Bitcoin: la delusione del Consensus Conference

consensus conference bitcoin 2018

Si è conclusa ieri la Consensus Conference che ha avuto luogo dal 14 al 16 maggio a New York; conferenza annuale su Bitcoin ed il mondo delle Criptovalute.

Come ho scritto, in questo articolo due giorni fa, il Consensus secondo le statistiche avrebbe dovuto portare un rialzo di Bitcoin.

Invece è successo l’esatto contrario!

Bitcoin infatti oggi è a quota 8000 dollari. Il 2018 è un anno decisamente particolare; da gennaio non ha fatto altro che essere instabile e avere un andamento verso il ribasso.

Ha provato più volte a tornare sopra i 10.000, e qualche settimana fa mancava poco a questa soglia psicologica positiva…ma niente da fare!

Il tanto atteso Consensus Conference di Coindesk insomma non ha portato i risvolti positivi che i bitcoiners si aspettavano.

Io stesso ero molto fiducioso, invece per ora è stata una delusione anche se bisognerà vedere nei prossimi mesi se la conferenza influirà in maniera positiva o meno.

Essendo Bitcoin e criptovalute non regolare da governi e banche, sappimao bene come certe notizie ed eventi siano molto importanti per una crescita del mercato, ed è quello che doveva fare questa conferenza.

Ma allora come mai quest’anno il Consensus non ha avuto effetti positivi ?

Colpa di Microsoft che da luglio ha deciso di mettere il ban sulle pubblicità sul motore di ricerca Bing come ha già fatto in precedenza Facebook e Google ?

Onestamente non credo che il ban di Bing sulle pubblicità influisca più di tanto.

Secondo gli esperti, come Danny Masters, il presidente di Coinshares, quello che manca a Bitcoin sono migliori strutture virtuali ed un ciclo di vita più affidabile ed una maggiore maturità e serietà nei progetti di ICO.

Ecco quello che Danny Masters dice alla CNBC:

Dobbiamo fare un lavoro più maturo intorno alle ICO, in modo che abbiano un ciclo di vita simbolico e basta dare agli investitori più chiarezza, migliori aspettative, più trasparenza”.

Insomma è ancora un terreno non del tutto maturo ma molto fertile.

C’è anche da ricordare che il Lightning Network (LN) è un aggiornamento ancora in fase di test su Bitcoin, e forse sarà l’aggiornamento che davvero potrà fare la differenza.

Ma non sappiamo ancora quando il LN sarà davvero pronto, potrebbe volerci ancora qualche anno? Non si sa.

Tornando alla Conferenza Consensus, sembrano esserci state delle perplessità per quanto riguarda la blockchain in quanto non tutti sono d’accordo che questa tecnologia possa davvero essere la “scoperta dell’acqua calda”

PIATTAFORMA REGOLAMENTATA IN ITALIA PER TRADING BITCOIN CON CFD —> CLICCA QUI

4 Comments

  1. Buy Top Crypto Maggio 18, 2018
    • Filippo Martin Maggio 18, 2018
  2. etabeta Maggio 19, 2018
    • Filippo Martin Maggio 19, 2018

Lascia un commento

BUONO AMAZON DA 30 €RICHIEDILO ORA