Carta Coinbase: Recensioni, Opinioni, Costi, Limiti

Carta Coinbase- Recensioni, Opinioni, Costi, Limiti

È di qualche mese fa la notizia che Coinbase, la nota società statunitense di scambio di beni digitali, è stata quotata con successo a Wall Street. Un evento epocale, hanno affermato i media, che ha reso ancora più popolare il concetto di criptovaluta.

L’interesse intorno alla carta Coinbase quindi è cresciuto a dismisura soprattutto in relazione a una delle sue funzioni più innovative. La Card infatti ha il vantaggio di rendere l’utilizzo dei Bitcoin e delle altre crypto non solo “fattibile” nella vita quotidiana ma anche semplice, veloce e, aspetto tra i più importanti, sicuro.

In questo articolo vi spiegheremo cos’è la carta Coinbase, quali sono le sue caratteristiche, quali sono i suoi costi, i limiti e cosa ne pensano gli utenti che l’hanno già richiesta.

Coinbase: cosa sono le criptovalute?

Per capire il cuore del funzionamento della carta Coinbase, è necessario riepilogare in modo semplice e puntuale il concetto di criptovaluta. Da un punto di vista strettamente teorico, le criptovalute sono dei sistemi digitali che consentono lo scambio di valore senza l’intervento di terze parti. Ma cosa vuol dire esattamente?

La criptovaluta è un nuovo tipo di denaro 100% digitale: non esiste in forma fisica, non abbiamo quindi monete o banconote. ed è decentralizzata quindi non è legata a nessuna banca o istituto finanziario. Questo è un aspetto fondamentale in quanto non essere legati a terze parti vuol dire che nessun soggetto può addebitarci commissioni sui nostri depositi, negare i pagamenti o addirittura chiudere il nostro account.

Altra caratteristica molto importante è la globalità, le criptovalute possono essere spese da chiunque e ovunque. La sicurezza è posta inoltre al primo piano: queste valute digitali infatti contengono un codice criptato di cui nessuno, tranne il sistema di cui fanno parte (Blockchain), è a conoscenza.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Filippomartin.com quando tratta l’argomento criptovalute, è riferito solamente alle recensioni di certe carte prepagate collegate ad alcuni portafogli cripto; pertanto non c’è nessun intento a suggerire di investire in criptovalute.

E’ importante sapere che investire in cripto può presentare un alto rischio di perdita parziale o totale dei propri soldi investiti.

Chi è Coinbase?

Per capire se una carta di credito è affidabile o meno, occorre partire dalla società che la emette. La Coinbase ha tutte le carte in regola per essere definita un’azienda tra le più sicure ed efficienti. Il suo ideatore è Brian Armstrong, ingegnere del colosso Airbnb, e il co-fondatore è Fred Ehrsam, ex trader del gruppo Goldman Sachs, una delle banche più influenti al mondo.

Nel 2012 i due danno vita a Coinbase e nello stesso anno lanciano l’innovativo servizio per cui i Bitcoin possono essere acquistati e venduti anche tramite bonifico bancario. Nel 2013 la società riceve investimenti importanti che le permettono di crescere fino ad arrivare al recente ingresso in Wall Street con la quotazione nell’indice NADSAQ.

Oggi i numeri della società sono da capogiro. Con i suoi 98 milioni di utenti verificati, 5.000 dipendenti e 230.000 partner di ecosistema in oltre 100 paesi del mondo, Coinbase può essere considerata una società sicura e una piattaforma che semplifica per chiunque l’accesso alle criptovalute.

Carta Coinbase: cos’è?

Dopo aver esplorato il concetto di criptovaluta e aver conosciuto più da vicino l’azienda madre, possiamo rispondere alla prima domanda posta dagli utenti ovvero cos’è la carta Coinbase.

Coinbase Card è una carta prepagata collegata alla piattaforma Coinbase. Appartiene al circuito VISA, accettato in tutto il mondo, ed è concepita per facilitare l’utilizzo delle criptovalute. È uno strumento che, seppur di recente introduzione, ha saputo conquistare il mercato ma soprattutto il favore di chi aveva la necessità di sfruttare le monete digitali nella vita di tutti i giorni senza passare attraverso il cambio in moneta reale.

I suoi ideatori hanno avuto la capacità di prendere un elemento tradizionale come la carta prepagata e di collegarlo con il mondo della criptoeconomia. Il risultato è una carta capace di utilizzare non solo i Bitcoin ma anche criptovalute senza costi aggiuntivi e senza la necessità della conversione in moneta FIAT.

Il cuore del suo funzionamento quindi è un sistema di cambio automatico che rende spendibili le criptovalute sia online sia nei negozi fisici e non solo. Come vedremo più avanti, con la card possiamo prelevare del denaro in valuta FIAT presso tutti gli sportelli ATM convenzionati.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Quali sono le criptovalute che possiamo spendere con Coinbase?

Per capire quali sono le criptovalute spendibili con Coinbase, dobbiamo fare riferimento a quelle presenti sull’Exchange della piattaforma. Allo stato attuale delle cose, possiamo utilizzare i Bitcoin, Augur, Litecoin, Ethereum e Stellar. Nell’ultimo periodo sono stati ammessi anche ZRX e i Ripple.

Quali sono le principali caratteristiche e i vantaggi di carta Coinbase?

Nonostante sia abbastanza intuitivo, il funzionamento della carta Coinbase può destare qualche piccolo dubbio in chi si approccia per la prima volta nel mondo delle criptovalute. Partiamo dalle basi: la carta Coinbase si comporta a tutti gli effetti come una carta di debito e questa è la sua principale caratteristica. Tradotto in termini pratici vuol dire che possiamo utilizzarla per tutti i nostri acquisti online, in qualsiasi e-store ma anche nei POS degli esercizi commerciali fisici.

Come abbiamo già detto, può essere utilizzata per prelevare denaro contante presso gli sportelli convenzionati: l’importante però, per effettuare questa operazione, è aver richiesto la versione fisica di questa carta.

All’atto della sottoscrizione infatti il sito ci chiederà il tipo di carta che preferiamo. Quella virtuale, una scelta sicura ed ecosostenibile, è perfetta per essere utilizzata online ma anche con strumenti di pagamento come Google Pay; il suo limite però è di non poter essere usata nelle transazioni fisiche.

Seconda caratteristica importante è l’appartenenza al circuito VISA. Questo elemento non solo ci rassicura sull’affidabilità della card in quanto tale circuito è conosciuto e usato in tutto il mondo, ma mette in risalto un ulteriore aspetto. Il plafond non è indipendente ma collegato al nostro account o al portfolio presente nell’account Coinbase: questo vuol dire che possiamo eseguire tutte le operazioni che vogliamo senza dover ricaricare la carta.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

A chi è rivolta Coinbase Card?

Partiamo subito con la risposta più semplice e forse scontata: Coinbase è indicata per tutti coloro che utilizzano abitualmente le criptovalute per le loro transazioni e hanno bisogno quindi di uno strumento che permetta loro di renderle immediatamente spendibili.

In realtà però la card è rivolta anche a chi si approccia per la prima volta al mondo delle crypto. Spesso infatti, venendo da un retaggio finanziario classico legato alla moneta fisica e al concetto di Banca, è difficile riuscire a dare “sostanza” alla moneta digitale. La carta Coinbase riesce in questo difficile intento perché è affidabile ma soprattutto semplice da utilizzare e permette di utilizzare i Bitcoin come se fossero denaro contante. La card quindi, nella versione base, è perfetta per i piccoli investitori.

Coinbase però ha pensato anche ai traders della criptovalute con la versione Pro del conto che prevede limiti molto più elevati e alle istituzioni finanziarie che con la versione Prime possono negoziare in modo efficace e redditizio con i fondi aziendali.

Carta Coinbase: riepiloghiamo le sue funzioni

Non sappiamo ancora se Coinbase fa al caso nostro? Riepiloghiamo brevemente le sue funzioni:

  • effettuare acquisti sia online che offline
  • prelevare contanti
  • utilizzare le criptovalute al pari del denaro fisico senza bisogno di venderle
  • pagare bollettini postali e utenze
  • usare Google Pay
  • acquistare moneta digitale
  • guadagnare con le criptovalute

Quest’ultimo punto merita un approfondimento. La carta Coinbase prevede un interessante sistema di ricompense che ha luogo a prescindere dal tipo di crypto che andremo a spendere. Il funzionamento del cashback è semplice. Il cliente può scegliere di ottenere l’1% di cashback in BTC oppure il 4% in token XML. I premi richiesti verranno poi inviati al nostro account Coinbase in massimo 5 giorni lavorativi.

Ricordiamo che i prelievi presso sportello non concorrono alla richiesta delle ricompense e che la Coinbase non è dotata di IBAN quindi non è possibile ricevere, ad esempio, l’accredito dello stipendio o della pensione.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Come si fa a richiedere carta Coinbase?

La registrazione su Coinbase è molto semplice e a prova di errore, purchè si seguano con attenzione tutti i passaggi che andremo a elencare.

La prima cosa da fare è cercare su Google il sito ufficiale della piattaforma.

Una volta raggiunta l’home page, non dobbiamo far altro che cliccare su “Crea Account”. Qui ci verranno richieste tutte quella serie di informazioni personali necessarie per creare il profilo quindi nome, cognome, indirizzo di residenza e indirizzo mail. Impostiamo una password sicura e clicchiamo su Invia.

Il sistema a questo punto ci invierà una mail di verifica all’indirizzo di posta elettronica indicato in sede di registrazione. Coinbase applica anche una doppia verifica relativa al numero di telefono in quanto verrà inviato un SMS sul nostro smartphone. Seguiamo le istruzioni indicate e confermiamo le informazioni di contatto.

Secondo passaggio ovvero la conferma del conto tramite la verifica dell’identità. Il sistema ci chiederà di caricare un documento come la carta d’identità, la patente o il passaporto. Una volta terminato questo passaggio, dobbiamo collegare un metodo di pagamento al nostro account, scegliendo tra carta di credito e bonifico bancario.

Vi ricordiamo che Coinbase, per verificare il conto, addebiterà una cifra irrisoria sul metodo prescelto, cifra che verrà riaccreditata entro pochi giorni. Prima di richiedere la carta, dobbiamo fare un piccolo versamento. Coinbase infatti richiede la presenza di almeno 5 euro sul conto in una delle criptovalute supportate dal sistema.

Ultimo passaggio: richiesta della card. Come abbiamo detto, possiamo scegliere tra carta virtuale e fisica, in base all’utilizzo che ne vogliamo fare. La versione fisica sarà inviata al nostro domicilio nel giro di 7/10 giorni lavorativi.

Come si attiva la carta?

Una volta ricevuta la carta dobbiamo procedere con l’attivazione, un processo veloce che richiede soltanto pochi minuti. Possiamo farlo sia tramite sito sia con l’App dedicata, disponibile per iOS e Android. Una volta cliccato sulla sezione apposita, dobbiamo inserire nel box indicato i dati della card quindi numero, scadenza e codice CVV, reperibile sul retro. Manca un ultimo passaggio ovvero il codice PIN di nostra invenzione. Una volta confermato il tutto, la carta Coinbase è pronta per funzionare.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

La carta Coinbase è sicura?

L’affidabilità della carta Coinbase è strutturale in quanto viene emessa da una delle maggiori società presenti nel panorama mondiale delle criptovalute. Da un punto di vista pratico, la sicurezza è garantita sia dal sistema VISA Verified sia dalla password aggiuntiva richiesta per effettuare qualsiasi transazione online.

Le criptovalute presenti nel nostro portfolio digitale sono protette dagli attacchi degli hacker e da eventuali furti. La crittografia dei wallet di Coinbase utilizza un sistema AES-256 ovvero codici la cui sicurezza è di livello militare.

Come si ricarica la carta Coinbase?

La carta Coinbase può essere ricaricata in tre modi diversi, servendosi soltanto del wallet. Vediamoli nel dettaglio:

Bonifico bancario

Il primo metodo è quello del bonifico bancario SEPA. Possiamo infatti ricaricare la nostra carta trasferendo denaro alla carta da un altro conto a noi intestato. La procedura non è immediata e richiede alcuni giorni per essere perfezionata.

Carta di credito

La Coinbase card può essere ricaricata utilizzando una carta di credito VISA o Mastercard intestata a noi. In questo caso il trasferimento è immediato e il saldo è immediatamente visibile sul conto Coinbase.

Criptovaluta

Questa è la modalità più innovativa proposta da Coinbase. Se siamo in possesso di diversi portfolio digitali, possiamo indicare uno di questi come wallet principale.

Carta Coinbase: perché è necessario scaricare l’App?

Una delle domande più frequenti poste da chi tenta il primo approccio con Coinbase riguarda l’App: è davvero necessario scaricarla? La risposta non può che essere positiva. Grazie all’applicazione infatti possiamo tenere sotto controllo tutti i nostri movimenti in tempo reale. Basta infatti procedere con il log in per prendere nota di tutte le operazioni effettuate nella data e negli orari richiesti.

Vi ricordiamo che anche l’accesso da App è estremamente sicuro in quanto è richiesta la doppia verifica. Oltre le credenziali personali, il sistema richiederà l’inserimento del codice OTP inviato sullo smartphone o via mail.

Una volta terminata la procedura, avremo a disposizione la panoramica completa di tutti i nostri movimenti insieme al saldo effettivo che sarà visibile anche su un documento in PDF, pronto da stampare o archiviare.Questa piccola attenzione in più ci permetterà di verificare l’importo totale speso ed eventualmente di pianificare meglio le spese se queste rischiano di sforare i limiti mensili.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Come si effettuano gli acquisti con Coinbase card?

Acquistare beni e servizi con la carta Coinbase è molto semplice in quanto il suo utilizzo è simile a quello di una normale prepagata. Una volta messa la merce nel carrello, non dovremo far altro che inserire il numero della carta e il codice CVV nell’apposito box insieme al codice di sicurezza di VISA Verified. Se la transazione è andata a buon fine riceveremo una notifica push e una mail.

Nei negozi fisici la procedura è la stessa del bancomat ovvero avviciniamo la tessera al POS e digitiamo il PIN. Ovviamente fa eccezione Google Pay: in questo caso non dobbiamo tirar fuori la carta ma semplicemente avvicinare lo smartphone al bancomat dell’esercente e attendere la conferma della transazione.

Carta Coinbase e Google Pay

Coinbase supporta il metodo di pagamento Google Pay. Ma come si fa ad aggiungere questa carta nel wallet di Google? La procedura è semplicissima. Una volta scaricata l’applicazione Goolge Pay, non dovremo far altro che cliccare su aggiungi carta e inserire i dati identificativi della stessa, compreso il codice CVV. Attendiamo la conferma e, una volta ricevuta, possiamo iniziare a utilizzare lo smartphone per pagare in cassa.

Carta Coinbase: perché un pagamento è stato rifiutato?

Può capitare che un pagamento non abbia esito positivo. Non allarmiamoci, non è successo nulla di preoccupante. Spesso il rifiuto dipende dal fatto che l’esercente non è abilitato a questo tipo di acquisti oppure, semplicemente, non abbiamo fondi all’interno del nostro portfolio.

Un piccolo consiglio: verifichiamo spesso sia l’entità del saldo a nostra disposizione sia se il negozio interessato è inserito nella lista dei partner di Coinbase. Di solito questa cosa viene segnalata con un adesivo o un cartello nelle vicinanze della cassa. In caso di dubbio, chiediamolo direttamente al negoziante!

Quali sono i costi della carta Coinbase?

Il costo di emissione della card Coinbase nella versione fisica è pari a 4,95 euro che dovremo pagare al momento della richiesta. La carta virtuale invece non comporta costi di emissione e attivazione.

Entrambe le versioni non prevedono canoni mensili.

Per quanto riguarda i costi variabili invece, il prelievo è gratuito nel nostro Paese e in Europa fino a un tetto massimo di 200 euro mensili. Al di sopra di questa soglia, Coinbase applica una spesa pari all’1% del valore della transazione. Se siamo all’estero, la commissione è del 2%.

Nel foglio informativo di Coinbase non troviamo costi applicati agli acquisti fisici e virtuali effettuati in Italia. Le transazioni via POS all’estero prevedono invece una commissione pari al 3%. Le liquidazioni delle crypto invece hanno un costo pari al 2,49%.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Quali sono i limiti della carta Coinbase?

La carta Coinbase, come abbiamo visto, offre numerosi vantaggi. Tra i più importanti troviamo senza dubbio la grande operatività garantita anche da limiti piuttosto larghi come, ad esempio, l’assenza di un limite relativo alla ricarica grazie alla possibilità di collegare la carta a uno dei wallet presenti sul sito.

Rispetto ad altre carte concorrenti, la Coinbase si distingue anche per il prelievo che prevede un massimo di 500 euro al giorno presso qualsiasi sportello ATM.

Gli acquisti online e fisici sono protetti da un plafond prefissato pari a 10.000 euro al giorno che possono essere estesi fino a un valore massimo di 20.000 euro quotidiani. La procedura per richiedere questo aumento è semplice e veloce, tutto quello che dobbiamo fare è inviare una mail al Servizio Clienti (cardsupport@coinbase.com).

Il limite annuale è pari a 100.000 euro spendibili in criptovalute.

Come contattare l’Assistenza Clienti della Coinbase Card

Il Servizio Clienti di Coinbase è uno dei fiori all’occhiello dell’intera piattaforma. Sul sito troviamo una sezione FAQ ben fornita ed esauriente. Nel caso in cui non ci sia la risposta alla nostra domanda, possiamo servirci di uno dei tanti strumenti messi a nostra disposizione dalla piattaforma.

Cliccando sul Centro Assistenza infatti troviamo il supporto in chat che ci permette di risolvere in tempo reale qualsiasi dubbio, il servizio mail e il contatto telefonico con un operatore Coinbase. Per velocizzare la procedura, la società consiglia di compilare il modulo che troviamo a piè pagina specificando con attenzione il problema da risolvere.

Cosa fare in caso di furto e smarrimento della carta Coinbase

Abbiamo notato un’attività sospetta? Niente paura, contattiamo il Servizio Clienti che provvederà al blocco immediato della carta. Possiamo procedere anche da soli semplicemente aprendo l’App e cliccando sulla voce “Disattiva carta”. Una volta effettuata questa procedura, è necessario inviare una mail al Customer Care per perfezionare il blocco e richiedere l’invio di una nuova Coinbase.

Carta Coinbase: come si disattiva?

Possiamo disattivare in ogni momento la nostra Coinbase semplicemente inviando una richiesta al Servizio Clienti e provvedendo alla distruzione fisica della stessa.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Carta Coinbase: recensioni e opinioni

Il mondo della criptoeconomia è sempre più fiorente e sono numerose le persone che tentano un approccio con la moneta digitale. Tra queste, molte sono incuriosite dalla Coinbase e per questo motivo cercano di trovare online le recensioni lasciate da chi ha già avuto modo di provarla.

Per avere un’idea del grado di soddisfazione della clientela, abbiamo preso in esame le opinioni lasciate sui siti dedicati al mondo delle crypto, sui vari social e sui forum tematici.

L’aspetto più apprezzato dalla clientela è la capacità della carta di rendere immediatamente spendibili le criptovalute, un aspetto che interessa soprattutto coloro che sono alle prime armi. A colpire favorevolmente gli utenti è l’interfaccia intuitiva della piattaforma che si rivela in grado di seguire e indirizzare le azioni del cliente senza nessuna difficoltà.

Nei forum specializzati, molte persone hanno mostrato di apprezzare, tra le varie modalità di ricarica, quella tramite wallet. Questo elemento infatti permette anche di abbattere i limiti di ricarica: si seleziona il portfolio dal quale attingere fondi e non si hanno più problemi di spesa.

Terzo elemento tra i più apprezzati è l’App perché permette di avere sempre sottomano non solo il saldo ma anche tutti i movimenti effettuati in tempo reale.

Infine, ultimo ma non per importanza, il limite di spesa giornaliero che lascia una grande libertà ai clienti.

Tra gli aspetti negativi, i fruitori della carta Coinbase segnalano l’assenza di un programma importante di cashback presente in carte concorrenti come, ad esempio, la carta Wirex Visa.

Carta Coinbase: pro e contro

Pro

  • ha alle spalle una forte società di trading specializzata in criptovalute
  • limiti di spesa molto ampi
  • ricarica tramite portfolio digitale
  • App semplice da utilizzare
  • servizio clienti efficiente e risolutivo

Contro

  • assenza di un programma cashback degno di nota

Conclusioni

La carta Coinbase è sicura e indicata per tutti coloro che desiderano uno strumento rapido ed efficiente per acquistare beni e servizi con le criptovalute e per chi si approccia per la prima volta al mondo delle monete digitali.

🔥 Per avere la carta Coinbase bisogna prima essere iscritti a Coinbase. 👉 Cliccando qui fai l’iscrizione e ricevi in regalo 10$ 🔥 Dopodiché scarica l’app Coinbase Card dal tuo Play store o App store.

Lascia un commento

Sconti pazzi su Amazon con il Black Friday!!!VEDI LE OFFERTE