Come guadagnare con Google Adsense: Guida Adsense Completa 2019

Vota questo articolo

Come guadagnare con Google Adsense

Migliore guida 2019 su come guadagnare con Google Adsense

Introduzione :

Il sogno del reddito passivo :

Chi di noi,non hai mai sognato almeno una volta di poter vivere di rendita senza lavorare ?

Il sogno di avere un qualcosa che come un meccanismo di un orologio,tic,tic,tic ,giorno dopo giorno matura nel tuo conto una certa somma ,centesimo su centesimo,euro su euro e a fine mese trovarsi con un gruzzoletto sul proprio conto in banca ,pronto per ogni necessita.

Che sia per vivere o semplicemente tanto per avere un reddito extra chi non sogna di avere un reddito passivo.

VUOI SFRUTTARE AL MEGLIO IL TUO SITO WEB? TI CONSIGLIO IL MIO CORSO:

Che cosa è un reddito passivo?

Un reddito passivo ,è un qualcosa che produce denaro appunto passivamente , ad esempio il proprietario di una casa che la mette in affitto e vive di questi soldi,il proprietario di un negozio che decide di mettere in gestione la propria attività,e vive dai profitti che gli passa il locatario.

Questi sono esempi che abbiamo della vita di tutti i giorni ,per cosi dire del mondo off-line.

Ma che dire del mondo online? Questo blog dal’altronde si occupa proprio di questo dei tanti metodi per guadagnare online .

Goole Adsense in un certo senso incarna proprio questo sogno,forse nel migliore dei modi,esso non è certo l’unico dei tanti modi per guadagnare online e costruirsi una entrata economica ma è sicuramente l’esempio che più calza a pennello per costruirsi un reddito passivo,perche una volta che tutto funziona ha dovere esso ogni giorno,mese,anno, proprio come un orologio centesimo dopo centesimo ti fornirà un entrata extra.

Come guadagnare con Adsense:

Introduzione di Adsense:

Come forse saprai ogni midia guadagna con una forma pubblicitaria,infatti sia la radio,la televisione ,incrementano le loro entrante con le vendite pubblicitarie e molte di loro vivono solo di pubblicità,come il caso dei free press ,ovvero dei giornali gratuiti che puoi ormai trovare quasi dappertutto presso bar,tabaccherie eccetera.

La pubblicità è l’anima del commercio

Ogni buon commerciante sa che per svolgere al meglio la propria attività ha bisogno di farsi conoscere ,e anche se il suo marchio è soddisfacentemente conosciuto ,puoi sempre incrementare le tue vendite.

Il mantra di ogni buon venditore è dunque :

Più visibilità hai,più vendite otterrai.

Il mondo d’internet non è da meno,forse all’inizi la sua potenzialità era un po’ sotto stimata,ma al giorno d’oggi con i nuovi accessori ,praticamente a portati di tutti,quali telefoni cellulari tablet e mini computer ,internet ha avuto un esplosione di utenti in tutto il mondo ,e la possibilità di farsi pubblicità sono aumentate con esso,tanto che anche i più grossi commercianti se ne sono ormai accorti.

Ormai l’industria pubblicitaria su internet vale miliardi e con le opportune conoscenze che descriverò in questo articolo ,anche tu in piccola parte potrai partecipare agli utili e crearti una piccola rendita passiva e lavorare da casa con internet.

Che cosa è Adsense:

Se navighi su internet da un po’ di tempo avrai sicuramente sentito parlare di Adsense e delle sue ottime possibilità di guadagnare da casa ,ho già parlato in un mio precedente articolo di questo splendido programma pubblicitario (se te lo sei perso puoi trovarlo qui),ora pero per i più smaliziati vorrei un po’ approfondire l’argomento.

Adsense raccoglie le entrate pubblicitarie dal suo noto programma partner ovvero Google Adwords e visualizza tutte le sue pubblicità nel motore di ricerca proletario appunto Google,ma non solo esso infatti possiede anche una rete partner di siti web aderenti al suo circuito pubblicitario Adsense e grazie ad esso può cosi aumentare il numero di visualizzazioni e click del suo circuito.

(Nota : Google Adword da poco a cambiato nome in Goole ads , in questo articolo per comodità continuerò comunque a chiamarlo Google Adwords ,anche perche molti ancora non sanno di questo cambiamento)

Gli aderenti al circuito Adsense sono quindi tutti quei proprietari di piccoli o grandi siti web che vogliono monetizzare il loro sito o blog grazie a questa forma pubblicitaria.

VUOI SFRUTTARE AL MEGLIO IL TUO SITO WEB? TI CONSIGLIO IL MIO CORSO:

Google Adsense come funziona:

Per chi è all’inizio capire i meccanismi di adsense può sembrare un po’ sconcertato ,ma con il tempo si prende sempre confidenza.

Adsense ti offre la possibilità di lavorare comodamente da casa guadagnando con il tuo blog ,le cose che devi fare e inserire un piccolo frammento di codice javascript Che ti viene fornito tramite il tuo account Adsense è inserirlo cosi come è nel tuo blog e posizionarlo dove vuoi che appaia.

Ogni volta che un tuo visitatore clicca sul tuo annuncio Adsense , Google ti riconosce una percentuale su i suoi guadagni,in base a un asta di mercato delle keyword,più vale la keyword in base al quale il tuo annuncio è cliccato,più alto è il valore del click che ricevi.

Adsense vantaggi e svantaggi (pro e contro di Adsense)

In questa parte dell’articolo vorrei fare una breve rassegna dei vantaggi e svantaggi di Adsense,cosi che tu possa capire a colpo d’ occhio i motivi per il quale questo sintema pubblicitario e poi cosi famoso ,ma allo stesso tempo come ogni moneta ha il suo rovescio cosi anche Adsense ha i suoi svantaggi ,tali che molti blogger hanno deciso di guadagnare online con il blog tramite altre piattaforme pubblicitarie è perché.

I vantaggi di Adsense:

  • Affidabilita:Il primo vantaggio che presenta Adsense è sicuramente l’affidabilita,devi capire con loro puoi diventare partner di Google una azienda solida ,quotata in borsa,a differenza di molte piccole societa Google Adsense è una azienda solida che esiste da quando esiste Google e non stanno li per truffarti e per rubarti il tuo traffico per poi non pagarti,certo Google come vedremo ha delle regole rigide e possono rifiutarsi di non pagarti,come vedremo negli svantaggi,ma questo non deve essere visto solo come uno svantaggio ma come un indice di serieta.
  • E’ gratis: Iniziare a guadagnare con Adsense non ha nessun costo nascosto.
  • Semplicita : Aderire al programma Adsense è facile è aperto a tutto,basta avere un blog e un po di traffico.
  • Corettezza:Nessuna regola nascosta,essi hanno delle linee guida da seguire se le segui alla lettera difficilmente avrai problemi con loro.
  • AutoTargeting:Questo è un punto forte di Google Adsense che lo ha reso molto famoso,Adsense visualizzerà infatti banner o pubblicità testuali target e mirate al tuo pubblico in base all’argomento del tuo blog
  • Requisiti di idoneità facili da capire: c’è poco da dire basta un blog e del traffico decente.
  • Personalizzazione:Con Adsense hai tantissimi opzioni di personalizzazioni di tutte i banner visualizzati sul tuo blog sia testuali o display ,come i colori,link,cornici ecc,il tutto aiuta ad armonezare il tuo sito il base al proprio layout e colori.
  • MultiAccount: Con Adsense puoi gestire tutto da un unico pannello di controllo,questa è una grande comodita,anche se hai più di un blog puoi gestire tutto da unico account
  • Accaunt e hosting gratuito: Se non hai soldi, ha disposizione per comprare un hosting e un nome di dominio, Adsense ti mette ha disposizione il suo portale gruatuito Blogger.it,dove gratuitamente potrai crearti un nome di dominio e spazio hosting per il tuo blog,e iniziare subito a guadagnare con Adsense diventa tutto più semplice anche senza esperienza e senza costi.
  • Pannello di controllo:Hai disponibile un pannello facile da capire per tutte le personalizzazioni,dove puoi vedere i tuoi guadagni, il cpm i guadagni di ogni click ecc.

Gli Svantaggi Di Adsense :

Regole rigide: Adsense come accennato sopra ha delle regole molto severe,in certo senso posso dire che ha tolleranza zero per chi no rispetta le sue regole. Questo perche non possono permettersi di deludere i loro inserzionisti ,pubblicizzare tramite Adwords a volte può essere molto costoso,ma i loro inserzionisti pagano volentieri comunque le loro campagna pubblicitarie ,perché sanno benissimo che Google è una azienda molto serie e se dichiara che pagherai solo i click reali senza nessun tipo di traffico falso o incentivato,puoi scommetterci che sarà davvero cosi. Quindi se per qualsiasi motivo ti chiudono l’account ,non riceverai i soldi promessi e a meno di trattative lunghissime con il custom care,difficilmente riuscirai ad averlo di nuovo attivo.

Traffico: Gogle Adsense vende traffico,è non importa di quanto sia bello il tuo blog,e di quanto tempo hai impiegato per scrivere i tuoi post o altro ancora. Ad Adsense non interessa il potenziale,ma vuole una certa quantità di traffico reale per approvare il tuo blog .Quindi se è da poco che hai messo online il tuo blog,prima di iscriverti al programma Adsense dovrai pazientare un poco,è prima di mettere qualsiasi annuncio pubblicitari su di esso è meglio che ti occupi su come indicizzare al meglio il tuo blog.

Blog Funzionale :Adsense vuole che il tuo blog sia completo prima di essere inserito nel suo programma pubblicitario.

indirizzo postale gmail :Adsense richiede per di avere un account gmail per registrarsi,non puoi utilizzare altri indirizzi e-mail.

Conto bancario: se pensavate di ricevere i pagamenti tramite Paypal ,MoneyBrooker o altro rimarrete delusi ,Adsense ,paca tramite bonifico bancario e per ricevere i pagamenti non utilizza altri modi.

Come potete vedere sono più i vantaggi che gli svantaggi nell’utilizzare Adsense per guadagnare con il tuo blog,e se non hai problemi ad accettare le loro regole ,hai tutto da guadagnare .

Comunque è anche vero che anche un gigante come Adsense può avere i suoi pro e contro,ma resta comunque un fatto che Adsense è sinonimo di serietà e questo e il motivo numero uno che porta molti webmaster e proprietari di blog a scegliere Adsense per guadagnare online.

Che cosa occorre per Iniziare con Adsense:

Per iniziare a guadagnare con Adsense devi avere un blog ,molti contenuti e un buon traffico web di visitatori sul tuo blog quotidianamente.

Il blog :

Prima di tutto il tuo blog,esso deve avere un grafica semplice non troppo complicata ,i tuoi visitatori devono potersi muovere agevolmente all’interno di esso e il suo menu da un argomento all’altro,evita troppi pop up appariscenti ed evita fastidiose pubblicità invasive come quelle che si aprono a comparsa.

Questo almeno agli inizi ,inoltre come parleremo poi Goole Adsense ha regole molto rigide ,e non sempre permette altri tipi di pubblicità ,come dire è un po’ geloso e non vuole una concorrenza troppo agguerrita su di uno stesso sito.

Puoi iniziare anche con un blog totalmente gratuito come blogger esso fornisce hosting gratis e anche un dominio gratuito di terzo livello come ad esempio : www.miosito.blogspot.it ,per chi è all’inizi è vuole fare dei primi tentativi va bene,ma sappi che questa piattaforma non è il massimo delle performance.

Io consiglio sempre un sistema come wordpress,che è gratuito ma molto più performante dal punto di vista della usabilità e soprattutto della personalizzazione,basti pensare che ha tantissimi plug-in (aggiunte) molto belli e utili sia gratuiti che a pagamento,ha molti template (la veste grafica) ha disposizione anch’esso molti sono gratuiti ,ma se propio vuoi il meglio allora come si sa, i migliori sono sempre a pagamento.

Per quanto riguarda i template ,cioè la pelle grafica è sempre meglio uno a pagamento,perche è piu funzionale con molte opzioni personalizzabili,come ad esempio ad una o più barre laterali,la posizione di dove mettere gli spazi pubblicitari (ad esempio nell’intestazione),menu più funzionali.

Inoltre considera sempre che un hosting e/o dominio gratuito come blogger ,non è tuo,e se Google (il proprietario) decide di chiuderlo a suo insindacabile giudizio,difficilmente potrai fare qualcosa.

Leggi anche: Come guadagnare con un Blog

I contenuti :

Nel web tra i proprietari di blog è di uso comune un mantra ricorrente “il contenuto è il re” ,questo perché il contenuto genera il buon traffico web che è necessario per ogni business che ti vuoi proporre per guadagnare online, senza contenuto nessun visitatore andrà mai ha vedere il tuo blog vuoto o con solo pubblicità scadente,infatti a chi vuoi che potrà mai interessare un blog senza contenuti,di conseguenza nessuno commenterà il tuo blog ,nessuno parlerà mai di te sul web o nei social,se non hai il giusto traffico web ,semplicemente non esisti,e se non esisti nessuno cliccherà mai sulle tue pubblicità Adsense.

Quindi per generare un buon traffico organico (quello proveniente dai motori di ricerca,che è il tipo di traffico che più piace a Google Adsense),hai bisogno necessariamente di avere dei buoni articoli e che siano di interesse comune ,che sia cioè di una nicchia di argomento che interessi un certo numero di persone,è inutile parlare di come costruirsi la casa sul ‘albero se a pochissime persone che si interessano di queste cose,diverso invece è se parli di un argomento molto richiesto come ad esempio il guadagno online che ha un pubblico molto più vasto,quindi la prima cosa da fare è scegliere una nicchia che abbia un minimo di interesse,e che il suo trend sia ancora attivo.

Inoltre è necessario avere un account Gmail di posta elettronica ,se ne hai una puoi usare quella che usi abitualmente,se invece utilizzi un altro provider di posta ,dovrai necessariamente crearne una che comunque è gratuita.

Google Adsense quanto si guadagna?

Una domanda che molte spesso mi fanno ,quando provo a dire in giro di provare a guadagnare soldi online con Adsense e quanto si può guadagnare con questo tipo di sistema.

La risposta non può essere che ovvia : dipende.

Si forse la risposta non potrà piacerti poi molto ,forse avresti voluto sapere qualcosa come puoi guadagnare mille euro al mese o simile,ma nel web nulla è certo tutto dipende dalla tua volontà è dall’impegno che ci metti dietro.

Anche se io consiglio sempre di partire dalle proprio passioni ,questo non vuol dire pero un assenza di lavoro e di impegno,se vuoi guadagnare da casa devi in qualche modo prenderlo sul serio.

Detto questo è tornando a parlare di Google Adsense devi sapere che molte sono le variabili in gioco,

prima di tutto il guadagno di un blog dipende dal numero di traffico vero che ricevi.

Poi dipende dall’argomento ovvero la nicchia del tuo blog.

Si perche è buona a sapersi che Adsense ti paga in base al valore delle keyword (tags) degli inserzionisti di Adwords.

Quando un inserzionista di adwords crea una nuova campagna pubblicitaria ,in base all’argomento dell’articolo che intende pubblicizzare,che può essere delle scarpe da tennis o dei telefoni cellulari o qualsivoglia prodotto,inserirà anche le relative keywords approdiate ,che possono essere ad esempio

scarpe da tennis,scarpe da ginnastica ,scarpe oppure telefoni cellulari,nuovi telefoni cellulari ecc.

Queste sono tutte tipiche keywords che possono tranquillamente essere inserite in una tipica pubblicità adwords.

Ogniqualvolta si inserisce una o più di queste parole chiavi l’utente fa un offerta ,cioè quanto l’inserzionista è disposto a pagare per ogni singolo click quando un utente digita la key nel motore di ricerca o come nel caso di Adsense la key in questione combacia con l’argomento di un blog.

Ovviamente Google adwords e anche tu come partner Adsense vuole guadagnare il più possibile ,quindi più l’offerta è alta è più l’annuncio verrà visualizzato rispetto ai propri competitor.

Quindi il relativo guadagno di Adsense varia proprio in conformità a quanto vale la nicchia del tuo blog per i suoi inserzionisti.

Poi ogni volte che google riceve un click su di un banner Adsense tramite il tuo blog ti paga una percentuale del valore di quella keywors.

Capisci da te che ci sono nicchie molto piu pagate rispetto ad altre,tutto sta a fare le opportune ricerche su Adwords,per far cio Google ci mette a disposizione un pannello gratuito ,basta andare su

ads.google.com e inserire tutte le key che utilizzi come tag del tuo blog ,per farti un’idea.

Come ricevere i pagamenti da Google Adsense:

Sicuramente vorrai anche sapere come ricevere i tuoi sudati guadagni,raggiunti da Adsense,ebbene Adsense paga tramite bonifico bancario ,generalmente il 21 di ogni mese ,purché si raggiunge almeno la soglia di 70 euro.

Se non raggiungi la somma minima di pagamento per il mese di pagamento ,non c’è da preoccuparsi perché la somma maturata fino a quel momento ,va ad aggiungersi ai mesi successivi fino a raggiungere il payout.

Tipi di annunci

In questa parte analizziamo i vari tipi di annunci messi a disposizioni di Google Adsense ,la scelta di utilizzare un tipo rispetto ad un altro e tua e spetta a te abilitare un tipo di annunci o un altro oppure tutti ,che possono essere visualizzati sul tuo sito,inoltre ti ricordo che ogni aspetto e personalizzabile,come ad esempio il colore della cornice o dei i link ecc.

Vediamo ora i vari tipi di annunci disponibili su Google Adsense

Gli Annunci di testo :

Tra i piu comuni tipi di annunci di Google Adsense troviamo gli annunci di testo, essi sono noti anche come link sponsorizzati, sono i più semplici che puoi inserire nel tuo blog. Generalmente sono costituiti da un nome in alto al blocco, (che può essere anche un collegamento ipertestuale selezionabile, indirizzando alla pagina web dell’inserzionista),

Nel corpo centrale dell’annuncio vi sono poi una o due righe di contenuto testuale con indicazioni del prodotto o servizio pubblicizzato , e in fine in basso ,indirizzo web della pagina di vendita o del sito sponsorizzato.

Gli Annunci Illustrati :

Gli annunci illustrati o anche chiamati annunci Display sono banner classici che possono essere visualizzati nel tuo sito ,in base alle dimensione di dove deve stare per essere visualizzato

Ad esempio un banner di dimensioni di 468×60 può stare nell’header o nel footer,mentre un banner più lungo come 120×600 può trovare la sua giusta collocazione nelle barre laterali,diversamente il layout del tuo sito rischierebbe di essere stravolto o come nel migliore dei casi i banner apparirebbero tagliati per mancanza di spazio .

Per questo tipo di annunci ci sono moltissimi opzioni di formato a disposizioni ,utili un po per tutte le esigenze di spazio e/o visibilità ,non ti devi certo preoccupare per questo,con un po di test im poco tempo riuscirai sicuramente s trovare quello che fs per te in termini di performance e visibilità.

un’altra opzione di questi annunci e che puoi sceglere di visualizzare un mix tra annunci illustrati e annunci di solo testo ,questo puo essere utili soprattutto agli inizio quando vuoi capire quale tipo di annuncio puo fare piu click ,rispetto ad un altro.

I Rich Media:

Per gli annunci di tipo rich-media si intendono tutti quegli annunci di tipo interattivi , essi comprendono annunci in flash,video o gif animate .

Considera che questo tipo di annunci ,proprio per la loro natura animata, attirano solitamente molta più attenzione rispetto agli a tutti gli altri e generalmente sono quelli che incassano più click di tutti,quindi a meno di particolari esigenze è sempre consigliabile abilitare questo tipo di annunci nel tuo pannello delle opzioni di Goole Adsense .

AdSense per la ricerca

Adsense per la ricerca non è un annuncio da inserire nel tuo sito ma quest’articolo non era completo senza spiegare anche questa possibilità.

Adsense per la ricerca è un sistema di Google che sfrutta le ricerche fatte tramite il tuo blog(solitamente nella casella di ricerca del blog) per visualizzare i risultati come se li stessi cercando normalmente su Google.

La differenza sta che questa ricerca viene eseguita nel tuo sito ed è inerente ad essa,in certo senso e come avere un piccolo motore di ricerca interno al tuo blog.

Le ricerche visualizzate includeranno ovviamente anche gli annunci sponsorizzati e se qualcuno fa click su uno di questi annunci tu guadagnerai una percentuale.

Metriche e indici Adsense:

Oltre ai vari tipi di annunci Adsense e utile sapere le varie metriche che Adsense utilizza:

CPM

Per cpm siintende il numero di visualizzazioni ogni mille visualizzazioni,questa a differenza di altri sistemi non è indice che indica il numero di click utili e non viene pagato da Adsense perche egli ti paga solamente i click,ci sono altri sitemi e network di pagamento che a volte pagano anche le visualizzazioni ,ma non è il caso di Google .

CPC

Per cpc si intende il numero di click ogni cento visulalizzazioni visualizate sul tuo blog,esso è la metrica più importante poiché sono i click ad essere pagati ,una metrica o numero di click troppo basso indica che devi ottimizzare in qualche modo i tuoi annunci,mentre un numero elevato di click,può essere un campanello di allarme perche per Adsense potrebbe vuol dire un possibile tentativo di abuso con sistemi di auto click,diciamo che secondo le statistiche cpc del 1-3% è ottimale sotto è poco ma va comunque bene per Adsense,mentre un cpc troppo alto ad esempio del 7-10% potrebbe esserci qualcosa che non va ,quindi fate sempre molta attenzioni a queste variabili.

Come posizionare gli annunci Adsense:

Lunghi dibattiti e guerriglia agguerrita fra webmaster e proprietari di blog,nel web e nei forum dove puoi trovare una domanda ricorrente e sempre valida su come meglio posizionare gli annunci di Adsense.

Su questa domanda sono state spese ore e ore di test,prove su prove e sembra che non se ne viene mai a capo ,per rispondere a questa semplice domanda.

Ognuno nel tempo ha la sua teoria,ognuno sembra sfoggiare le sue competenze ,ma poi come sempre dico

L’unica e vera maestra è l’esperienza solo con essa potrai trovare la tua strada che veramente funziona,trovai fare test e prove,non c’è niente da fare.

Nonostante ciò ci sono alcuni consigli e linee guida che posso darti e che sembrano sempre funzionare,ma prima di questo ,è doveroso indicarti alcune indicazioni teoriche,tanto che tu capisca la meccanica che spinge una persona a far clic su di un annuncio pubblicitario oppure no.

Da tempo siamo ormai invasi di qualsivoglia forma pubblicitaria ,e ognuno di noi ormai saturo di questo bombardamento pubblicitario da ogni fronte ha creato quasi una repulsione più o meno inconscia ad non solo evitare ogni forma pubblicitaria ,ma anche ad ignorarla il più possibile ,quasi senza farci caso.

Un esempio per capire :

In televisione si sa che molti canali televisivi vivono di pubblicità ,ormai siamo abituati,ma nonostante ciò continuiamo a vederla nonostante le interruzioni pubblicitarie,in certo senso siamo obbligati,se vuoi vedere il tuo film preferito gratuitamente (ma ormai anche a pagamento come al cinema al’inizio trovi la pubblicità)

Devi per forza sorbirti uno o più spot pubblicitari.

Ok dove voglio arrivare ?cosa centra tutto questo?un attimo di pazienza e ci arriviamo.

Se io ti chiedessi del film che tu hai visto ieri e che ti è piaciuto molto,sono sicuro che mi racconteresti tutto per filo e per segno la trama del film,ma se ti chiedessi ok mi dici una pubblicità che ti ha colpito veramente e che hai visto durante il film?……silenzio di tomba ma sai non ricordo bene mi pare ecc.

E vero o no? Perche succede questo? Perche la tua attenzione era per il film e basta ,anzi quando c’è l’interruzione pubblicitaria magari ti alzi e vai a fare una telefonata,una sigaretta,ecc ,vedi qui rientrano le strategie più o meno inconsce per evitare la pubblicità .

Si stima che solo 1-5% alla fine ricorda una particolare pubblicità queste perche con un enorme volume televisivo (milioni di spettatori) qualcuno incappa per forza in una pubblicità che gli interessa .

Nel web a meno che compri un volume altissimo di traffico pubblicitario con budget altissimo le cose sono leggermente diverse ma questo sopra è stato utile a capire di quanto noi evitiamo gli spot pubblicitari automaticamente

Cosa succede nel web

Un sito web e composto da un intestazione (header) ,menu,barra sinistra o destra oppure entrambi,infine viene il footer ovvero un specie di intestazione finale con i copyright,collegamenti,contatti,e altre utilità finali (che spesso quasi nessuno vede ),al centro di ciò vi sono i post di cui si parla di questo e di quello.

Questa è più meno la composizione tipica della maggior parte dei blog.

Ora quanto tu apri un sito cosa fai?

la prima cosa che vedi è l’header con il nome del sito ,poi i menu,e poi la pagina con il post che finalmente incomincia a leggere ciò che c’interessa veramente è abbiamo cercato .

Come noi leggiamo un sito .

Il nostro normale modo di leggere è dall’alto in basso e da sinistra a destra,questo almeno per gli occidentali,per orientali e un po’ diverso.

Quindi la prima cosa che balza agli occhi dopo l’header è la barra sinistra ,poi il contenuto centrale ,poi il contenuto della barra destra.

Alla luce di tutto questo la prima considerazione da fare è che la regola generale per una buona posizione dei banner Adsense è:

Più in alto e più a sinistra si trovano è meglio è.”

Questo mi sembra già abbastanza ovvio,se tu metti i tuoi annunci Adsense in fondo nel footer,scarsamente avrai dei buoni numeri di click.

Cosi se metti i banner Adsense nella barra laterale destra avrai meno click ,perche come spiegato sopra la prima cosa che vediamo è l’intestazione poi la barra sinistra poi ,poi troviamo il post, leggiamo articolo e stop… ignoriamo il resto,(il nostro colpo d’occhio rapido ci dice subito che oltre non c’è nulla di interessante).

Tutto ciò che sta sulla destra inconsciamente o consciamente tendiamo a evitarlo proprio perche sappiamo che c’è della pubblicità ,tanto ormai l’articolo l’abbiamo letto.

“Quindi per trovare una buona posizione degli annunci Adsense è meglio metterli il più possibile in alto.”

Magari accanto al menù ,sopra o sotto di esso,perche il menù viene visto per sfogliare il blog,è sempre meglio inserire gli annunci Adsense nella barra laterale sinistra che viene visto più nell’immediato rispetto alle altre .

Proprio come detto prima il post è l’unica cosa che per forza viene visto ,altrimenti non puoi leggere il blog,è inserire gli annunci Adsense tra il post del blog è un vecchio trucco di molti blogger sempre funzionante è forse è la posizione degli annunci Adsense più valida.

per quanto riguarda wordpress ,Cercando nel web potrai trovare tantissimi plugin gratuiti e premium che fanno questo ,dato che wordpress non ha questa funzione integrata.

Mentre per quando riguarda Blogger ha un widget gia pronto da configurare che funziona proprio per gli annunci Adsense ,anzi esclusivamente per loro,visto che Blogger è di proprietà di Google sembra che abbiano messo questa esclusività.

Questo è già abbastanza ma non è ancora finita,fra un po’ tutto si collega in un unico quadro.

La tecnica del supermercato :

Questa tecnica prende il nome ,dai supermarket ,proprio perche forse sono stati i prima a capire come far si che tu possa acquistare di più ,anche se sei entrato nel negozio solo per un tipo di prodotti.

La tecnica del supermercato funziona cosi:

Solitamente quando tu entri in un supermarket per acquistare non so dei pelati (ad esempio) essendo il tuo negozio sotto casa ,vai dritto al giusto reparto e al giusto scaffale,nessuno si mette a cercare un qualcosa altrove se sai già dove trovarlo.

Allora il proprietario del supermercato ingegnosamente di proposito decide di cambiare la posizione per uno o tanti prodotti ,i pelati li sposta in altro scaffale ,la pasta in altro reparto,i saponi in altro ancora,cambiano anche i posti degli scaffali.

Cosa succede ora?

Tu quando entri per cercare i tuoi preziosi pelati ,non troverai più lo stesso scaffale con gli stessi ,prodotti,allora sarai costretto per forza di cosa di cominciare a cercarli,e cercando,cercando,vedi le fantastiche promozioni,e prodotti alettanti che ha da offrirti il tuo supermercato di fiducia ,cosi ti ritrovi alla cassa con la busta piena di prodotti che diversamente non avresti mai acquistato.

Capite cosa intendo?

Ora come spiegato se tu visiti per più volte il tuo blog preferito ,alla fine conoscerai esattamente la posizione di tutti i banner Adsense inseriti sul sito.

Di conseguenza il tuo occhio tenderà ad evitare di ignorare quelle esatte posizioni .

Come per l’esempio del film (vedi tutto torna) se io ti chiedessi del tuo blog preferito quale articolo, ti ha particolarmente colpito sono certo che mi sapresti indicare ,questo o quell’altro post.

Ma se io ti chiedessi se hai notato una particolare pubblicita che ti ha colpito,sono certo che solo uno su dieci forse mi potrà rispondere.

Questo è dovuto proprio perche siamo abituati ad evitare ed ignorare la pubblicita,e a catalogarla come inutile e noiosa .

Quindi la migliore cosa da fare per aumentare il numero di click sugli annunci Adsense è di cambiare periodicamente o almeno ogni tanto la posizione di tutti i tuoi banner.

Certo non sto dicendo di inventarti la ruota da capo ogni volta,anche perche lo spazio ha disposizione per inserire i vari annunci Adsense a volte può essere limitato,pero qualcosa la puoi sempre fare .

Ad esempio se prima mettevi un annuncio Adsense sotto il menù,ora lo puoi mettere sopra,se nella barra laterale mettevi un banner grande ,ora ne metti uno più piccolo ,oppure prima ci metti un widget ,e poi sotto metti il meno,nei post uguale ,se prima mettevi un banner Adsense di tipo display ora lo metti di tipo testuale,e cosi via,anche piccoli cambiamenti vengono percepiti ad occhio e siccome la natura umana è molto curiosa,va da se che almeno una volta colpiremo meglio l’attenzione del visitatore di turno.

Oltre all’incremento dei click sui banner Adsense ,vi è anche un ulteriore vantaggio a cambiare un po’ l’assetto delle pubblicità sul tuo blog,e cioè che cosi facendo avrai risultati diversi sul numero di click,ottenendo cosi anche dei test sul campo senza volerlo.

Inoltre considera che nel tuo account Adsense trovi molte opzioni personalizzabili come il colore dei link del testo pubblicizzato o della cornice anche questi sono dei cambiamenti che puoi divertirti a fare a tutto vantaggio del numero di click .

quindi per concludere questa parte e visto che è molto lunga vi inserisco una breve sintesi :

Come aumentare il numero dei click sui banner Adsense:

Per aumentare il numero dei click nei banner Adsense il modo migliore e ottimizzare la loro posizione sul tuo blog,quindi:

  • più posizioni i tuoi annunci Adsense in alto a sinistra e meglio è.
  • Piu cambi la loro posizione e periodicamente meglio è
  • Inserisci sempre degli annunci nel posto piu visibile del tuo blog ,cioè nei post

Tutto sommato mi sembra abbastanza semplice,posso aggiungere di fare sempre molti e molti test per trovare il modo di migliorare il numero di click (cpc).

Leggi anche: Migliore posizione banner Adsense

Regole e Consigli utili:

Prima di aderire al programma di adsense è consigliabile studiarsi le regole di adsense per gli inserzionisti,in caso di dubbio è meglio chiedere a chi ne sa più di te ,sopratutto se sei nuovo ed evitare eventuali disastri o peggio la chiusura del tuo account adsense.

Non cliccare mai sui tuoi annunci ,neanche una volta (Google ne sa più di te in giro sul web puoi trovare molti trucchi e consigli su come barare e esistono anche molti consigli su come creare script autoclicker,bè il mio consiglio e di diffidare di loro,Goole non è nato ieri,cosi come Adsense ,esso può permettersi i migliori sistemisti e programmatori e spende molti soldi per trovare chi tenta di fregarlo,come dire ; se cerchi di imbrogliare Google allora cerchi di imbrogliare il numero uno,il mio consiglio è lascia perdere non dar retta a chi rifila metodi magici,non esistono).

Non modificare il codice javascript che ti fornisce Adsense .

Non inserire più di tre banner pubblicitari per pagina

Non incentivare i tuoi visitatori a cliccare in alcun modo

prima di inserire il tuo blog per approvazione ,controlla che il tuo sito sia completo ,nessun collegamento mancante ,pagine vuote o non funzionanti.

Non inserire il tuo sito su adsense se prima non ricevi del buon traffico dai motori di ricerca,ricordati sempre che si ,ci sono vari modi per fare traffico web,ma l’unico vero traffico che non ti darà mai e poi mai problemi con Adsense e il traffico organico,cioè quello proveniente dai motori di ricerca come Google,Bing,yahoo ecc,quindi se vuoi guadagnare con il blog tramite adsense ,è meglio che cominci a studiare le regole seo.

Apri il tuo account Adsense:

Dopo tanto letto sopra ,non ti resta che aprire il tuo account Adsense,per farlo è molto facile e gratuito.

Crea un indirizzo e-mail gmail ,vai sul sito www.google.com/gmail/ ,inserisci i tuoi dati e crea un indirizzo mail,che ti servirà per Adsense.(se invece hai gia una casella postale di tipo gmail e vuoi utilizzare quella và benissimo,importante è avere un indirizzo mail di Google).

Vai sul sito di Adsense www.google.com/adsense/login/it/ e crea un nuovo account,inserisci username è l’e-mail appena creata,dopo di che Adsense ti chiederà i tuoi dadi personali ,nome cognome ,codice fiscale ecc,e importantissimo i dati di fatturazione bancari,come nome della banca iban ecc.

Ora un account Adsense,non ti resta che sottoporre il tuo sito nel sistema e aspettare alcuni giorni per l’approvazione.

Una volta che il tuo sito è stato approvato, non resta che personalizzare i vari wdget pubblicitari,come il colore,contorni,dimensioni ecc e prelevare il codice javascript che ti fornisce adsense e inserirlo nel tuo blog dove vuoi che appaia.

Ora il tuo blog è pronto a ricevere il traffico dei tuoi visitatori e a ricevere click e soprattutto puoi incominciare a guadagnare con il blog.

Conclusione:

Tutto sommato se hai avuto la pazienza di leggere l’intero articolo ,puoi renderti conto che Google Adsense è un buon modo per guadagnare online.

in effetti, sono tanti i blogger che hanno scelto questo modo per guadagnare online,Adsense può dare molte soddisfazioni,se fai tutte le cose nel modo giusto e che io sappia c’è anche chi ci vive dignitosamente lavorando da casa.

Però stai attento a non trasgredire le loro regole,non cliccare mai sui tuoi annunci Adsense,essi sono sul web da tanto tempo e non pensare che si fanno fregare da te,ne ho sentiti tanti nei forum che lamentano la chiusura dell’account,proprio a pochi giorni dal pagamento.

Per il resto anche guadagnare con Adsense deve essere visto come un cammino,fai il primo passo,e passo dopo passo acquisterai esperienza e soddisfazioni,io ti ho solo indicato il modo di guadagnare online,a te l’onere di percorrere la strada con le tue gambe.

VUOI SFRUTTARE AL MEGLIO IL TUO SITO WEB? TI CONSIGLIO IL MIO CORSO:

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

Ecco Come Guadagno + di 65722 € al meseScopri di più