale di UNIPOL ASSICURAZIONI.

All’ottavo posto troviamo Banco Popolare, mentre al nono Banca Popolare di Milano.

La classifica viene chiusa con il decimo posto per la Banca Popolare dell’Emilia Romagna e all’undicesimo Medio Banca.

Partner di Intesa SanPolo

Nel 2009 c’è lo storico accordo tra Intesa SanPaolo e BNP Paribas su Findomestic. 2011 Western Union, gruppo specializzato nel trasferimento di denaro. Firma un accordo sull’inserimento dei propri servizi a pagamento negli sportelli Intesa SanPaolo.

Nel 2017 c’è un avvicinamento tra Intesa SanPaolo e Assicurazioni Generali. Infatti il Gruppo Intesa progetta uno scambio titoli sulla maggioranza del capitale di Generali.

Analisi Quotazione Intesa SanPaolo

La quotazione di Intesa Sanpaolo e presente sul mercato della borsa Italiana, ovvero MTA facente parte del FTSE MIB DI MILANO. Gli esperti segnalano ottime opportunità per il trading a breve termine.

Ok c’è un’intesa, ma quali sono i tuoi titoli?

Anche se il titolo è ironico, questa è una domanda che ci poniamo tutti in diversi ambiti, tra cui gli investimenti in borsa. Come accennavo prima, la quotazione del gruppo Intesa SanPaolo subisce forti fluttuazioni, questo per gli esperti è segnale di un ottimo trading a breve termine. Gli stessi ci ricordano di tenere bene a mente che le banche, come oggetto di investimento, sono soggette e condizionate da normative ed eventi del settore bancario.

L’andamento delle azioni Intesa SanPaolo ha registrato a partire dal 2012 un crescere costante dei suoi dividendi. Dal 2012 al 2015 la quotazione infatti è passata da 1€ al 3,5€.

I dividendi incassati dagli investitori ad azione hanno visto un progressivo rialzo da 0,05€ a 0,15€ con maggiorazioni per le azioni di risparmio.

Anche se i segnali di crescita sono stati positivi nel 2015 il gruppo intesa ha subito un forte ribasso, dovuto alla legge Bad Bank. Legge che prevedeva il finanziamento per ridurre i danni di altri gruppi bancari che erano in crisi.

Il risultato migliore della quotazione Intesa SanPaolo è ottenuto nella metà del 2016, quando l’utile netto supera i 2 miliardi di euro. Nella chiusura annuale si registra una forte crescita, che si attesta con un utile netto di circa 3,1 miliardi di Euro.

La chiusura positiva dell’anno precedente porta il gruppo Intesa Sanpaolo nel 2017, alla distribuzione di un complessivo dividendo pari a 3 miliardi di euro. I dividendi si dividono in 0,178€ azioni ordinarie, e 0,189 cedola per azioni di risparmio.

Dal 2013 ad oggi chi ha creduto nel gruppo e ha investito in azioni Intesa SanPaolo ha potuto avere un return del 50% sul proprio investimento.

Anche le banche soffrono

Se finora abbiamo analizzato gli aspetti positivi del gruppo è anche importante analizzare la quotazione Intesa SanPaolo ed i suoi punti deboli. Sebbene l’Intesa Sanpaolo sia uno dei gruppi leader in Italia, in Europa soffre il predominio delle banche Francesi e Tedesche. Infatti se siete predisposti ad iniziare una strategia e l’acquisto delle azioni Intesa SanPaolo, dovete mettere in conto anche questo.

Andamento Quotazione Intesa SanPaolo (Grafico in Tempo Reale Oggi)

Le analisi degli esperti parlano di forti fluttuazioni, le stesse sono molto interessanti dal punto di vista del trading a breve termine. Infatti per iniziare un’avventura con pochi rischi si consiglia un profondo studio e un’analisi approfondita della quotazione Intesa SanPaolo con il seguente grafico:

Come Comprare Azioni Intesa SanPaolo

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile acquistare azioni Intesa SanPaolo direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Intesa SanPaolo in borsa per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

copy trading

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
 

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
TOP 10 Risorse Utili:
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×