Carta Wirex: Recensioni, Opinioni, Costi, Limiti

Carta Wirex: Recensioni, Opinioni, Costi, Limiti

Lanciata nel 2015, la carta Wirex ha scalato in poco tempo la classifica delle carte di credito più apprezzate dagli utenti di tutto il mondo. Sicura e semplice da utilizzare, è stata una delle prime a basarsi su un conto multivaluta: accanto alla moneta tradizionale quindi è possibile non solo comprare criptovalute ma soprattutto utilizzarle e spendere con estrema facilità. Come vedremo nel corso dell’articolo infatti, i clienti di carta Wirex possono scambiare valute o depositare fondi a un tasso di conversione più favorevole rispetto a molti servizi finanziari concorrenti.

Sono molte le domande poste da chi sta cercando una carta che possa rispondere alle sue esigenze di spesa, di pianificazione finanziaria ma anche di investimento. In questo articolo quindi cercheremo di capire cos’è esattamente la carta Wirex, quali sono i suoi vantaggi, i limiti ma soprattutto cosa ne pensano gli utenti che l’hanno già provata.

Carta Wirex: cosa sono le criptovalute?

Prima di capire le funzionalità della Wirex, è necessario riepilogare brevemente il concetto di criptovaluta.

Le criptovalute sono delle monete virtuali definite “decentralizzate” ovvero che funzionano al di fuori dei normali circuiti bancari e governativi. Formate da una serie di codici, utilizzano la crittografia nelle transazioni per aumentare il livello di sicurezza.

Il loro sistema di protezione è quindi inattaccabile ed è proprio questo uno degli aspetti che ne hanno decretato il successo. Ma come funziona esattamente? In pratica, una criptovaluta è formata da una serie di numeri concatenati tra loro all’interno di una catena che prende il nome di blockchain. Chi possiede i Bitcoin (la criptovaluta più famosa), conserva questa sequenza numerica in un indirizzo internet da utilizzare per inviare o ricevere pagamenti.

Cos’è Wirex? È affidabile?

Wirex è una piattaforma di pagamenti digitali nata nel 2015. La sede è a Vilnius in Lituania e a oggi conta quasi 5 milioni di clienti sparsi in ben 130 paesi. Il suo successo è stato quasi immediato perché ha avuto la capacità di interpretare quelle che stavano diventando le nuove esigenze finanziarie: gli utenti avevano bisogno di uno strumento capace di equiparare le valute tradizionali e le criptovalute e di favorire l’acquisto di beni e servizi in entrambi i modi.

A guidare i suoi ideatori è stata una semplice constatazione: in un mondo in cui le criptovalute stanno diventando sempre più importanti, diventa essenziale trovare un modo per spenderle per gli acquisti online ma anche per quelli fisici. La carta Wirex, che inizalmente prevedeva solo il circuito VISA, si basa proprio su queste intuizioni e permette di compiere una serie di operazioni e transazioni impossibili con una normale prepagata.

Il 2021 è stato l’anno della svolta. In Europa e nel Regno Unito è stata lanciata la nuova versione della carta Wirex in collaborazione con il circuito Mastercard e non solo. Nel marzo dello stesso anno la società madre ha lanciato Wirex X-tras, un upgrade del servizio che permette di scegliere tre diverse tipologie di conto, ognuna delle quali offre una serie di vantaggi esclusivi che vedremo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

L’appartenenza ai circuiti Mastercard e VISA quindi, una solida realtà societaria e i 5 milioni di clienti all’attivo rendono la Wirex una piattaforma estremamente affidabile.

Filippomartin.com quando tratta l’argomento criptovalute, è riferito solamente alle recensioni di certe carte prepagate collegate ad alcuni portafogli cripto; pertanto non c’è nessun intento a suggerire di investire in criptovalute.

E’ importante sapere che investire in cripto può presentare un alto rischio di perdita parziale o totale dei propri soldi investiti.

Cos’è la carta Wirex?

La carta Wirex è una carta di pagamento multivaluta che mette sullo stesso piano le monete tradizionali e le criptovalute. Dotata di IBAN, permette di effettuare o ricevere pagamenti, ritirare contanti, fare acquisti fisici e online, ottenere denaro in valuta estera a tassi tra i più vantaggiosi e non solo. A nostra disposizione abbiamo la conversione POS in tempo reale ma anche zero commissioni di cambio e un innovativo programma cashback.

La Wirex è dotata di tecnologia contactless, un elemento che la equipara alle altre carte di credito e che permette di velocizzare gli acquisti negli esercizi commerciali fisici senza dover inserire codici o firmare ricevute. Ricordiamo infatti che al di sotto dei 25 euro, non è necessario inserire il PIN che dovremo comunque utilizzare per transazioni di maggior valore.

Questa carta non è associata a un conto corrente ma si basa su un account virtuale. Per gestirlo al meglio, è necessario scaricare l’App dedicata, disponibile per iOS e Android. Il suo utilizzo è semplice e intuitivo.

Carta Wirex: a chi si rivolge?

Wirex Card è la soluzione perfetta per chi richiede a una carta di pagamento tre caratteristiche principali: potere d’acquisto, flessibilità e un alto livello di sicurezza. Questa carta è uno strumento perfetto per tutti coloro che viaggiano, per chi utilizza abitualmente le criptovalute, per studenti e professionisti.

La Wirex si rivolge a chi deve inviare denaro all’estero senza che tale operazione comporti l’applicazione dello spread sui tassi di cambio quotidiani. Infine, è indicata per chi desidera uno strumento che gli permetta di definire valute FIAT e criptovalute all’interno di un unico conto e di guadagnare interessi degni di nota sui depositi.

La carta Wirex quindi è rivolta a tutti coloro che cercano un metodo veloce, sicuro e soprattutto alternativo alle tradizionali carte di credito.

La carta Wirex è sicura?

Sgombriamo subito il campo dagli equivoci che possono facilmente nascere quando si sente parlare di criptovalute. Wirex ha ottenuto una regolare licenza da parte della Financial Conduct Authority inglese che la qualifica come fornitore di moneta elettronica. Quali conseguenze ha questa classificazione?

Wirex deve sottostare all’obbligo di tenere i fondi dei clienti in conti separati non “aggredibili” a livello legale e finanziario da parte dei creditori. La sicurezza personale della sua clientela inoltre passa anche attraverso l’autenticazione a due fattori e la crittografia a 256-bit.

La carta e il conto Wirex quindi sono sicuri, soprattutto se utilizzati come seconda alternativa ovvero se l’utente dispone di un normale conto corrente associato a carte di credito appartenenti ai classici circuiti, che godono della garanzia interbancaria.

Affiancare Wirex ad altri strumenti di credito, soprattutto se si utilizzano spesso le criptovalute, è una scelta positiva e ricca di novità molto interessanti.

Quali sono le caratteristiche e i vantaggi principali della carta Wirex?

Il mondo Wirex rappresenta un’interessante finestra sul futuro. Esploriamo più da vicino le sue funzioni. Questa carta, come abbiamo detto, rende spendibili le criptovalute nella vita di tutti i giorni. Il suo sistema permette di gestire ovviamente i Bitcoin ma anche altre monete virtuali come Ripple. Stellar, Wollo, Waves, Dai, Nano, Ethereum, Litecoin e WTX ovvero la criptovaluta di Wirex.

L’account Wirex permette ai clienti di spostare denaro sulla carta, offrendo tutte le funzionalità di un conto bancario classico. Quando utilizziamo Wirex, possiamo scegliere la valuta principale protagonista delle nostre transazioni ed effettuare operazioni in 20 valute diverse a tassi interbancari e OTC (over the counter) tra i più concorrenziali del mercato; ricordiamo inoltre che su ogni cambio fiat-fiat le commissioni sono pari a zero. In parole povere? Utilizzare Wirex per il cambio valute può portare a un risparmio del 4% rispetto ai concorrenti.

I bonifici, sia in ingresso che in uscita, e il trasferimento di fondi da un conto Wirex a un altro sono completamente gratuiti. La presenza dell’IBAN rende la carta perfetta per ricevere l’accredito mensile dello stipendio o della pensione e per effettuare numerose transazioni.

Grazie alla comoda App, possiamo monitorare in tempo reale i nostri movimenti e impostare alert, limiti di spesa e personalizzare il più possibile il conto.

Ultimo ma non per importanza, uno dei vantaggi più esclusivi ovvero il Bonus Risparmio. Il Cryptoback™, questo il suo nome, è il primo programma a livello mondiale che prevede un cashback in criptovalute. Tradotto in parole povere, grazie a tale funzione riceviamo un rimborso in criptovalute (WXT) ogni volta che usiamo la card per acquistare beni e servizi nei negozi fisici e negli e-store.

Ricordiamo infine che esiste anche la versione business della carta Wirex, dotata di numerose funzionalità perfette per le aziende.

Come funziona la carta Wirex?

Uno dei punti di forza della carta Wirex è la semplicità affiancata da una notevole flessibilità. Come vedremo in maniera più dettagliata nel prossimo paragrafo, per iniziare a spendere i propri Bitcoin è sufficiente registrarsi sul sito, aprire un account gratuito Wirex e iniziate in questo modo a gestire valute tradizionali e criptovalute.

Quali sono le diverse tipologie di conto Wirex?

Prima di richiedere la carta Wirex, dobbiamo riflettere sul piano che meglio si adatta alle nostre esigenze, scegliendo tra i 3 presenti sul sito ufficiale. Vediamoli nel dettaglio.

Piano Standard

Questo è in sostanza l’entry level del mondo Wirex. Totalmente gratuito, non prevede nessun costo mensile per la carta. Il deposito delle valute è gratis se effettuato tramite bonifico mentre, se viene utilizzata una carta di credito o di debito, le commissioni sono dell’1%. Non ci sono costi relativi ai prelievi effettuati presso gli sportelli ATM fino a un massimo di 400 euro mensili. Oltre questa soglia, Wirex applicherà un costo di 2 euro a prelievo.

I clienti che sottoscrivono il piano standard hanno diritto a un cashback pari allo 0,5% di Cryptoback, fino al 5% sugli X-Account (in seguito vedremo in cosa consistono). È riconosciuto inoltre un bonus dell’1% sui depositi fissi.

Wirex Premium

Questo è un piano a pagamento il cui costo è pari a 9,99 euro mensili. I vantaggi sono numerosi. La sottoscrizione al Premium prevede un guadagno fino al 14% annuale su saldo Wirex Token e il 3% di cashback sugli acquisti effettuati con la carta.

Wirex Elite

Il terzo piano è anch’esso a pagamento e il costo è di 29.99 euro mensili. Il Cryptoback sale all’8% (valido sia per i negozi fisici sia per quelli online) e il Wirex bonus è pari al 20% annuale.

Come richiedere carta Wirex

Richiedere la carta Wirex è semplicissimo. Tutto quello che dobbiamo fare è andare sul sito ufficiale cliccando qui, e iniziare la procedura oppure scaricare l’App dedicata. Vi ricordiamo che non sono previsti costi di attivazione o spedizione, tranne nel caso in cui si voglia usufruire della spedizione rapida. In tal caso è richiesto un piccolo contributo.

Una volta collegati al sito, dobbiamo selezionare la voce ” Apri account” e inserire i dati richiesti quindi i nostri dati personali più il paese di residenza, l’username e ovviamente la password.

A questo punto passiamo al secondo step relativo ai documenti. Li inseriamo seguendo le istruzioni presenti sul sito che ci richiederà non solo un documento d’identità ma anche un documento che possa attestare la residenza. Un consiglio: teniamo a portata di mano una delle ultime bollette relative al gas o alla luce. Basterà questo documento infatti per verificare dove siamo residenti.

Terzo step: scegliamo la carta fisica o virtuale. La preferenza dipende in larga misura dall’uso che ne vogliamo fare. Se intendiamo impiegare la nostra carta soltanto per gli acquisti online, possiamo richiedere quella virtuale, effettuando quindi una scelta comoda ma anche ecosostenibile. In caso contrario, se abbiamo intenzione di usarla nei negozi, è necessario cliccare sulla scelta della card fisica.

Siamo pronti per il passaggio successivo ovvero la sottoscrizione di uno dei tre piani che abbiamo elencato nel precedente paragrafo. Se scegliamo il Premium o l’Elite, Wirex ci offre la possibilità di pagare il canone mensile oppure annuale: in quest’ultimo caso abbiamo diritto a uno sconto.

Siamo arrivati in coda al processo. Wirex verificherà i nostri dati e, se tutto è corretto, provvederà all’invio, se richiesta, della carta fisica all’indirizzo indicato in fase di registrazione. Abbiamo scelto la virtuale? La carta verrà inviata allora all’e-mail che abbiamo inserito nei primi step della registrazione. Una volta effettuati tutti questi passaggi, siamo pronti per la prima ricarica.

In quanto tempo viene spedita la carta Wirex?

Massimo 4 giorni lavorativi. In realtà, la provenienza dal Regno Unito potrebbe allungare i tempi di attesa. In alternativa possiamo richiedere la spedizione veloce, pagando un piccolo contributo.

Come ricaricare carta Wirex

Esistono 4 modi diversi per ricaricare la carta Wirex:

Bonifico bancario

Come abbiamo avuto modo di sottolineare, la carta Wirex è dotata di IBAN quindi possiamo inviare e ricevere bonifici. Questo elemento riveste una duplice importanza perché se da un lato ci permette di ricevere l’accredito di un pagamento ricorrente come, ad esempio, lo stipendio, dall’altro è utile anche per ricaricare la nostra Wirex.

Se siamo in possesso di un conto bancario o di una carta di credito abilitata al trasferimento di fondi via bonifico, possiamo tranquillamente ricarica la Wirex card. In alternativa, possiamo effettuare un bonifico tramite sportello bancario.

In tutti i casi, ricordiamo che i tempi di accredito sono variabili così come i costi perché non dipendono da Wirex ma dal circuito bancario della banca che emette il bonifico stesso. Il nostro consiglio? Prima di trasferire i fondi, verifichiamo sempre la presenza ma soprattutto l’ammontare delle commissioni.

Criptovalute

Questa è senza dubbio la novità più sorprendente di Wirex. La nostra card infatti può essere ricaricata in moneta virtuale, anche da altri account o conti diversi.

Altre carte

Se siamo in possesso di altre carte di credito, anche appartenenti al circuito tradizionale, possiamo ricaricare la carta utilizzando semplicemente il numero della carta più il codice CVV presente sul retro. Il trasferimento può essere effettuato dall’intestatario oppure da terzi.

Account virtuali

Wirex supporta il trasferimento di fondi da account cosiddetti virtuali come Pyoneer o il più conosciuto Paypal. Rispetto alle altre modalità, questa presenta un vantaggio in più: ila rapidità dei tempi di trasferimento.

Come si fa a verificare il saldo?

Come facciamo a sapere quanti soldi abbiamo sulla nostra carta Wirex? La modalità più semplice è utilizzare l’App, accedere all’account e consultare così gli ultimi movimenti e verificare il saldo. In alternativa possiamo usare il PC e il sito ufficiale o richiedere l’estratto conto dopo aver effettuato un prelievo presso uno sportello ATM.

Carta Wirex: i costi

Un paragrafo a parte meritano i costi relativi alla carta Wirex. Come abbiamo visto, esistono 3 piani, due dei quali sono a pagamento e costano rispettivamente 9,99 euro per il Premium e 29,99 euro per l’Elite. La consegna è gratuita in qualsiasi paese dell’Unione Europea, fatta eccezione per la spedizione celere.

Il prelievo è gratuito fino alla quota di 400 euro mensili, oltre tale soglia si paga il 2% della somma prelevata. Il prelievo da bancomat internazionale costa 2,75 € e la variazione del codice PIN 0,80 €.

I servizi di conversione dei Bitcoin, la conversione delle valute e il trasferimento di denaro tra vari account Wirex sono gratuiti. Fa eccezione il trasferimento internazionale nel caso in cui i fondi vengano inviati a un destinatario che non è in possesso di un conto Wirex.

Quali sono i limiti della carta Wirex?

Il limite del prelievo giornaliero è pari a 250 euro mentre la cifra massima che possiamo spendere per transazioni è di 10.000 euro. I limiti riguardano anche i bonifici SEPA, in entrata e in uscita: con la carta Wirex l’importo di tali transazioni non può superare i 50.000 euro. Il terzo limite riguarda il saldo della carta che non può essere superiore ai 16.000 euro.

I vantaggi esclusivi della carta e del conto Wirex

Cryptoback™

L’esclusivo programma Cashback di Wirex ci permette di mettere da parte una piccola percentuale della cifra spesa e non solo. A ogni acquisto effettuato con la Wirex, la piattaforma ci permette di ottenere una percentuale di token WXT per ogni spesa.

Exchange

Wirex offre la possibilità di acquistare diverse criptovalute tra cui i Bitcoin, ad esempio, o Ripple e Litecoin. Una volta acquistate possiamo mantenerle all’interno del portfolio digitale oppure scambiarle, a tassi super vantaggiosi, con altri utenti.

X-Tras

X-Tras è in sostanza un piano ricompense che permette di accumulare WXT ovvero il token interno della Wirex card. Una volta presenti nel portfolio, possiamo decidere se usarli per acquistare beni e servizi oppure scambiarli con altri utenti o, in alternativa, accumularli per ottenere una serie di premi e offerte vantaggiose.

Sconti partner

Il sistema Sconti partner è un altro vantaggio offerto da Wirex. Tutto quello che dobbiamo fare è accedere all’App, cercare i brand convenzionati con Wirex ed effettuare l’acquisto, usufruendo di uno sconto interessante che si tradurrà in una ricompensa valutata in token.

Refer-a-friend

Per ogni amico presentato tramite il nostro link, Wirex regala a entrambi 10 dollari in Bitcoin.

X-Account

Nel momento in cui apriamo un conto Wirex possiamo creare degli X-Account dove maturare interessi che verranno pagati ogni settimana su tutte le criptovalute da noi possedute. Tali interessi possono raggiungere un limite massimo pari al 16% e possono essere corrisposti in valuta dello stesso tipo oppure in WXT. Se scegliamo questa opzione, abbiamo diritto a un ulteriore interesse pari al 4%.

Cos’è Wirex Business?

Wirex Business è la carta prepagata Wirex dedicata alle aziende che possono usufruire di una piattaforma dotata di funzioni specifiche e vantaggi esclusivi. Per maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare il foglio informativo presente sul sito Wirex.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento?

Se ci rendiamo conto di aver perso la nostra carta, la prima cosa da fare è bloccarla utilizzando l’App Wirex sul nostro telefonino oppure utilizzando il PC. Una volta bloccata, dobbiamo richiedere una nuova Wirex card che ci verrà inviata al domicilio in breve tempo. Una volta ricevuta e attivata, dobbiamo procedere al trasferimento dei fondi dal vecchio conto al nuovo. Per effettuare questo movimento è necessario scrivere al Support Team, specificando la problematica e richiedendo l’attivazione del servizio.

Come si fa a chiudere il conto Wirex?

Possiamo chiudere il conto Wirex e sospendere la nostra carta in qualsiasi momento. Tutto quello che dobbiamo fare è inviare una richiesta al Servizio Clienti e disdire, se lo abbiamo sottoscritto, l’eventuale abbonamento annuale Premium ed Elite, passando al piano mensile fino alla rescissione del contratto.

Carta Wirex: recensioni e opinioni

Come abbiamo sottolineato, la carta Wirex è uno strumento innovativo, perfetto per chi utilizza le criptovalute. Ma quali sono le opinioni degli utenti che hanno avuto modo di provarla? Per avere un quadro complessivo delle opinioni abbiamo preso in esame le recensioni lasciate sui principali canali di comunicazione online quindi forum specializzati, blog e pagine social.

La domanda più frequente posta da chi vorrebbe sottoscrivere un conto Wirex e richiedere la card è relativa all’efficienza, alla sicurezza e alla funzionalità della stessa. I clienti, quindi chi la utilizza abitualmente, ha espresso, nel 98% dei casi, un parere generalmente positivo. La doppia autenticazione associata alla crittografia non lascia spazio a dubbi circa i sistemi di sicurezza adottati dalla società. Un altro aspetto molto apprezzato rappresenta la possibilità di dare un volto concreto e sostanziale alle criptovalute, grazie alla possibilità di convertirle.

Il rapporto costi/servizi offerti è tra i migliori del mercato. La presenza di un piano gratuito e di due a pagamento intermedio rendono la carta Wirex una delle migliori del mercato per quanto riguarda le monete virtuali ma soprattutto il plafond pressoché illimitato.

Il problema riscontrato sempre più spesso invece riguarda l’Assistenza Clienti che risulta piuttosto carente. I tempi di attesa per la risoluzione di eventuali problematiche sono abbastanza lunghi e la comunicazione avviene soltanto in inglese.

Carta Wirex: pro e contro

Pro

  • piano standard gratuito
  • programma cashback
  • possibilità di convertire le criptovalute
  • prelievi gratuiti fino a 400 euro
  • sconto in caso di sottoscrizione annuale dei piani Premium ed Elite
  • presenza dell’IBAN
  • tassi di conversione insuperabili

Contro

  • Customer Care poco risolutivo e difficile da contattare

Lascia un commento

Carte Prepagate a Costo Zero o con IBAN estero!SCOPRI DI PIU'