Bonifico Bancario: Come fare un bonifico online e Costo

Come fare un bonifico online

Fare un bonifico bancario con modalità digitale

Il bonifico bancario è uno dei mezzi di pagamento più diffusi e apprezzati tuttavia negli ultimi anni si è sviluppata una modalità alternativa che si caratterizza per tempi più rapidi e una maggiore versatilità. Un bonifico è una transazione di denaro da un conto corrente a un altro.

Proprio per questo motivo la condizione imprescindibile per adottare questa soluzione è il fatto che sia il soggetto che esegue la transazione che il beneficiario abbiano un conto bancario. Grazie allo sviluppo delle tecnologie digitali è possibile effettuare anche un bonifico bancario online, sfruttando il servizio di home banking e internet banking che le banche e gli istituto di credito mettono a disposizione dei propri clienti, molto spesso gratuitamente. In questo modo non occorre recarsi presso una filiale della propria banca per disporre questa operazione.

Infatti basta accedere alla propria area riservata della pagina home banking. Di conseguenza il bonifico può essere disposto in qualunque momento e da qualsiasi luogo perché è sufficiente avere un computer oppure un dispositivo mobile (smartphone o tabet) collegato a internet. Così si ottiene una maggiore versatilità e si evita di dover fare la coda allo sportello.

TI POTREBBE INTERESSARE: Migliori Conti Correnti Online

Costo bonifico bancario online

Oltre per il fatto che il bonifico bancario online risulta essere più semplice da effettuare, l’apprezzamento da parte degli utenti è dovuto anche alla sua convenienza dal punto di vista economico. Infatti le transazioni eseguite tramite home banking hanno un costo inferiore rispetto a quanto accade con un classico bonifico.

Tuttavia per conoscere con esattezza l’ammontare delle commissioni applicate è necessario verificare all’interno del foglio informativo e delle condizioni contrattuali applicate dall’istituto di credito presso cui il soggetto che dispone l’operazione possiede il conto corrente.

Infatti quasi tutte le banche prevedono corsie preferenziali ai propri correntisti: di conseguenza è passibile versare commissioni più basse. In altri casi le banche fanno rientrare questa transazione all’interno delle operazioni gratuite messe a disposizione dell’utente a fronte del pagamento del canone mensile. Di conseguenza i costi del bonifico possono andare da alcuni centesimi a un massimo di 2 euro circa. Altri elementi che bisogna tenere in considerazione perché influenzano l’ammontare delle commissioni applicate sono:

– la tipologia di bonifico bancario online che si vuole eseguire. Infatti è possibile che l’istituto di credito applichi una commissione maggiorata nel caso in cui il correntista richieda un bonifico urgente, che arrivi a destinazione in tempi ridotti rispetto alla soluzione ordinaria. Inoltre i costi del bonifico vengono molto spesso dimezzati se si opta per il servizio bonifico periodico. In questo caso l’operazione viene eseguita in maniera ripetuta nel tempo a intervalli periodici verso lo stesso soggetto. Si tratta di una modalità che viene effettuata attraverso sistemi automatizzati. Indicando la data preimpostata nella quale bisogna eseguire la transazione, il sistema di home banking esegue l’addebito diretto in conto corrente senza che l’utente debba confermare ogni volta l’operazione. Si tratta della soluzione maggiormente indicata per i pagamenti periodici, come rate e l’affitto;

– il Paese in cui si trova il conto corrente el beneficiario del bonifico. Se il bonifico è all’estero ma all’interno dell’Area SEPA la banca può decidere di mantenere gli stessi costi delle transazioni che avvengono sul territorio nazionale oppure adottare una maggiorazione. In ogni caso, se il bonifico viene effettuato verso un Paese non appartenente all’Area SEPA, le spese sono maggiori. In genere vanno dai 2,50 euro ai 5 euro per operazione;

– la banca presso cui è stato aperto il conto corrente del beneficiario. In genere gli istituti di credito permettono di effettuare bonifici bancari online gratuiti se il conto corrente del beneficiario appartiene allo stesso gruppo bancario.

Come fare un bonifico online

Per fare un bonifico bancario online bisogna innanzitutto avere il servizio di home banking, richiedendo il collegamento del proprio conto online alla banca. Una volta che si sono svolte tutte le pratiche di attivazione il correntista ottiene le credenziali per l’accesso.

Per effettuare il bonifico bancario online bisogna entrare nella propria area riservata del sito della banca con un computer oppure un dispositivo mobile dotato di una connessione internet inserendo il codice cliente e la password collegato.

A questo punto bisogna accedere alla sezione dedicata alle transazioni e selezionare la voce Bonifico. In questo modo si accede alla pagina dove poter disporre la transazione. Si ricorda che la procedura e la struttura della home page varia a seconda della banca presso la quale si ha il proprio conto corrente. In ogni caso occorre compilare il modulo online con i seguenti dati:

  • il codice IBAN del beneficiario. Si tratta del codice che consente di identificare in maniera univoca il conto corrente su cui si deve accreditare la somma in questione. In genere si devono inserire anche il nome e cognome del beneficiario e la banca di riferimento;
  • l’ammontare della cifra del bonifico;
  • la causale del versamento.

TI POTREBBE INTERESSARE: Carte prepagate con IBAN

A questo punto si conferma la transazione inserendo nuovamente la password oppure il codice di sicurezza elaborato dal token rilasciato dalla stessa banca al correntista. L’operazione viene completata in 24-48 ore lavorative a seconda dell’istituto di credito al quale ci si appoggia. Un bonifico può essere effettuato anche verso banche in Paesi UE o extra UE. Si deve selezionare di nuovo la sezione Bonifici e Giroconti, tuttavia bisogna cliccare sulla voce Bonifici esteri. A differenza di quanto accade con i normali trasferimenti, le credenziali sono composte da:

– il codice IBAN del conto corrente bancario, composto da 27 caratteri tra numeri e lettere;

– il codice SWIFT oppure il codice BIC (Bank Identifier Code), che identificano in maniera univoca e immediata la banca del beneficiario. Viene usato sia per i pagamenti nell’Area SEPA (Paesi dell’Unione Europea) e da e verso l’estero. Questi codici sono composti da un numero variabile di cifre, da 8 o da 11 caratteri alfanumerici.

Inoltre sono utili i dati del beneficiario del bonifico, come indirizzo completo di CAP, nome e cognome.

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×