Bitcoin fa la prima Vittima

Solo una settimana fa, il team di sviluppo di Bitcoin Core è stato informato di un errore potenzialmente catastrofico nel codice Bitcoin del proprio cliente. Sebbene questa criptovaluta non sia stata attaccata, la comunità ha avvertito della possibilità che altri piccoli progetti di criptovaluta possano essere danneggiati sfruttando questi attacchi. La vittima era Pigeoncoin.

L’attacco è avvenuto il 26 settembre. Un minatore malintenzionato ha approfittato dell’errore creando 240milioni di monete (più del 20% del totale in circolazione) , il cui  valore approssimativo è di circa 5000 Tuttavia, secondo l’ex membro del del team di sviluppo e gestore di un mining pool di pigeoncoin Nicholaus Kliesen, l’attaccante conserva ancora circa il 50% delle monete. E il resto è riuscito a cambiare attraverso l’exchange CryptoBridge.

Ricordiamo che l’errore inflazionistico è stato introdotto nel codice client Bitcoin Core nella sua versione 0.15. , nell’anno 2016. Attraverso questo vettore di attacco, un minatore potrebbe creare bitcoin dal nullaattraverso la doppia spesa delle monete, violando così il limite massimo della fornitura della criptovaluta in questione.

Questo difetto mette a rischio i progetti che utilizzano versioni vulnerabili basate sul codice client Bitcoin Core come Pigeoncoin. Questo progetto è stato creato nel marzo 2018 “per completare un obiettivo altruistico, per completare la raccolta di dati sui social network”, come si può leggere nel suo annuncio di creazione in Bitcointalk.

Rendendosi conto che la rete era stata effettivamente attaccata, hanno chiesto agli exchange Safetrade e CryptoBridge di bloccare depositi e prelievi in modo che gli sviluppatori potessero creare un patch. “I nostri sviluppatori hanno iniziato a lavorare su una soluzione che avrebbe evitato che la vulnerabilità si ripetesse. Il 27 settembre, avevamo un portafoglio temporaneo che abbiamo offerto ai pool di mining “, ha detto.

Kliesen ha detto che la criptovaluta ha avuto un “piccolo impatto sul prezzo”. Inoltre, ha informato che stanno ancora lavorando allo sviluppo della valuta e ha persino riportato un aumento dell’hashrate della rete. L’errore è stato risolto, quindi la rete non dovrebbe avere un fork.

Attualmente la criptovaluta ha un prezzo di  $ 0,000067 , equivalente a 1 satoshi. Ciò rappresenta una battuta d’arresto di poco più del 22% . La criptovaluta ha un totale di 923.065.000 PGN in circolazione e un limite di fornitura di 21.000.000.000.

Il successo di questo attacco mette in discussione il pericolo dell’errore del codice Bitcoin Core , così come il rischio di progetti di criptovaluta più piccoli che non sono ancora stati aggiornati per correggere il bug di cui sopra .

Lascia un commento