Azioni Tesla, Quotazione e Come Comprare

Vota questo articolo

Investire in Borsa è una attività finanziaria e come tutte quelle che rientrano in tale categoria, può comportare una serie di notevoli rischi. Soprattutto per i piccoli risparmiatori che, non potendo disporre delle informazioni su cui possono invece contare i grandi investitori, sono costretti ad agire sui mercati finanziari senza avere apprezzabili strumenti in grado di preservarli da clamorosi rovesci della sorte.

Per cercare di evitare, o quanto meno attenuare pericoli di questo genere, sarebbe perciò il caso di optare per asset più conosciuti e, di conseguenza meno soggetti ad improvvise inversioni di trend. Tra di essi possiamo senz’altro annoverare le azioni Tesla. Andiamo a vedere per quali motivi.

Azioni Tesla: un po’ di storia

azioni tesla

Tesla Inc. è una azienda nata nel 2003 con il nome di Tesla Motors. Il suo ambito di produzione è quello dei veicoli elettrici, dei pannelli fotovoltaici e delle batterie grazie alle quali è possibile stoccare l’energia prodotta.

Il nome è stato scelto come una sorta di omaggio a Nikola Tesla, geniale inventore di origine serba poi naturalizzato statunitense e considerato una delle menti più brillanti del periodo tra la fine del 19° secolo e la prima metà di quello successivo.

Già la scelta del nome fa perciò capire la grande propensione all’innovazione che caratterizza l’azienda, riconosciuta del resto dalla rivista Forbes, che l’ha indicata come la più attrezzata al mondo sotto tale punto di vista nel 2015.

Le ultime clamorose vicende di Tesla

Negli ultimi mesi l’azienda è stata ripetutamente nell’occhio del ciclone, in particolare a causa di alcune mosse improvvide di Elon Musk, il suo presidente, il quale è stato oggetto di una azione legale da parte della Sec (Securities and Exchange Commission), l’equivalente statunitense della nostra Consob, ovvero l’autorità preposta alla vigilanza dei mercati finanziari tesa a garantire gli investitori.

Proprio al fine di evitare pesanti conseguenze di carattere penale e impedire il crollo del titolo, Tesla ha infatti dato vita ad un accordo in seguito al quale ha lasciato il timone dell’azienda e aderito al pagamento di una multa di 40 milioni di dollari. Una decisione che si è ripercossa sulla quotazione delle azioni Tesla, impedendo ulteriori frane a Wall Street.

La vicenda era stata scatenata da alcuni messaggi che lo stesso Musk aveva affidato a Twitter, affermando la sua intenzione di ritirarsi dalla borsa e di pagare sino a 420 dollari ad azione.

La vicenda che ha interessato Elon Musk, che ha comunque conservato la carica di chief executive officer dell’azienda californiana, ha naturalmente dato la stura a rumors e notevoli interrogativi. In particolare gli analisti si interrogano sui futuri destini del marchio, il quale molto difficilmente riuscirà a conservare la sua autonomia, che è stata in fondo il maggior punto di forza del brand in questi anni.

Secondo gli addetti ai lavori Tesla dovrebbe senz’altro entrare nell’orbita di qualcuno dei maggiori protagonisti del settore automobilistico. Se è stata scartata l’ipotesi Volkswagen, già impegnata nel settore dell’auto elettrica coi suoi marchi, e degli altri colossi tedeschi del settore, per svariati motivi, potrebbe essere ad esempio Hyundai Motors ad optare per un soccorso derivante soprattutto dalle difficoltà di arrivare a Fca.

La spirale di difficoltà in cui è caduta la casa californiana è da attribuire soprattutto alle vicende che hanno caratterizzato il lancio della Model 3. Presentata in pompa magna, la compatta premium di Tesla ha subito ottenuto 400mila prenotazioni, senza però che le strutture commerciali siano mai riuscite ad adeguarsi alla domanda, proprio a causa delle difficoltà produttive.

Il resto è stato fatto dall’aggressività della concorrenza, soprattutto su quel segmento alto di gamma che rappresenta il vero campo di battaglia dell’auto elettrica.

Come comprare azioni Tesla

quotazione tesla

Quanto detto sinora, e le vicende negative che hanno investito la quotazione Tesla, dovrebbe far capire abbastanza agevolmente i rischi insiti nell’acquisto di azioni.

Sino a qualche mese fa, infatti, il brand californiano sembrava ormai pronto al decollo, grazie ad una serie di progetti di ampio respiro. Non solo nel settore delle auto elettriche, ma anche in quello delle energie rinnovabili. L’acquisto di Solar City, azienda operante nel settore del fotovoltaico, sembrava in effetti aprire nuovi scenari, supportati peraltro dalla capacità di attrarre finanziamenti messa in mostra dal gruppo.

La caduta fatta registrare nell’ultima parte dell’anno si è però incaricata di smentire le sicurezze degli anni passati e ora gran parte del mondo finanziario si interroga sul futuro di Tesla.

Proprio per questo motivo, ad oggi, decidere di acquistare direttamente azioni del marchio potrebbe esporre a notevoli rischi, soprattutto in ragione della notevole volatilità messa in evidenza.

Chi non vuole correre rischi eccessivi, però, può senz’altro approfittare delle opportunità offerte dal trading online, ovvero dalle piattaforme che permettono di investire sfruttando la potenza di Internet.
In questo caso, infatti, non è necessario acquistare direttamente le azioni Tesla, ma si può ricorrere a strumenti come i CFD, ovvero i Contracts for Difference. Grazie ad essi è possibile guadagnare non soltanto nel caso in cui l’asset scelto si apprezzi, ma anche nel caso di un suo ribasso.

Per poter avere maggiori possibilità di vedere remunerato il proprio investimento, occorre però saper padroneggiare l’analisi fondamentale, ovvero la tecnica che va a monitorare tutta una serie di parametri in grado di rivelare se l’azione in oggetto è valutata in maniera congrua o meno.

In questa sede dovranno quindi essere analizzati dati relativi all’azienda che ha emesso il titolo (ad esempio gli utili, la redditività, il campo in cui esercita e la concorrenza con cui si deve confrontare) oltre a dati macroeconomici più generali, come quelli relativi al momento economico che si profila all’orizzonte o eventuali decisioni politiche che potrebbero avere una ricaduta sulla società.

Come si può facilmente capire si tratta di un lavoro complesso, ma tale da poter ridurre in maniera molto significativa il rischio che si corre quando si decide di investire i propri soldi sui mercati finanziari.

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile acquistare azioni Tesla direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Tesla borsa per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

copy trading

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

Lavoro Serio Online VAI (Ricevi su Messenger)