Azioni Twitter, Quotazione e Come Comprare

L’avvento dei social media o social network ha fanno nascere una nuova forma d’azienda che incentra la propria attività sullo scambio di informazioni e messaggi tra i diversi utenti, è questo il caso di Twitter.

Nata nel 2006 dall’intuizione di Jack Dorsey, membro di Odeo, ovvero una start up californiana, Twitter è una piattaforma di comunicazione che si caratterizza perché offre un servizio semplice e diretto.
Grazie a questo popolarissimo social network, gli utenti hanno l’opportunità di condividere contenuti multimediali e di scrivere e pubblicare brevi messaggi postali online.

Azioni Twitter tra concorrenza e partnership

Quella che attualmente è una delle più famose e utilizzate piattaforme di comunicazione del nuovo millennio, in realtà, è anche una società quotata in Borsa. Trattandosi di un prodotto piuttosto giovane che opera in un settore che offre pochi riferimenti in termini di analisi storica, utili a piazzare investimenti profittevoli, prima di decidere se è il caso o meno di acquistare le azioni di questo tipo di società è importante analizzare nei minimi dettagli gli aspetti principali.

Uno dei fattori da tenere in considerazione quando si valuta di entrare in Borsa acquistando le azioni Twitter, o di altri strumenti di comunicazione simili (vedi Facebook o Instagram), è necessario comprendere quali sono i principali competitor del settore e quali gli accordi di collaborazione siglati dalla società.

Nel caso di Twitter i concorrenti diretti e indiretti alla sua attività possono essere individuati facilmente, infatti parliamo di grandi nomi come Google Plus, – ossia, un sotto-prodotto del motore di ricerca che offre servizi simili a quelli di Twitter, parliamo quindi messaggistica e condivisione di contenuti – Pump.io, MySpace (che il pioniere in campo di social network).

Da pochi anni (2016) è stato lanciato un nuovo prodotto che rischia di diventare un importante concorrente per Twitter, sitiamo parlando di Mastodon che ne giro di sole tre settimane ha visto passare il numero dei suoi utenti da 30 mila ad oltre 500 mila.

Per rendere solido il suo processo di crescita, la società californiana ha siglato accordi di partnership con importati e popolari società che già operano in rete, parliamo di Yahoo (in Giappone), di Flipboard e di Snapchat.

Azioni Twitter e il suo ingresso nel mercato dei capitali

La società di comunicazione online fondata a San Francisco nel 2006, nei primissimi anni della sua attività non ha prodotto alcun fatturato. Il motivo è da ricercare nella volontà della dirigenza di offrire servizi gratuiti che, quindi, non generavano ricchezza. Le risorse che hanno permesso di avviare e supportare economicamente l’attività provenivano da una raccolta fondi che è stata avviata nel 2009.

Solo a partire dal 2013 le azioni Twitter sono state quotate in Borsa, introducendo così i suoi titoli nel mercato dei capitali. Il valore delle azioni di Twitter, dal momento in cui ha indossato la veste giuridica di società per azioni, seguono un andamento crescente che, secondo le previsioni fatte dagli analisti, è destinato a rimanere tale anche nei prossimi anni.

Investire sui social network: aspetti da valutare

Attualmente, pur trattandosi di un segmento di mercato decisamente giovane, l’acquisto di azioni di società che offrono servizi di comunicazione telematica, come Twitter, sembra essere una delle più redditizie. Il rischio maggiore deriva proprio dalla difficoltà nel prevedere gli andamenti, questo perché l’analisi storica risulta essere piuttosto incerta.

Tuttavia, chi ha intenzione di acquistare azioni di un social network può prendere in esame alcuni aspetti:

  • il valore della capitalizzazione borsistica che, nel caso di Twitter, nel 2017 ha raggiunto e superato i 10 miliardi di euro;
  • il peso delle azioni, infatti Twitter è quotata sui mercato di capitali principale di New York, ossia il Main Market NYSE;
  • la partecipazione alla capitalizzazione del Paese, infatti, la società con sede a San Francisco rientra nelle 100 che, per mole di affari e liquidità, influenzano l’indice borsistico tecnologico statunitense, ossia il NASDAQ 100;
  • l’azionariato della società di capitali, di fatto Twitter ha sia azionisti istituzionali che investitori privati.

Questi sono solo i principali indicatori che possono offrire supporto agli investitori nel processo decisionale e nella formulazione di un piano strategico finalizzato all’acquisto di azioni della società Twitter. In effetti, oltre a quelli appena elencati, occorre analizzare tutto il segmento di mercato – che comunque è in costante crescita – senza mai dimenticare che una collaborazione tra competitor o l’introduzione di novità e di nuovi servizi da parte dei principali concorrenti, possono determinare la crescita o la decrescita del valore delle azioni della società.

Investire su Azioni Twitter: vantaggi e svantaggi

quotazione twitter

Come tutti i piani strategici d’investimento, anche se si ha intenzione di acquistare le azioni di una società come Twitter è importante considerare alcuni aspetti e seguire la quotazione Twitter nel tempo.

Senza dubbio l’appeal di questa società per azioni è legata alla sua popolarità. Anche se è piuttosto lontana dall’ottenere la fama e le risorse del leader del settore, ovvero Facebook, Twitter si è senza dubbio ritagliata un piccolo spazio nel mondo dei social network, che gli ha permesso di diventare molto popolare tra i giovani.

Secondo gli analisti, Twitter e i suoi sevizi di comunicazione e condivisione telematica conservano ancora un importante margine di crescita, traducibili nello sviluppo della piattaforma, ma anche in un significativo incremento del volume di affari.

Tutto ciò, per gli investitori, potrebbe indicare la (quasi) certezza che i titoli quotati in borsa della società di San Francisco continueranno ad accrescere il proprio valore anche negli anni a venire e che, quindi, vale la pena di averli nel proprio portfolio.

Come tutte le analisi tecniche che si rispettino, è arrivato il momento di dare uno sguardo agli aspetti meno positivi che riguardano un potenziale investimento, che prevede l’acquisto di azioni di Twitter.

Questo social network ha dei competitori davvero forti e ben posizionati sul mercato, basti pensare alla società fondata da Mark Zuckerberg oppure a Snapchat, che hanno un appeal maggiore per gli utenti e che, di conseguenza, contribuiscono ad un progressivo indebolimento di Twitter sia come piattaforma social che come società di capitali.

In effetti, nell’ultimo periodo il numero di utenti che si inscrive al canale è diminuito anche rispetto alle previsioni fatte dagli analisti, tutto ciò si traduce in un minor volume d’affari causato dai minori proventi della pubblicità e dalla riduzione del numero di inserzionisti che sottoscrivono accordi di marketing con Twitter.

Quotazione Twitter in tempo reale oggi (Grafico)

Segui il grafico con la quotazione Twitter in tempo reale sempre aggiornata:

Come Comprare Azioni Twitter

Grazie alle migliori piattaforme di trading online è possibile acquistare azioni Twitter direttamente da casa tua con PC o smartphone. Di seguito riportiamo un esempio passo a passo, con la piattaforma che io preferisco, eToro.

1. Per poter acquistare azioni Twitter in borsa per prima cosa: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

2. Inserisci i tuoi dati reali per fare l’iscrizione

3. Fai il tuo primo deposito, quindi in basso a sinistra clicca su “Deposita fondi

copy trading

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×