Bitfury Tardis: Il mostro del mining per Bitcoin

Bitfury Group, la società con sede a Amsterdam, famosa per essere uno dei più grandi minatori industriali di Bitcoin oltre la Cina, ha annunciato il lancio di Bitfury Tardis, un minatore bitcoin di livello enterprise che offre fino a 80 TH /S.

Bitfury è stata co-fondata nel 2011 da Valery Vavilov (che è anche l’amministratore delegato dell’azienda). Ha uffici a Washington D.C., San Francisco, Londra, Amsterdam, Tokyo e Hong Kong. I centri dati che utilizza per le sue operazioni di estrazione di Bitcoin si trovano in Islanda, Repubblica di Georgia, Canada e Norvegia.

Oltre alla vendita di hardware per l’estrazione di Bitcoin, Bitfury offre anche varie soluzioni software legate alla blockchain, ovvero Exonum, Crystal e Peach.

Nel mese di dicembre 2017 Bitfury ha rilasciato il server minerario B8 (noto anche come “SnowLeopard A1”), fornito con sei “hashboard” che contenevano un totale di 576 chip ASIC 16mm BF16BTC8162. Il B8, che poteva estrarre qualsiasi moneta (i due principali sono Bitcoin e Bitcoin Cash) che utilizzava l’algoritmo di hash SHA-256, aveva un hashrate massimo di 49Th / s con un consumo di 6400W.

Bitard Tardis è una versione significativamente migliorata del server di mining B8. Può contenere 5-8 hash con dissipatore di calore, ciascuno con 128 dei chip ASIC SHA-256 più recenti di Bitfury, il “Bitfury Clarke”; questi chip “possono eseguire un hashrate fino a 120 gigahashes al secondo (GH / s)” e hanno “un tasso di efficienza energetica basso come 55 millijoule per gigahash (mJ / GH).” Il design configurabile di Tardis consente di “passare dalla massima efficienza energetica al miglior prezzo per TH”.

Secondo Bitfury, per le regioni con elettricità costosa, la “modalità più efficiente dal punto di vista energetico” si ottiene con otto schede di sicurezza installate, mentre per le regioni con elettricità a basso costo, la configurazione con cinque hashboard è consigliata per ottenere il “prezzo più basso per TH $”.

Ecco le caratteristiche principali del Bitard Tardis:

  • Realizzato da Clarke, l’ultimo chip Bitcoin di mining ASIC di Bitfury
  • Design aggiornabile (è sufficiente sostituire le hashboard quando diventa disponibile una nuova generazione ASIC)
  • “Configurazioni variabili per efficienza e prestazioni variabili (da 5 a 8 bitfury con l’hash di Clarke)”
  • “Software proprietario di mining Bitfury in esecuzione su un software di gestione Datacenter Debian Linux”
  • Schermo a LED da 0,96 *

Il CEO di Bitfury ha detto:

“Il Bitard Tardis è un altro aspetto chiave nell’evoluzione del nostro portafoglio di hardware, che riflette i nostri sforzi per fornire soluzioni minerarie più efficienti e dalle prestazioni più elevate. Basandosi sul lancio del nostro nuovo chip ASIC Bitfury Clarke, Bitfury Tardis renderà le soluzioni di data mining più efficaci per i nostri clienti, in termini di usabilità, efficienza e prestazioni. “

Iscriviti al canale Telegram per notizie lampo CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
Articoli pensati per te:
The following two tabs change content below.
Claudio Mineo

Claudio Mineo

Claudio Mineo – Autore, sezione Criptovalute e Bitcoin, Finanza Web Content e appassionato di musica, lo porta ad interessarsi anche al mondo delle Criptovalute. Il suo stile è inconfondibile.

Leave a Reply

×