Come funziona Coinbase

Vota questo articolo

IL MIO NUOVO CORSO ONLINE!

 

Si parla ormai da alcuni anni moltissimo, negli ambienti del trading online, del “fenomeno Bitcoin”, la criptovaluta che ha registrato dei trend di crescita da far girare la testa. Ma perché mai c’è tutto questo fermento intorno a questa valuta virtuale? E come si può investire in Bitcoin utilizzando Coinbase? A queste e ad altre domande cercheremo di dare risposta in questo articolo, per dipanare alcuni dei dubbi e della confusione che vi aleggia intorno e per permettervi di capire come usare Coinbase in poche semplici mosse.

Infatti, trattandosi di un fenomeno relativamente recente, Bitcoin e tutto quello che vi gravita intorno può generare confusione, ed inoltre l’informazione che si trova online su di esso è spesso frammentaria. Chi volesse cominciare dal nulla ad utilizzare Coinbase potrebbe trovarsi confuso e trovarsi a non sapere da dove iniziare.

Per fare chiarezza su come funziona Coinbase,(clicca qui per avere 10 $ omaggio) cominciamo con il dire che si tratta di una società statunitense, più precisamente con sede nella città di San Francisco, in California, e che si occupa essenzialmente della compravendita di beni digitali.

Probabilmente, se vi state informando su come funziona Coinbase, saprete già molto sull’esistenza di Bitcoin e sulle sue caratteristiche, ma vale comunque la pena di dare alcuni cenni anche ai meno informati, prima di addentrarci nello scoprire nel dettaglio come funziona Coinbase.

Bitcoin è una criptovaluta, vale a dire una valuta virtuale, inventata da Satoshi Nakamoto nel 2009. La differenza principale tra una criptovaluta, che può essere usata per scambi con denaro corrente, ed una valuta tradizionale, è che la prima non è emessa né controllata da un’autorità monetaria o da una banca centrale ufficialmente riconosciuta come tale, ed inoltre non è soggetta a fluttuazioni sulla base dell’andamento degli scenari macroeconomici.

Bitcoin ha una serie di vantaggi, e come lui tante criptovalute che sono successivamente state inventate seguendo la scia del suo successo. Il primo, che poi è quello principale per cui è stato inventato, è che evita lo svalutarsi del capitale. Inoltre, dato che c’è un sistema appositamente sviluppato per preservare gli interessi di chi investe in Bitcoin, non esiste il rischio di incappare in falsi Bitcoin, e non è neanche possibile bloccare una transazione oppure un conto, in quanto ogni transazione richiede una firma, cioè la chiave privata del conto del proprietario dei Bitcoin. Si tratta di vantaggi tenuti in seria considerazione da chi investe in Bitcoin ed in generale da chi si occupa di trading, e che hanno contribuito a determinarne il successo e la straordinaria impennata di valore che si è vista, nonostante le criptovalute siano generalmente caratterizzata da una forte volatilità.

Da che cosa è quindi determinato il valore di Bitcoin, se non dagli andamenti macroeconomici, e se non è controllato da una banca centrale? Il valore di Bitcoin è determinato dal mercato, dunque dall’incontro tra domanda ed offerta. È questo che rende le criptovalute particolarmente volatili, il fatto che il suo valore di mercato, come accadde ad esempio per il mercato azionario, sia determinato dal numero di persone che decidono di vendere i propri Bitcoin oppure di acquistarli.

Ma a questo punto sorgerà anche a voi, immagino, un dubbio, vale a dire su dove custodire i vostri Bitcoin, dato che non esiste una versione fisica di questa valuta. Ed è qui che entrano in gioco i cosiddetti wallet, dei portafogli per le valute virtuali, anch’essi virtuali, dove acquistare e custodire, oltre che spendere, i vostri Bitcoin. Sarà quindi essenziale affidarsi ad un wallet Bitcoin affidabile per custodirle la propria criptovaluta.

Non bisogna infatti mai dimenticarsi che, sebbene Bitcoin sia una valuta virtuale, i soldi che vengono investiti per acquistarla e negoziarla sono assolutamente reali, e con essi anche i rischi connessi alle attività di trading. Anzi, data l’elevata volatilità delle criptovalute citata in precedenza, possiamo considerare le criptovalute una forma di investimento potenzialmente più rischiosa delle tradizionali. Per questi motivi, vengono considerate ormai alla stregua delle normali valute e di altre forme di investimento, addirittura per molti esperti una forma di investimento assimilabile a quello in materie prime.

Ora che abbiamo introdotto i tratti principali di Bitcoin e delle criptovalute in generale, procediamo con l’articolo vedendo come funziona Coinbase. Coinbase è una piattaforma che vi permette, in pochi passi, di cominciare a negoziare Bitcoin, oltre a darvi la possibilità di ricevere pagamenti sempre attraverso Bitcoin, ed inoltre anche altre funzionalità, come ad esempio pagare fatture oppure convertire del denaro in Bitcoin.

Per iniziare subito ad utilizzare Coinbase, servono solamente pochi e rapidi passaggi. Basterà infatti andare sulla pagina web della versione italiana del sito (clicca qui per avere 10 $ omaggio), dove potrete registrarvi fornendo le vostre informazioni anagrafiche, compreso il vostro numero di cellulare, la vostra email, e la password che avrete scelto per il vostro account di Coinbase. Per assicurare una verifica attendibile dell’identità di tutti i propri membri, Coinbase vi chiederà inoltre di inviare un’immagine oppure una scannerizzazione di un vostro documento, che può in alternativa anche essere mostrato al sistema usando la webcam del vostro computer.

http://track.adform.net/adfserve/?bn=27530589;1x1inv=1;srctype=3;ord=[timestamp]

Ci vorrà estremamente poco ad espletare queste pratiche, per poi iniziare subito ad utilizzare Coinbase e le sue numerosissime funzionalità, tra cui negoziare Bitcoin, accumularne e riceverne sul vostro wallet Coinbase, convertirli nelle principali valute, e molto altro ancora.

Per usare Coinbase per comprare Bitcoin, dovrete accedere al vostro conto che avrete creato su Coinbase, a cui avrete collegato il vostro conto corrente oppure la vostra carta di credito, a seconda delle vostre preferenze. Coinbase vi offrirà tutta una serie di tool e di informazioni su come acquistare e vendere Bitcoin; vi consigliamo di prestare sempre attenzione al numero di riferimento che dovrete sempre inserire come causale, per far sì che i Bitcoin vengano accreditati sul vostro conto. I Bitcoin verranno poi accreditati sul vostro wallet.

Qui puoi trovare anche un tutorial passo a passo su Coinbase —> clicca qui

Vi segnaliamo inoltre che, sebbene Bitcoin siano la criptovaluta con maggior valore e che viene commercializzata più di frequente, nel tempo ne sono state create molte altre, che stanno ottenendo un discreto successo. È possibile fare trading anche di altre criptovalute, come per esempio Ethereum, e Litecoin che stanno ottenendo dei discreti risultati, su Coinbase.

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
 

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
TOP 9 Risorse Utili:
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

Lavoro Serio Online (si apre su messenger)VAI