Calcolo Codice Fiscale Inverso

Calcolo Codice Fiscale Inverso

Il codice fiscale è una sequenza di sedici caratteri costituita sia da numeri che da lettere, che serve ad identificare in modo univoco qualsiasi cittadino italiano.

Si tratta di un algoritmo introdotto nel lontano 1973 e che da allora viene assegnato ad ogni persona che viene riconosciuta come cittadino del nostro Paese.

Codice fiscale: come si compone?

Per calcolare un codice fiscale inverso, è necessario sapere a cosa corrispondono i diversi caratteri che compongono la sequenza alfa-numerica.

Le prime sei lettere indicano il cognome e il nome di una soggetto, le prime due cifre, invece, indicano l’anno di nascita, ad esempio chi è nato nel 1991 si troverà la cifra 91, chi è nato nel 1987 la cifra 87 e così via.
Subito dopo l’indicazione dell’anno di nascita del cittadino c’è una lettera che indica il mese in cui il soggetto è nato.

Le due cifre successive indicano il giorno di nascita, tuttavia nel caso in cui il codice fiscale appartenga ad un cittadino di sesso femminile alla suddetta cifra si aggiungono 40 unità. Ad esempio, se una donna è nata il 20 luglio, nella sequenza di caratteri che identificano il giorno di nascita nel codice fiscale, troverà indicato L60, dove la lettera elle indica il mese di luglio, mente la cifra 60 è dovuta alla somma 20+40.

Subito dopo le cifre che identificano il giorno di nascita è presente un’altra lettera seguita da tre cifre che, tutte insieme, servono ad individuare il comune in cui la persona è nata.
L’ultimo carattere, dei tredici che compongono il codice fiscale di ogni persona, invece, ha lo scopo di verificare la correttezza della sequenza.

Può capitare, seppur raramente, che due soggetti abbiano lo stesso codice fiscale. In tal caso, l’Agenzia delle Entrate, che è l’Ente che assegna la sequenza alfa-numerica ad ogni cittadino, provvede a modificare uno o più caratteri per risolvere quest’ambiguità.

Il codice fiscale inverso: come si risale ai dati di una persona partendo dal CF

Quando si è in possesso di un codice fiscale è possibile risalire all’identità di un soggetto, riuscendo ad estrapolare il nome, il cognome, la data di nascita complete e il comune in cui è nato.

Per fare questo calcolo è necessario seguire al contrario i passi dell’algoritmo originario che genera il codice fiscale e quindi tenendo a mente che:

– le prime tre lettere sono le consonanti del cognome (in genere le prime tre consonanti dell’intero cognome). Ad esempio se una persona si chiara Rossi, nel suo codice fiscale saranno indicate le prime tre consonanti e quindi RSS;

– le seconde tre lettere sono, invece le consonanti del nome. Ad esempio, se una persona di chiama Girolamo, nel suo codice fiscale, in corrispondenza del nome, sarà indicata la sequenza GRL, ossia le prime tre consonanti del nome.

Se il nome del cittadino contiene meno di tre consonanti allora si utilizzano anche le vocali. Ad esempio le persone che si chiama Anna avranno indicato, sul loro codice alfa-numerico di tredici caratteri, le lettere NNA come indicative del nome.
Se , invece, è il cognome ad avere meno di tre consonanti al posto di quella o di quelle mancanti si aggiunge la lettera X.

Le cifre che indicano l’anno di nascita sono solo due e sono facili da individuare perché vengono subito dopo i primi sei caratteri. Gli anni non sono indicati per esteso, infatti nel codice fiscale vengono inserite solo le ultime due cifre. Ad esempio chi è nato 1999 vedrà indicata la cifra 99, chi è nato nel 2001, invece vedrà indicata la cifra 01 e così via.

Anche il mese di nascita è piuttosto semplice da riconoscere perché ad ognuno di essi è assegnata una lettera dell’alfabeto, che non corrisponde alla sua iniziale. La sequenza è la seguente: A, B, C, D, E, H, L, M, P, R, S, T. La tabella che può aiutare ad individuare il mese di nascita è questa:

Gennaio = A
Maggio = E
Settembre = P
Febbraio = B
Giugno = H
Ottobre = R
Marzo = C
Luglio = L
Novembre = S
Aprile = D
Agosto = M
Dicembre = T

Il giorno di nascita, invece, viene indicato così com’è solo se il soggetto a cui è stato assegnato il codice fiscale è un maschio, perché se invece il cittadino è di genere femminile alla cifra relativa al giorno di nascita vengono aggiunte 40 unità. In pratica, con questo sistema solo osservando un codice fiscale è possibile individuare il sesso del soggetto a cui è stato assegnato.

Calcolo del codice fiscale inverso

Le ultime quattro cifre del codice fiscale, invece, servono ad identificare il comune in cui il soggetto è nato. Questo codice è probabilmente il più difficile da riconoscere perché è necessario conoscere tutti i codici dei comuni o, per lo meno, controllare una lista in cui siano stati indicati tutti.

In effetti, fatta eccezione per l’anno, il mese e anche il giorno di nascita di una persona, già l’individuazione del nome o del cognome sono operazioni decisamente più complesse perché non è assolutamente semplice comprendere a quale nome corrisponde la sigla GNV o quale cognome identifica la sigla DMN.

Per questo motivo esistono dei programmi gratuiti su internet che permettono a chiunque di risalire all’identità di una persona partendo dal codice fiscale.

Grazie a questo aiuto, è sufficiente avere a disposizione la sequenza alfa-numerica del codice fiscale di un cittadino italiano e, digitandolo nell’apposita barra, è possibile conoscere il nome, il cognome, il giorno, il mese, l’anno e il comune di nascita di una persona.

Pertanto possiamo affermare che alcune informazioni sono di facile lettura e che conoscendo il senso di ogni cifra e di ogni lettera è possibile, anche solo osservando il codice fiscale, risalire ad alcuni dati.
Per altri elementi, invece, non è sufficiente sapere a cosa corrispondono per risalire all’informazione che ci serve, perciò in questi casi è bene affidarsi ai software che sono capaci nel giro di qualche secondo di darvi tutti i dati che vi interessano.

Facciamo un esempio di una codifica inversa del codice fiscale fatta senza l’ausilio di alcun programma informatico. Se nel codice fiscale di una persona, dopo le prime sei lettere, c’è scritto 88T49 possiamo facilmente dedurre che la persona in questione è nata nel 1988 nel mese di dicembre e che si tratta di una donna. Il giorno 49 del mese non esiste, questo ci fa comprendere che il cittadino a cui corrisponde questo CF è, senz’altro, di genere femminile e che è nata (40-49=9) il 9 dicembre del 1988.

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×