Cina vieta le ICO se sussistono rischi per i consumatori

 

La Banca Popolare della Cina (PBoC) sta riportando in considerazione un divieto generale delle ICO se i legislatori trovano “grossi rischi” per i consumatori. Secondo i resoconti di una riunione all’inizio di questo mese da parte della stampa locale, il PBoC sta valutando attivamente i possibili limiti sulle attività ICO in Cina.

Tra gli strumenti in esame è controllare le dimensioni degli ICO, rafforzando i requisiti per la divulgazione delle informazioni e gli avvertimenti più evidenti sui rischi associati all’investimento.

“Inoltre, se si verifica un grande rischio (per gli investitori), il regolatore sospenderà tutte le attività associate agli ICO e li indirizzerà”, ha dichiarato Tencent.

Dopo misure investigative, i regolatori hanno chiuso gli scambi cinesi per più settimane per mettere in atto un nuovo quadro legislativo.

Mentre gli scambi sono ora conformi alle richieste, gli ICO operano ancora in una zona grigia legale in Cina, che ha portato ad avvertimenti sulle potenziali punizioni per coloro che partecipano alle vendite non a piacimento delle autorità.

Il PBoC ha comunicato l’intenzione di regolare il mercato dell’ICO nel mese di giugno.

articolo tradotto; fonte: Cointelegraph

Tags:

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più