Azioni Nintendo, Quotazione e Come Comprare

Vota questo articolo

Investire nelle azioni Nintendo

Per investire nelle azioni Nintendo si hanno a disposizione due diverse opzioni. Innanzitutto è possibile trattare sul mercato borsistico con i CFD e, in alternativa, si può optare per le piattaforme di trading online. Queste ultime soluzioni si caratterizzano per essere facilmente gestibili e per permettere di operare anche agli investitori con ridotte capacità economiche. Le azioni Nintendo sono una soluzione molto apprezzata quando si parla dei titoli relativi al settore tecnologico dei videogiochi.

Si tratta di una società multinazionale con sede a Tokyo che è stata fondata in Giappone nel 1989 da Fusajiro Yamauchi. All’inizio l’ambito di attività era legato alla creazione delle carte da gioco giapponesi, tuttavia a partire dagli anni Novanta si è assistito a una maggiore diversificazione della produzione, in particolare facendo riferimento ai giochi e ai terminali da sala giochi. Infine l’azienda ha deciso di specializzarsi nel mercato delle consolle di gioco, tanto da diventare la società leader del segmento. Al tempo stesso alcuni giochi e licenze (Pokemon e mario) sono entrati a far parte della cultura generale, così da decretare il successo del marchio e la sua visibilità.

Come comprare azioni Nintendo

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile acquistare azioni Nintendo direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Nintendo borsa per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

copy trading

Perché acquistare le azioni Nintendo

azioni Nintendo

Nel 2019 investire nel titolo Nintendo risulta essere un’operazione consigliata dagli analisti finanziari, che contemporaneamente raccomandano agli investitori di mantenere nel proprio portafoglio queste azioni. Infatti la quotazione Nintendo ha registrato un notevole aumento grazie all’enorme successo dell’app Pokemon Go.

Questo evento ha comportato una decisa inversione di tendenza per quanto riguarda il titolo il Borsa. Infatti negli anni precedenti la società aveva visto il titolo in costante discesa a causa del’incapacità di intercettare le domande del mercato e alla messa in opera di cattivi investimenti.

Nel giro di una settimana a partire dal lancio dell’app il prezzo delle azioni Nintendo è aumentato di circa il 50%, nonostante il fatto che Pokemon Go non sia un gioco esclusivamente a marchio Nintendo. Infatti la società riceve semplicemente il 30% degli introiti perché l’app è frutto di una collaborazione tra Niantic e l’azienda Pokemon.

Proprio per questo motivo nelle settimane successive si è assistito a un andamento altalenante della quotazione Nintendo. Infatti le azioni hanno subito un crollo del 20% sulla Borsa di Tokyo (probabilmente a seguito di comportamenti incauti da parte degli investitori) per poi crescere nuovamente. Nel periodo di ribasso del titolo numerosi investitori hanno deciso di sfruttare l’occasione, pensando che il lancio del gioco Pokemon Go nei Paesi in cui non è ancora disponibile, porti a ulteriori rialzi.

L’andamento della quotazione Nintendo

A luglio 2018 le azioni Nintendo hanno subito un forte rialzo, portando a una quotazione massima registrata nell’arco di vari anni. Successivamente il titolo ha registrato un andamento altalenante, mantenendo comunque la propria posizione in Borsa.

Un leggero comportamento discendente continuo è stato registrato negli ultimi mesi del 2018, tuttavia le aspettative degli investitori sono positive per quanto riguarda il 2019. Comunque investire in questo titolo presuppone una strategia di medio-lungo periodo.

Di conseguenza risulta essere necessario essere convinti delle possibilità di crescita dell’azienda e della sua valutazione in Borsa. Inoltre l’investimento prevede di destinare a questa soluzione parte del proprio denaro per un periodo di tempo abbastanza lungo. In secondo luogo è bene tenere a mente che il gruppo Nintendo possiede sia punti di forza che di debolezza che possono influire sul valore delle azioni.

Tra i primi si ricordano:

– il possesso una buona immagine di marca, sia per quanto riguarda la qualità dei prodotti che per i fatto di prestare una grande attenzione alle esigenze dei dipendenti, in particolare per quanto riguarda i termini salariali;

– il livello qualitativo della strategia di distribuzione generalizzata, che coinvolge sia dettaglianti di fascia alta che grossisti. L’ampiezza della rete viene garantita anche dalla presenza di negozi di proprietà dello stesso gruppo e dalla vendita online. In quest’ultimo caso si fa riferimento sia alle proprie reti di vendita digitali che alle piattaforme di e-commerce;

– l’adozione di una strategia di price skimming in relazione alla politica dei prezzi. Di conseguenza i prezzi elevati vengono abbassati progressivamente per adattarsi alla concorrenza;

– la messa in opera di strategie di marketing di alto livello e molto persuasive, volte a creare nei consumatori un bisogno;

– a differenza dei principali concorrenti del gruppo si offrono agli investitori anche prospettive a lungo termine. Di conseguenza viene data una grande attenzione all’ambito della ricerca e dello sviluppo dei prodotti;

– la messa a punto di rapporti di partnership strategici, come quello concluso con il gruppo Disney. In questo modo è possibile andare incontro alle esigenze di un nuovo target di clienti fino a oggi poco considerato, cioè i bambini. Sfruttare i personaggi della Disney per i propri giochi permette al gruppo Nintendo di aumentare la propria visibilità e notorietà.

Per quanto riguarda invece i punti di debolezza del gruppo si ricorda come poco tempo fa sia stato registrato un difetto nelle consolle di gioco Wii, uno dei prodotti Nintendo più venduti in questo momento. Le conseguenze sono state pesanti e hanno portato alla restituzione di numerosi articoli, generando perdite consistenti.

Altri svantaggi che possono compromettere il valore delle azioni del brand sono:

– la presenza sul mercato di imitazioni a basso prezzo e di cattiva qualità. Oltre a generare un danno economico, questi prodotti hanno effetti negativi persino per quanto riguarda l’immagine del marchio, portando a sfiducia da parte dei consumatori;

– una certa incapacità da parte del gruppo Nintendo a rispettare i propri margini. Si tratta di un inconveniente rilevato da alcuni analisti, che hanno sottolineato come, per essere redditizia, la vendita di videogiochi deve basarsi su grandi quantità. Al tempo stesso gli obiettivi di margine sono sempre più difficili da raggiungere perché il mercato tende a parcellizzarsi a causa della concorrenza;

– l’alto costo delle promozioni che vengono proposte periodicamente in corrispondenza del lancio dei nuovi prodotti. A questi costi indiretti si sommano consistenti spese dirette relative alla messa a punto della strategia di marketing per attirare clienti. I budget sono davvero rilevanti e comprendono offerte promozionali e regali.

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

Ecco Come Guadagno + di 65722 € al meseScopri di più