Bahamas creerà una Criptovaluta per ampliare i servizi finanziari

Il vice primo ministro e ministro delle finanze delle Bahamas, K. Peter Turnquest, ha annunciato che la Banca Centrale presenterà presto una valuta digitale pilota per quel paese.

Il governo delle Bahamas mira a costruire un servizio di pagamento completamente digitale, che rafforza il sistema finanziario esistente nella catena di isole, dove molte famiglie non hanno accesso alle banche.

L’annuncio è stato fatto durante l’evento “The Bahamas Blockchain and Cryptocurrency Conference“, che si è svolto tra il 20 e il 22 giugno, in cui sia Turnquest che il Primo Ministro delle Bahamas, Hubert A. Minnis, hanno preso la parola durante la cerimonia di apertura.

La produzione di un moderno servizio di pagamento completamente digitale è la via da seguire in questa fase del governo.

Una valuta digitale delle Bahamas è particolarmente importante per molte famiglie, che hanno visto molte banche ridursi di dimensioni e ritirarsi dalle proprie comunità, lasciandole senza servizi bancari.

In quanto nazione insulare, dove il trasporto può essere un inconveniente per molti, soprattutto per gli anziani, e costoso, dobbiamo offrire servizi finanziari in modo digitale e sicuro.

Le Bahamas, è un paese insulare che comprende oltre 700 isole, isolotti e isolotti, dove la percentuale più alta del PIL proviene dal turismo e dai relativi servizi finanziari.

Secondo la stampa ufficiale, quando è entrato in carica poco più di un anno, il vice primo ministro ha detto che il paese avrebbe utilizzato blockchain per essere più efficienti e sradicare la corruzione nel sistema di governo.

Turnquest ha osservato che la visione del suo governo per Grand Bahama è quella di diventare il centro tecnologico delle Bahamas e della regione, una sorta di “Silicon Valley caraibica“. A questo proposito, l’autorità ha detto che soprattutto blockchain e criptovalute, “sono le tecnologie dinamiche e cambiare il gioco, e come un paese vogliamo essere in prima linea di utilizzo e l’integrazione nei nostri sistemi, in particolare dove si può migliorare la facilità di fare business e portare innovazioni per aumentare lo sviluppo “.

Un’altra applicazione che intendono fornire alla tecnologia di contabilità distribuita in Bahamas è la registrazione di certificati come licenze commerciali, assicurazioni nazionali, tra gli altri.

La dichiarazione chiarisce che questo processo è ancora nella sua fase preliminare, oltre a spiegare che può garantire che questi dati siano salvaguardati e condivisi in un ambiente “sicuro e verificabile”.

In questo modo, cercano di rendere il sistema più efficiente e con minori costi associati.

Di recente, l’Organizzazione del Turismo dei Caraibi (OTC), che appartiene Bahamas, ha firmato un accordo con Bitt,  soluzioni di pagamento basate su società blockchain, al fine di ottenere una maggiore efficienza nel commercio associato con il turismo in regione.

Lascia un commento