Come compilare un assegno senza sbagliare

Vota questo articolo

Sapere come compilare un assegno è fondamentale per poter vivere transazioni, bonifici e gestioni varie del proprio denaro in modo sicuro, semplice e di successo. Ovviamente, per la compilazione assegno è necessario considerare alcune cose di base prima di procedere come le principali caratteristiche dei più comuni assegni possibili e poi imparare così come si compila un assegno adeguandosi alla tipologia e all’utilizzo che ne andrà a fare.

Per questo motivo ho deciso di realizzare una pratica guida dedicata proprio a come compilare un assegno, per facilitarvi la vita e aiutarvi anche ad utilizzare più spesso questo comodo metodo di pagamento e trasferimento di denaro. Iniziamo subito però a capire quali sono tutti i passaggi da fare per procedere alla compilazione assegno.

Prima di tutto comprendiamo al meglio cos’è realmente un assegno bancario

Un assegno bancario è lo strumento principale che hai a disposizione quando sei titolare di un conto presso un qualsiasi istituto di credito e che ti consentirà di accedere, quando lo desideri, alla tua liquidità per trasferire denaro ed effettuare pagamento anche di somme piuttosto elevate.

Un assegno però può essere trasferibile o non trasferibile. Trasferibile significa che l’assegno può essere trasferito a terzi che potranno riscuoterlo presso lo sportello bancario o presso il proprio istituto di credito previa la dicitura sul retro dell’assegno stesso “Girate…”; oppure non trasferibile, ossia che l’assegno potrà essere trasferito solo ed esclusivamente alla persona indicata sull’assegno, diventando dunque un assegno nominale.

Come si compila un assegno: la guida passo dopo passo!

La compilazione assegno deve essere impeccabile affinché questo sia valido e realmente utilizzabile. Vediamo dunque come si compila un assegno in modo perfetto.

Luogo di emissione

La prima cosa da fare per compilare un assegno senza sbagliare sarà quella di inserire il luogo esatto dell’emissione. Di cosa si tratta?

Dovrete inserire il nome della città in cui ha sede il vostro istituto bancario. Dove si inserisce? Semplice, nello spazio apposito affianco alla data di emissione dell’assegno. Badate bene che, il luogo di emissione è importantissimo e va a determinare anche le specifiche della riscossione come luoghi e tempistiche. Quando l’assegno è emesso nella stessa città della tua banca si dice assegno in piazza, quando le due location sono diverse si utilizza il termine fuori piazza.

Data di emissione

La data di emissione è un altro di quei requisiti fondamentali che vanno inseriti nel modo corretto per far si che l’assegno sia valido. Dopo aver inserito dunque il luogo di emissione sarà il momento di indicare la data di emissione dell’assegno.

La data di emissione dell’assegno è il vero giorno in cui questo viene emesso, ricordando che per motivi di legge la post-datazione sugli assegni non è consentita. Perché è importante la data di emissione e rispettarne i parametri?

Perché l’assegno può essere versato e dunque riscosso entro un lasso di tempo determinato. Si parla di 8 giorni se l’assegno è “su piazza” e di 15 giorni se invece è “fuori piazza”. Rispettare le tempistiche è obbligatorio in quanto, passati i tempi l’assegno potrebbe non essere più valido.

Importo in cifre ed in lettere

Per compilare un assegno impeccabile e che non abbia problemi nei momenti di riscossione è importante chiarire negli appositi riquadri gli importi inserendoli sia in cifre che in lettere.

In questo modo non ci saranno equivoci e sarà più semplice decifrare il reale importo in qualsiasi filiale. Come si scrive in numeri? Si andranno a specificare prima i 2 decimali della quota, anche quando i centesimi sono uguali a zero. Un esempio? 500 euro : 500,00. Allo stesso modo, per scrivere l’importo anche in lettere si dovrà trascrivere inserendo una barra (/) tra il numero intero e i decimali, questi ultimi lasciati però in cifre. Per esempio, se l’importo è di 500,50 euro si trascriverà in questo modo: euro cinquecento/50.

Beneficiario dell’assegno

Nel terzo riquadro si dovrà inserire il nome e cognome del beneficiario dell’assegno dove si troverà la dicitura “a…”. Se il tipo di assegno compilato è trasferibile la persona potrà riscuotere tranquillamente il denaro o trasferirlo a terzi senza il consenso di chi ha emesso l’assegno; semplicemente firmandolo sul retro. Per evitare la cessione a terzi di una assegno, bisognerà puntare invece ad un assegno non trasferibile.

Firma dell’emittente

La firma dell’emittente è la parte fondante di un assegno e informazione imprescindibile affinché la compilazione assegno sia perfetta. Dunque, nell’ultima riga in basso presente sull’assegno andrà inserita la firma autografa dell’emittente. Attenzione però, la firma deve essere uguale a quella che si utilizza presso il proprio istituto bancario. Questa è una maggiore azione preventiva per evitare assegni e firme false e tutelare privacy e denaro.

Come avrete potuto notare, tutto sommato i passaggi dedicati su come si compila un assegno non sono poi così difficili! Basta davvero poco, un minimo di attenzione e sapere le informazioni base che vi ho inserito in questa guida e la compilazione assegno non avrà più misteri!

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

Lavoro Serio Online VAI (Ricevi su Messenger)