Bill Clinton preferisce Ripple a Bitcoin!

L’ex presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, ha affascinato gli spettatori con la sua recente apparizione in un evento di Ripple a San Francisco il 1 ° ottobre. Clinton ha impressionato molti ospiti con la sua presenza e innegabile carisma, ma ha anche elogiato le possibilità della tecnologia blockchain mentre parlava come oratore principale all’evento.

Insomma Bill Clinton preferisce Ripple a Bitcoin!

Poiché l’adozione della criptovaluta si avvicina al mainstream, è essenziale che figure di alto livello saltino sul carro per conferire le virtù dei criptoasset e i progressi delle tecnologie blockchain.

Mentre teneva un discorso durante l’evento “Swell” di due giorni di Ripple nella città di Golden Gate, l’ex presidente si è dimostrato lirico riguardo all’industria dicendo che “le possibilità della tecnologia blockchain sono incredibilmente grandiose“.

Parlando all’evento blockchain con il suo ex consulente economico, Gene Sperling, hanno discusso su un ampio spettro di argomenti, dalle questioni culturali e di politica estera alle opportunità di investimento, alle attività bancarie e alla crescita della tecnologia blockchain.

Clinton ha sottolineato che l’appeal internazionale della criptovaluta è un ingrediente chiave del suo continuo successo, ma potrebbe anche essere la sua rovina.

Clinton non ha approfondito le questioni normative che riguardano il settore e aziende come Ripple, ma ci ha esortato a muoverci con cautela per non replicare la bolla di internet di fine anni ’90. Clinton ha detto che è importante che “non uccida l’oca d’oro”.

La sensazione prevalente del discorso di Clinton era che non sovrascriveva la tecnologia e si comportava come un cripto evangelista.

Lascia un commento