Come investire, acquistare, fare trading con Bitcoin e Criptovalute oggi in sicurezza [2020]

Come investire, acquistare, fare trading con Bitcoin e Criptovalute oggi in sicurezza

Come avrai visto e sentito, si parla sempre più spesso di Bitcoin e molte persone ricercano su Google “come investire in Bitcoin”. oltre al fatto che è importante conoscere oggi come investire in bitcoin in sicurezza perchè purtroppo la fuori ad aspettarti ci sono anche molte truffe.

E allora di seguito vediamo assieme una guida completa su come investire in bitcoin facendo trading anche se parti da zero e se sei un principiante.

Ci sono varie soluzioni per investire in bitcoin, in questa guida ti mostrerò il metodo più semplice oltre che sicuro. Esistono dunque varie piattaforme che puoi utilizzare, tuttavia dovrai fare attenzione a scegliere la piattaforma giusta, sicura e regolamentata in Italia.

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

Cos’è e come funziona il Bitcoin?

Indice Pagina

Bitcoin è la prima criptovaluta e nasce nel 2009. Il fondatore di Bitcoin è il pseudonimo Satoshi Nakamoto.

Quando è nata valeva solo 10 centesimi di dollaro, mentre oggi mentre ti sto scrivendo questa guida su come investire in bitcoin, vale circa 9000 dollari.

Valore e Grafico del Bitcoin in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Cos’è una Criptovaluta?

Una criptovaluta è una moneta digitale, virtuale che quindi non si tocca con mano e le transazioni avvengono attraverso la blockchain che è in sostanza come un registro contabile ma virtuale.

Dunque bitcoin e le altre criptovalute (ad oggi ce ne sono più di 1200), non vengono stampate come le normali banconote, ma vengono “minate” tramite il processo di mining che viene svolto da potenti computer che devono risolvere un determinato algoritmo.

Quando questo algoritmo viene risolto, si crea la moneta.

Come avrai letto qui sopra, nel 2009 bitcoin valeva 10 centesimi, ed ogni giorno ha oscillazioni interessanti, ecco perché imparare come investire in bitcoin potrebbe essere interessante, lo puoi vedere a lungo termine, come anche sfruttare le oscillazioni giornaliere che bitcoin ha.

Come ti dicevo è importante usare una piattaforma seria e regolamentata in Italia per evitare problemi di qualsiasi natura.

Abbiamo dunque scelto per te la migliore piattaforma che anche noi usiamo, altrimenti non saremmo in grado di stabilire se sia seria per investire in bitcoin e non saremmo in grado di scrivere una guida pratica.

Noi abbiamo testato questa piattaforma, è seria, legale in Italia, e facile da usare per investire in Bitcoin.

Come investire in Bitcoin oggi in maniera sicura e facendo trading [GUIDA]

Se vuoi investire in Bitcoin la prima cosa da fare a registrarti a Etoro —> CLICCA QUI 

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Registrandoti avrai modo di capire tutti i passi seguenti da fare.

Cliccato sul link qui sopra ti si aprirà questa pagina:

 

come investire in bitcoin

A questo punto clicca sul pulsante Iscriviti Subito e quindi apparirà la schermata per inserire i tuoi dati:

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

come investire in bitcoin

Quindi semplicemente inserisci, Nome, Cognome, poi scegli un username, inserisci la mail ed una password.

Come accedere a Etoro

Una volta fatta la registrazione con tutti i dati, accedi di nuovo al sito di Etoro con la tua username e la tua password:

come investire in bitcoin

Dopo aver fatto l’iscrizione allora potrai già capire meglio i passi da fare che ora ti elencherò con questa guida pratica su come investire oggi in Bitcoin.

Bene, ora che ti sei iscritto ad Etoro, fai login per accedere al tuo account e fai il primo deposito minimo di almeno 200 euro per poter iniziare.

Potrai depositare con vari metodi di pagamento come carta di credito, Paypal e Skrill per citarne alcuni! Quindi iscriversi e depositare su Etoro è davvero facile!

Come fare il deposito su Etoro

Depositare su Etoro è molto semplice. Una volta quindi che hai fatto login e sei dentro al tuo pannello di controllo di Etoro, nel menù a sinistra in basso vedrai la scritta “Deposita fondi“:

come investire in bitcoin

Una volta cliccato su Deposita fondi, inserisci l’importo da depositare ed il metodo di pagamento e poi clicca su “Invia“:

come investire in bitcoin

Ricordati anche in un secondo momento di verificare il tuo conto, caricando i documenti richiesti da Etoro, ma puoi farlo anche in un secondo momento.

Come investire in Bitcoin….ci sei quasi!!!

Ora nel menù di sinistra accedi a “Mercati” come mostrato nell’immagine qui sotto:

come investire in bitcoin

Ora in alto vai a scegliere la voce “Cripto” – vedi immagine qui sotto:

come investire in bitcoin

Dopo aver cliccato su Cripto, vedrai le 6 criptovalute ad oggi disponibili su Etoro – vedi immagine qui sotto:

come investire in bitcoin

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

A questo punto semplicemente scegli BTC per investire in bitcoin cliccandoci sopra.

Scegliamo quindi BTC ovvero Bitcoin, quindi clicchiamo con il mouse su VENDI o ACQUISTA, a seconda se ipotizziamo che il valore del Bitcoin in questo caso, scenda o salga.

Noi scegliamo Acquista ed ecco che vi appare questa immagine:

come investire in bitcoin

Qui dovrai inserire l’importo che nell’esempio è stato messo di 50 dollari e poi cliccare su Apri Posizione.

Stop Loss

Ti consiglio poi di impostare almeno lo Stop Loss, ovvero la soglia massima che sei disponibile a perdere, in questo modo eviterai di perdere tutto il capitale che hai investito, se l’operazione di trading non dovesse andare come volevi.

Nell’esempio abbiamo messo uno Stop Loss di 25 dollari, quindi significa che al massimo perderemo 25 dollari. Lo stop loss lo puoi impostare sia come valore in dollari sia in percentuale.

Take Profit

Diciamo che il Take Profit è facoltativo, però può essere comodo impostarlo, in modo che l’operazione di trading si chiuderà in automatico quando raggiungerà la soglia di profitto che hai impostato.

Nell’esempio abbiamo messo 15 dollari. Anche qui come per lo stop loss, possiamo scegliere se impostare la somma in dollari, oppure a percentuale rispetto il capitale investito.

Investire in Bitcoin oggi: Considerazioni importanti

Come hai visto, investire in bitcoin è molto semplice.

Ricordati che come tutte le operazioni di trading, investire in bitcoin comporta dei rischi, quindi investi solo il capitale che sei disposto a perdere.

Avvertenza sui rischi

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come investire in Criptovalute oggi in sicurezza

Come investire in criptovalute è una guida completa per poter per esempio investire in Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Bitcoin Cash, Dash. E’ una guida semplice e pratica anche per chi parte da zero. Come investire in Criptovalute non è difficile e vedrai appunto che anche tu sarai in grado di imparare. Ci sono varie alternative su come investire in criptovalute, noi vogliamo darti la soluzione più facile e veloce proprio grazie a questa guida che ti mostrerà il passo a passo partendo da zero.

Nel web esistono molte piattaforme su come investire in criptovalute, ma la cosa importantissima è farlo su piattaforme serie e legali in Italia, in modo che tu possa evitare spiacevoli sorprese.

Se stai cercando il modo su come investire in criptovalute, è bene che tu prima abbia una breve panoramica su cosa sono le criptovalute e sapere anche qualcosa di più su cos’è e come funziona Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Litecoin, Ripple, Dash, Ethereum Classic.

Per fare questa guida, noi abbiamo testato per voi la piattaforma, in modo da riuscire a spiegarti al meglio su come muovere i primi passi

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

Cosa sono le criptovalute

Le criptovalute sono monete digitali quindi non sono monete che puoi toccare con mano. Vengono infatti anche chiamate valute virtuali. Anche le transazioni di criptovalute avvengono in maniera virtuale, tramite un registro contabile digitale chiamato Blockchain.

Una delle caratteristiche fondamentali delle criptovalute è che sono decentralizzate; significa che non sono regolate ne da governi ne dalle banche! Ecco perchè le criptovalute è un argomento ad oggi molto discusso, in quanto non sembrano essere tutti felici di questo nuovo fenomeno! Le transazioni inoltre con criptovalute sono anonime e per essere più chiari, praticamente le transazioni sono pubbliche ma non è possibile vedere ne il mittente ne il destinatario.

Comunque sia ad oggi esistono piattaforme per farci trading e come investire in criptovalute non diventa semplice e non problema in quanto la piattaforma che andremo a proporti è regolamentata in Italia, come vedrai più avanti in questa guida.

Come vengono generate le criptovalute

A differenza delle normali valute come l’euro, le criptovalute non vengono stampate come le monete normali e le banconote, ma vengono generate da potenti computer che hanno il compito di risolvere un algoritmo. Una volta risolto l’algoritmo, allora viene generata quella precisa criptovaluta. Questo processo viene in gergo chiamato mining, ovvero estrazione di moneta digitale.

Ad oggi si contano già circa 1200 criptovalute e devi sapere che la prima criptovaluta nasce nel 2009 dal pseudonimo Satoshi Nakamoto ed l’ormai famoso Bitcoin! Giusto per rendervi l’idea, Bitcoin nel 2009 valeva pochi centesimi di dollaro, oggi il valore di Bitcoin è circa di 7400 dollari.

Valore e Grafico Bitcoin in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Bene, ora che hai capito meglio cosa sono le criptovalute e come funzionano, torniamo a noi ovvero sul tema di questa guida: Come investire in criptovalute! Dopo aver visto tutti i passaggi uno ad uno, a fondo pagina troverai anche ulteriori informazioni per avere una panoramica sulle singole criptovalute principali come Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ethereum Classic, Ripple, Dash e Litecoin.

Come investire in criptovalute [GUIDA PASSO A PASSO]

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. Investire in Criptovalute può farti perdere denaro a causa della loro volatilità.

La prima cosa da fare e che consigliamo è iscriversi alla piattaforma Etoro (clicca qui per registrarti)  Facendo già l’iscrizione, avrai la possibilità di capire i passaggi successivi che andremo ad elencarti. Così una volta iscritto ti basterà seguirli uno dopo l’altro e come investire in criptovalute diventerà facile anche per te.

Ti ricordo che Etoro è una piattaforma seria, sicura e regolamentata in Italia, quindi quello che stai facendo, lo fai sul sicuro.

Dunque per investire in criptovalute, registrati ad Etoro —> clicca qui

Cliccato sul link qui sopra ti si aprirà questa pagina:

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come investire in Criptovalute

A questo punto clicca sul pulsante Iscriviti Subito e quindi apparirà la schermata per inserire i tuoi dati:

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come investire in Criptovalute

Quindi semplicemente inserisci, Nome, Cognome, poi scegli un username, inserisci la mail ed una password.

Come accedere a Etoro per investire in Criptovalute

Una volta fatta la registrazione con tutti i dati, accedi di nuovo al sito di Etoro (clicca qui) e a questo punto per accedere metti il tuo username e la tua password:

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come investire in Criptovalute

Dopo aver fatto l’iscrizione allora potrai già capire meglio i passi da fare che ora ti elencherò con questa guida pratica su come investire oggi in Criptovalute.

Bene, se ti sei iscritto ad Etoro (clicca qui per iscriverti), fai login per accedere al tuo account e fai il primo deposito minimo di almeno 200 euro per poter iniziare. Potrai depositare con vari metodi di pagamento come carta di credito, Paypal e Skrill per citarne alcuni! Quindi iscriversi e depositare su Etoro è davvero facile!

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come fare il deposito su Etoro per investire sulle Criptovalute

Depositare su Etoro è molto semplice. Una volta quindi che hai fatto login e sei dentro al tuo pannello di controllo di Etoro, nel menù a sinistra in basso vedrai la scritta “Deposita fondi“:

Come investire in Criptovalute

Una volta cliccato su Deposita fondi, inserisci l’importo da depositare ed il metodo di pagamento e poi clicca su “Invia“:

Come investire in Criptovalute

Ricordati anche in un secondo momento di verificare il tuo conto, caricando i documenti richiesti da Etoro, ma puoi farlo anche in un secondo momento.

Come investire in Criptovalute….ci sei quasi!!!

Ora nel menù di sinistra accedi a “Mercati” come mostrato nell’immagine qui sotto:

Come investire in Criptovalute

Ora in alto vai a scegliere la voce “Cripto” – vedi immagine qui sotto:

Come investire in Criptovalute

Dopo aver cliccato su Cripto, vedrai le 7 criptovalute ad oggi disponibili su Etoro – vedi immagine qui sotto:

Come investire in Criptovalute

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

A questo punto semplicemente devi scegliere la criptovaluta dove ti interessa investire, quindi per renderti il tutto più chiaro, andiamo a fare un esempio con Bitcoin.

Scegliamo quindi BTC ovvero Bitcoin, quindi clicchiamo con il mouse su VENDI o ACQUISTA, a seconda se ipotizziamo che il valore del Bitcoin in questo caso, scenda o salga.

Noi scegliamo Acquista ed ecco che vi appare questa immagine:

Come investire in Criptovalute

Qui dovrai inserire l’importo che nell’esempio è stato messo di 50 dollari e poi cliccare su Apri Posizione.

Stop Loss

Ti consiglio poi di impostare almeno lo Stop Loss, ovvero la soglia massima che sei disponibile a perdere, in questo modo eviterai di perdere tutto il capitale che hai investito, se l’operazione di trading non dovesse andare come volevi. Nell’esempio abbiamo messo uno Stop Loss di 25 dollari, quindi significa che al massimo perderemo 25 dollari. Lo stop loss lo puoi impostare sia come valore in dollari sia in percentuale.

Take Profit

Diciamo che il Take Profit è facoltativo, però può essere comodo impostarlo, in modo che l’operazione di trading si chiuderà in automatico quando raggiungerà la soglia di profitto che hai impostato. Nell’esempio abbiamo messo 15 dollari. Anche qui come per lo stop loss, possiamo scegliere se impostare la somma in dollari, oppure a percentuale rispetto il capitale investito.

La stessa operazione ovviamente la puoi seguire se devi investire in altre criptovalute, ti basterà soltanto scegliere la criptovaluta che ti interessa.

Come investire in criptovalute – Conclusioni

Se cercavi un modo facile su come investire in criptovalute, speriamo che questa guida ti sia stata d’aiuto. Come puoi vedere i passaggi son davvero semplici, la cosa importante che devi sapere è che come qualsiasi altra operazione di trading, comporta dei rischi ed è sempre vivamente consigliato investire un capitale che si è disposti a perdere. Se hai amici che ti chiedono come investire in criptovalute, puoi tranquillamente suggerire la nostra guida se l’hai trovata utile.

Ora come ti avevamo promesso all’inizio facciamo una panoramica sulle criptovalute principali.

Criptovaluta Bitcoin

Bitcoin è la madre di tutte le criptovalute e nasce nel 2009. Il fondatore è lo pseudonimo Satoshi Nakamoto. Quando esce nel 2009, Bitcoin ha un valore di appena pochi centesimi. oggi Bitcoin è sempre più diffuso, se ne parla sempre di più e ha raggiunto un valore di circa 7400 dollari, ovviamente con i suoi alti e bassi. Bitcoin è indubbiamente la madre di tutte le criptovalute per vari motivi, per il valore ad oggi più alto di qualsiasi altra criptovaluta, per la capitalizzazione che compre oltre il 50% del mercato delle criptovalute e perchè in genere le altre cripto sono scambiate in bitcoin. oltre per il fatto che sempre più negozi online e fisici accettano Bitcoin.

Valore e Grafico Bitcoin in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Bitcoin, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Bitcoin.

Criptovaluta Bitcoin Cash

Bitcoin Cash a differenza di Bitcoin è una criptovaluta molto giovane, nata ad agosto 2017. Ma cos’ha in comune con bitcoin?! A parte il nome, Bitcoin Cash deriva proprio da Bitcoin! Infatti Bitcoin Cash è nata dopo il fork di Bitcoin di agosto 2017. Il fork è in sostanza un aggiornamento in questo caso di bitcoin, e talvolta i fork danno luogo alla nascita di una nuova criptovaluta, il caso appunto di Bitcoin Cash. Di recente bitcoin cash sembra anche aver acquisito maggiore interesse infatti son stati spostati molti capitali da bitcoin a bitcoin cash che ne ha fatto alzare il valore, tanto che aveva raggiunto un picco di 2400 dollari, ora è sulla soglia dei 1000 dollari.

Valore e Grafico Bitcoin Cash in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Bitcoin Cash, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Bitcoin Cash.

Criptovaluta Ethereum

Ethereum è considerata la seconda criptovaluta, ma non per anno di nascita che è il 2015, ma per la sua capitalizzazione di mercato che ammonta oggi a più di 30 miliardi. Il fondatore di Ethereum è Vitalik Buterin. Come è successo con Bitcoin, anche Ethereum ha avuto un’evoluzione molto ampia, basti pensare che quando è nata nel 2015, un’ Ethereum valeva circa 1 dollaro, mentre oggi è oltre i 300 dollari! Non male per essere la seconda criptovaluta dopo Bitcoin. Ethereum utilizza una tecnologia diversa rispetto a Bitcoin, e per certi aspetti è migliore. Questa tecnologia si chiama proprio Ethereum da cui prende nome la moneta.

Valore e Grafico Ethereum in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Ethereum, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Ethereum.

Criptovaluta Ethereum Classic

Come abbiamo visto per Bitcoin Cash, anche Ethereum Classic è nata da un fork, questa volta chiaramente da un fork (aggiornamento) di Ethereum. Ethereum Classic nasce nel 2016 quindi una criptovaluta molto giovane. Nonostante rispetto alle altre abbia un valore inferiore, che si aggira sui 16 dollari, acnhe Ethereum classic ha avuto un bel percorso, infatti nel 2016 valeva solamente circa 1 dollaro. Essendo giovane staremo a vedere quale sarà la sua evoluzione.

Valore e Grafico Ethereum Classic in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Ethereum Classic, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Ethereum Classic.

Criptovaluta Ripple

Ripple è una criptovaluta che nasce nel 2013 quindi qualche anno dopo Bitcoin, Ripple oggi è una delle criptovalute che trova interesse nel settore bancario, infatti ad oggi più di 75 banche utilizzano Ripple per scambi finanziari e commerciali come la Satander e Bank of America per citarne due tra le più famose e conosciute. Il fondatore di Ripple è Chris Larsen e Jed McCaleb. La principale differenza con Bitcoin è che la quantità di monete disponibili sono molto superiori e saranno in totale 99 miliardi, rispetto i 21 milioni di Bitcoin. Ecco dunque perchè il valore non potrà mai raggiungere i prezzi alti di Bitcoin. Ripple quando naque valeva circa 0,00005 dollari, oggi comunque vale circa 0,20 dollari il che ha significato comunque delle percentuali di crescita spaventose.

Valore e Grafico Ripple in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Ripple, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Ripple.

Criptovaluta Litecoin

Litecoin nasce due anni dopo Bitcoin, nel 2011; il fondatore di Litecoin è Charlie Lee, un ex dipendente di Google. Mentre Ethereum è la seconda criptovaluta dopo Bitcoin per capitalizzazione di mercato, Litecoin è la seconda per anno di nascita. Nel 2011 un Litecoin valeva appena 3 dollari, mentre oggi è già oltre i 60 dollari! Come per Bitcoin ed Ethereum, anche Litecoin ha avuto una crescita elevata ed esponenziale. Litecoin inoltre ha adottato l’aggiornamento Segwit ancora prima del Bitcoin.

Valore e Grafico Litecoin in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Litecoin, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Litecoin.

Criptovaluta Dash

Dash nasce nel 2014 ed il suo fondatore è Evan Duffiel. All’inizio Dash portava il nome di Darkcoin, nome che derivava dal suo alto anonimato delle transazioni Darkcoin e che la rendeva più anonima di Bitcoin. Anche Dash ha avuto una percentuale di crescita spaventoso passando da pochi centesimi a oltre 400 dollari oggi. Dash è anche stata approvata da Apple nel suo app store.

Valore e Grafico Dash in tempo reale oggi:

powered by Coinlib

Se ti interessa Dash, ecco che puoi seguire la nostra guida ad inizio pagina su come investire in criptovalute e scegliere Dash.

Avvertenza sui rischi

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptoassets, sia il trading di asset CFD.

Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Questo contenuto è destinato esclusivamente a scopi informativi e didattici e non deve essere considerato un consiglio di investimento o una raccomandazione di investimento.

Come acquistare Bitcoin e Criptovalute oggi in sicurezza (altri modi per farlo)

 

Come acquistare Bitcoin è indubbiamente una domanda che ora che Bitcoin è diventato molto popolare, ci si chiede. In questa guida cercheremo di darti varie soluzioni, alcune più facili di altre e che potrai mettere in pratica. Se stai cercando come acquistare Bitcoin, devi prima di tutto capire alcune differenze.

Ci sono essenzialmente due alternative, la prima è quella di acquistare Bitcoin nel vero senso della parola, quindi affidarsi a dei portafogli wallet Bitcoin e scambiare euro tramite bonifico o carta di credito o paypal, per ottenere i tuoi bitcoin nel tuo portafoglio (wallet) che avrai scelto.

L’altra alternativa su come acquistare Bitcoin invece è diciamo comprarli virtualmente, ovvero tramite CFD e quindi attraverso delle piattaforme di trading come per esempio Etoro (vai al sito ufficiale). In sostanza questa ultima soluzione è come se tu investissi su euro/dollaro oppure oro, nelle classiche piattaforme di trading.

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Dunque se stai cercando come acquistare Bitcoin hai intanto capito che esistono due metodi:

  • Acquistarli senza comprarli su piattaforme di trading.
  • Acquistarli e tenerli nel wallet Bitcoin

Bene ora che hai capito queste due possibilità, vediamo passo a passo alcune soluzioni su come acquistare bitcoin e quindi passiamo alla pratica.

Partiamo dalla prima soluzione più facile su come acquistare bitcoin attraverso i CFD.

Come acquistare Bitcoin con i CFD su Etoro [ METODO PIU’ FACILE E PIU’ SCELTO DAGLI ITALIANI ]

Non è propriamente corretto dire acquistare Bitcoin con i CFD, in quanto si potrebbe dire come acquistare Bitcoin senza comprarli 🙂

Il vantaggio però di “Acquistare Bitcoin” con questa modalità oltre ad essere molto semplice, è di avere accesso ad una piattaforma dove poter investire non solo su Bitcoin, ma anche su altre criptovalute e addirittura su molti altri assets, come azioni, materie prime ecc ecc

Giusto per farvi capire questa alternativa è come quando sulle piattaforme di trading come Etoro che vi andremmo a descrivere, investite su azioni o valute. Quindi di fatto voi non possedete Bitcoin, ma sfruttare i derivati e potete farci trading.

Infatti la cosa bella di Etoro se lo usate per i Bitcoin è che potete acquistare e vendere Bitcoin a distanza di brevi periodi, e sfruttando la volatilità che ha Bitcoin potrete fare numerose operazioni di trading per aumentare i profitti.

Tra i vantaggi di Etoro abbiamo quello che puoi fare trading con 7 diverse criptovalute come Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ethereum Classic, Ripple, Litecoin e Dash. Inoltre Etoro è davvero molto semplice per registrarsi e depositare ed iniziare fare le prime operazioni.

Vediamo quindi nella pratica come “acquistare” bitcoin con Etoro:

La prima cosa da fare è registrarsi a Etoro —> clicca qui 

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Cliccato sul link qui sopra ti si aprirà questa pagina:

Come acquistare Bitcoin

Ora clicca sul pulsante Iscriviti Subito e quindi apparirà la schermata seguente dove inserire i tuoi dati:

Come acquistare Bitcoin

Ora inserisci, Nome, Cognome, un username, mail ed una password.

Accedere a Etoro

Una volta fatta la registrazione con tutti i dati, accedi di nuovo al sito di Etoro (clicca qui) e a questo punto per accedere metti il tuo username e la tua password:

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come acquistare Bitcoin

Se ti sei iscritto ad Etoro (clicca qui per iscriverti), fai login per accedere al tuo account e fai il primo deposito minimo di almeno 200 euro per poter iniziare. Potrai depositare con vari metodi di pagamento come carta di credito, Paypal e Skrill per citarne alcuni! Quindi iscriversi e depositare su Etoro è davvero facile!

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

Come fare il deposito su Etoro

Depositare su Etoro è molto facile. Dopo che hai fatto login e sei dentro al tuo pannello di controllo di Etoro, nel menù a sinistra in basso vedrai la scritta “Deposita fondi“:

Come acquistare Bitcoin

Inserisci ora l’importo da depositare ed il metodo di pagamento e poi clicca su “Invia“:

Come acquistare Bitcoin

Ricordati anche in un secondo momento di verificare il tuo conto, caricando i documenti richiesti da Etoro, ma puoi farlo anche in un secondo momento.

Nel menù di sinistra accedi a “Mercati” come mostrato nell’immagine qui sotto:

Come acquistare Bitcoin

Ora in alto vai a scegliere la voce “Cripto” – vedi immagine qui sotto:

Come acquistare Bitcoin

Dopo aver cliccato su Cripto, vedrai le 7 criptovalute ad oggi disponibili su Etoro:

Come acquistare Bitcoin

A questo punto semplicemente scegli BTC se vuoi investire in bitcoin cliccandoci sopra.

Scegliamo quindi BTC ovvero Bitcoin, quindi clicchiamo con il mouse su VENDI o ACQUISTA, a seconda se ipotizziamo che il valore del Bitcoin in questo caso, scenda o salga.

Noi scegliamo Acquista ed ecco che vi appare questa immagine:

Come acquistare Bitcoin

Inserisci l’importo che nell’esempio è stato messo di 50 dollari e poi cliccare su Apri Posizione.

Stop Loss

Puoi impostare lo Stop Loss, ed è consigliato, ovvero la soglia massima che sei disponibile a perdere, in questo modo eviterai di perdere tutto il capitale investito, se l’operazione di trading non dovesse andare come volevi. Nell’esempio abbiamo messo uno Stop Loss di 25 dollari, quindi significa che al massimo perderemo 25 dollari. Lo stop loss lo puoi impostare sia come valore in dollari sia in percentuale.

Take Profit

Il Take Profit è facoltativo, però può essere comodo impostarlo, in modo che l’operazione di trading si chiuderà in automatico quando raggiungerà la soglia di profitto che hai impostato. Nell’esempio abbiamo messo 15 dollari. Anche qui come per lo stop loss, possiamo scegliere se impostare la somma in dollari, oppure a percentuale rispetto il capitale investito.

Coinbase: Come acquistare e vendere Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin – Recensione ed Opinioni

10 dollari omaggio: Clicca qui

Coinbase è uno dei  migliori wallet bitcoin in circolazione. In questa guida vediamo prima di tutto come funziona uno dei migliori portafogli Bitcoin, ovvero Coinbase (clicca qui per aprire un conto), grazie anche alle opinioni raccolte dal web potremo redarre così una recensione su Coinbase. Inoltre in questa guida vediamo come acquistare e vendere Bitcoin, Ethereum e Litecoin con Coinbase.

Come aprire un conto Coinbase

Aprire un conto o meglio portafoglio (wallet) su Coinbase è davvero molto semplice

Clicca qui per aprire un account ora

Dopo aver cliccato qui sopra inserisci i tuoi dati e cosa fondamentale dovrai caricare i documenti su Coinbase come per esempio carta identità, o passaporto o patente di guida e può essere richeisto anche un selfie magari tenendo un documento in mano. Comunque queste cose vi vengono dette da Coinbase su quali documenti avranno bisogno.

Come acquistare Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin con Coinbase

Coinbase è indubbiamente uno dei migliori portafogli Bitcoin, ma su Coinbase puoi anche acquistare Ethereum e Litecoin. Probabilmente in futuro potrebbero anche aggiungere sicuramente altre criptovalute.

Ma torniamo a noi.

Per poter acquistare criptovalute su Coinbase devi prima aver caricato i documenti per la verifica da parte di Coinbase. Qualche utente ha trovato difficoltà e problemi nel caricare i documenti su Coinbase che da due possibilità:

  • da computer attivando la webcam (POTRESTI TROVARE DIFFICOLTA’)
  • da telefono. se scegli questa opzione ti arriverà un sms con un link, al quale devi cliccare e quindi potrai caricare i documenti fotografandoli direttamente dal tuo cellulare che avrà una qualità più alta rispetto alle foto fatte con la webcam. (SCELTA CONSIGLIATA)

Una volta che avrai caricato i documenti e che Coinbase quindi ti ha verificato l’account, ti chiederà di aggiungere un metodo di pagamento:

  • carta di credito
  • conto corrente

Ora potrai finalmente acquistare Bitcoin, Ethereum o Litecoin, ti basterà andare nel menù in alto, Acquista/Vendi (BUY/SELL), vedi foto qui sotto:

Per registrarti su Coinbase e ricevere 10 $ omaggio —> clicca qui

Scegli dunque se vuoi acquistare Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum o Litecoin e inserisci quindi l’importo in euro che vuoi acquistare. Infine clicca sul pulsante blu Acquista subito. Per fare acquisti con la carta ci sono dei limiti che però puoi aumentare cliccando su Increase limits che vedi nella foto qui sopra.

Sicuramente Coinbase è uno dei metodi più veloci per acquistare Bitcoin, Etehreum e Litecoin.

Se vuoi invece acquistare Dash, o riscontri problemi nel caricare i documenti su Coinbase, puoi sempre optare per un’altro dei migliori portafogli Bitcoin ovvero Spectrocoin —> clicca qui

Come prelevare, vendere e spendere Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin da Coinbase?

E’ sicuramente fondamentale sapere come vendere e quindi monetizzare le tue criptovalute che possiedi su Coinbase. Supponiamo che oggi hai acquistato Bitcoin su Coinbase e tra un pò di mesi il valore di Bitcoin sale per bene, a questo punto vorrai magari poter monetizzare, e quindi prelevare una parte in euro.

Per poter vendere i tuoi Bitcoin su Coinbase vai sempre nel menù in alto Acquista / Vendi (buy/sell) e poi seleziona SELL. A questo punto inserisci l’importo da che vuoi convertire da bitcoin a euro e clicca infine sul pulsante blu Vendi subito Bitcoin, vedi foto qui sotto:

A questo punto conferma la transazione cliccando su conferma vendita:

Per registrarti su Coinbase e ricevere 10 $ omaggio —> clicca qui

Dopo aver convertito dunque i bitcoin in euro, ora vorrai sapere come prelevare gli euro sul tuo conto corrente bancario. Vai ora nel menù in alto e clicca su Accounts, poi in basso nel portafoglio Euro clicca su Withdraw, vedi foto sotto:

Importante: per poter prelevare, devi aver prima inserito e verificato il tuo conto corrente bancario e quindi se non l’hai ancora fatto ti apparirà questa schermata:

Se non hai ancora inserito il tuo conto corrente bancario per prelevare da Coinbase, clicca su Verify your Bank Account.

Per registrarti su Coinbase e ricevere 10 $ omaggio —> clicca qui

A questo punto inserisci i dati del tuo conto corrente bancario e una volta verificati potrai prelevare direttamente sul tuo conto le vendite di bitcoin, etehreum, litecoin che hai effettuato su Coinbase.

Per essere verificati col conto corrente bisognerà inviare un piccolo bonifico a coinbase, vedi di più su questo articolo come prelevare euro da coinbase

Come inviare e ricevere bitcoin, bitcoin cash, ethereum, litecoin con Coinbase

Questa operazione sia di inviare o ricevere le criptovalute messe a disposizione di Coinbase è davvero molto semplice. Basta cliccare nel menù in alto su Accounts e per esempio cliccare su Send (inviare) o Receive (ricevi) in corrispondenza per esempio del portafoglio Bitcoin , vedi foto sotto:

  • Per inviare appunto cliccare su Send e dopodichè inserire l’indirizzo bitcoin al quale volete inviare bitcoin e ovviamente l’importo in bitcoin.
  • Per ricevere bitcoin, cliccare su Receive e vi apparirà questa schermata:

Clicca dunque su Show Address, in questo modo visualizzerai il tuo indirizzo bitcoin di Coinbase dove poter ricevere bitcoin.

Vantaggi di Coinbase

Il vantaggio che offre Coinbase è sicuramente quella di poter prelevare i propri fondi comodamente sul tuo conto bancario.

Altro vantaggio di Coinbase è che puoi ottenere 10 dollari omaggio creando un account da qui —> Apri account , su un deposito minimo di 100 dollari.

Se invece preferisci aver disponibile una carta di credito prepagata per poter spendere e prelevare i tuoi fondi, ti rimandiamo alla guida di Spectrocoin —> clicca qui

Con il trading online di criptovalute è possibile guadagnare soldi online, ovviamente ciò comporta dei rischi.

Conclusioni

Ci auguriamo che questa recensione e guida passo passo su Coinbase ti sia stata utile. Il nostro giudizio su Coinbase è più che positivo anche tenendo presente delle opinioni presenti nel web di chi utilizza Coinbase.

Per registrarti su Coinbase e ricevere 10 $ omaggio —> clicca qui

 

Approfondimenti:

 

Come acquistare e Spendere Bitcoin Ethereum Dash Nem con Spectrocoin – Recensione ed Opinioni

 

Spectrocoin è uno dei migliori wallet bitcoin. Spectrocoin è un noto portafoglio (wallet) Bitcoin, tra i migliori che potete scegliere oltre che tra i più usati e sicuro, quindi vogliamo dedicare una recensione grazie alle opinioni raccolte oltre a capire come funziona e come acquistare per esempio bitcoin, ethereum, dash con Spectrocoin grazie a questa semplice guida fatta per voi.

Come aprire un conto Spectrocoin

Innanzitutto aprire un conto su Spectrocoin online è davvero molto semplice.

Clicca qui per aprire un account ora 

Dopo aver cliccato qui sopra inserisci i tuoi dati e carica i tuoi documenti richiesti.

Come acquistare Bitcoin, Ethereum, Dash, Nem (XEM) con Spectrocoin

Su spectrocoin infatti non solo puoi facilmente acquistare Bitcoin, ma anche Ethereum e Dash.

Ti basterà cliccare nel menù in alto DEPOSIT e scegliere Deposit Eur or other currency (vedi foto sotto)

Chiaramente come vedete potete depositare direttamente bitcoin, dash, ethereum ed altre criptovalute, ma se siete qui per la prima volta e lo scopo è quello di fare i vostri primi acquisti di bitcoin, oppure etehreum e dash, cliccate su Deposit EUR or other currency. A questo punto vi si apre questa schermata:

Come vedete è possibile depositare con carte di credito, bonifico, oppure per esempio Skrill o altre soluzioni che vedete nell’immagine.

Se desideri acquistare invece Litecoin, ti rimandiamo alla guida di Coinbase —> clicca qui

Ti avviso che per caricare con carta di credito, l’operazione richiede pazienza, in quanto ti devono verificare la carta ed il processo spesso richiede un pò di tempo, quindi potrei consigliarti di utilizzare il classico bonifico oppure se sei paziente inserisci la tua carta di credito e attendi la verifica ed invia i documenti che ti richiedono (in genere la foto della carta di credito con gli ultimi 4 numeri visibili)

Bene supponiamo che hai fatto un bonifico e che te lo abbiano accreditato su Spectrocoin.

A questo punto basta che vai nel menù in alto e clicchi su EXCHANGE. Ora nella foto qui sotto vedrai tutto a zero, ma se ti hanno accreditato il bonifico o hai depositato con carta vedrai l’importo in euro equivalente al tuo deposito che andrai a scambiare per esempio per ricevere bitcoin.

Per registrarti su Spectrocoin —> Clicca qui

A questo punto avrete ottenuto i vostri bitcoin, o la moneta che avete scambiato.

Come prelevare e Spendere Bitcoin, Ethereum, Dash da Spectrocoin?

Ipotizziamo che tempo fa hai acquistato Bitcoin, e per qualsiasi motivo vuoi poter monetizzare o spendere i tuoi Bitcoin, magari perchè il valore di Bitcoin è salito.

Spectrocoin ha davvero dei vantaggi che altri wallet bitcoin non hanno! Ovvero puoi ordinare la loro carta che sarà collegata al tuo conto bitcoin su spectrocoin e quindi in questo modo puoi prelevare su qualsiasi sportello bancomat, oppure fare acquisti online, fare acquisti nei negozi ecc ecc.

Ecco dunque che spendere i tuoi Bitcoin diventa molto facile con Spectrocoin.

Per ordinare la carta spectrocoin basta che clicchi nel menù in alto CARDS (vedi foto sotto)

Per registrarti su Spectrocoin —> Clicca qui

Il costo per ordinare la carta Spectrocoin è di 8 € . C’è anche la possibilità per 0,50 € di attivare la carta virtuale. Potrai scegliere la valuta della tua carta tra Euro, Dollaro o Sterlina.

Importante: la carta di debito Spectrocoin funziona associata ai tuoi bitcoin presenti sul tuo account Spectrocoin.

Costi, commissioni e limiti della carta Spectrocoin

Richiedere la carta prepagata di Spectrocoin costa 8 € e viene spedita a casa vostra in circa 3-4 settimane. Se invece volete richiedere la carta in 4-5 giorni vi costerà 69 €.

Il costo mensile della carta è di 1 € (se il bilancio della carta è pari a zero non vi verrà addebitato nulla) mentre caricare la carta da spectrocoin non ha nessun costo.

Prelevare da un sportello bancomat costa 2,25 € ad ogni prelievo se prelevate nella valuta che avete scelto. Se la vostra carta è in euro e prelevate quindi in Italia o altrove euro il costo è di 2,25 € mentre se vi trovate all’estero a prelevare in altre valute, ogni preleivo vi costa 2,75 €.

Altre opzioni per prelevare e monetizzare con Spectrocoin

Qui sopra abbiamo visto come usare la carta spectrocoin collegata ai bitcoin per poterli spendere o prelevare, ma su spectrocoin esistono anche altre possibilità per monetizzare i nostri bitcoin.

Infatti Spectrocoin a parer nostro è uno tra i migliori portafogli (wallet) bitcoin online perchè offre varie possibilità, oltre alla loro carta prepagata che già basterebbe per  scegliere Spectrocoin, potete prelevare sul vostro conto bancario, Skrill, Okpay, Perfectmoney, Payeer.

Per registrarti su Spectrocoin —> Clicca qui

Come inviare e ricevere Bitcoin, Ethereum, Dash  con Spectrocoin

Ovviamente con Spetrocoin potrai inviare e ricevere le criptovalute ad oggi disponibili, ovvero Bitcoin, Ethereum  Dash e Nem. Nem (XEM) è l’ultima moneta che è stata introdotta da Spectrocoin.

Per ricevere ti basterà cliccare sul menù in alto WALLETS e poi cliccare sulla crypto che vuoi ricevere, a questo punto visualizzerai il tuo indirizzo per ricevere.

Per inviare basta cliccare nel menù in alto WITHDRAW e poi scegliere per esempio Withdraw Bitcoin se devi trasferire Bitcoin

Conlusioni

Spectrocoin sicuramente lo si può classificare tra i migliori portafogli bitcoin essendo un wallet sicuro, oltre che avere il vantaggio di disporre di una carta prepagata per poter spendere i tuoi bitcoin facilmente, oltre tutte le altre opzioni che abbiamo descritto sotto in questa guida.

Altro vantaggio è che potete possedere anche ethereum e dash, ma è molto probabile che in futuro possano aggiungere altre criptovalute.

 

Per registrarti su Spectrocoin —> Clicca qui

Approfondimenti:

Xapo: Come acquistare Bitcoin con Bonifico bancario

 

Xapo è uno dei migliori wallet bitcoin in circolazione. Molti mi chiedono come fare per acquistare bitcoin con bonifico bancario su xapo. In se è un’operazione davvero molto semplice, ma molti hanno paura di sbagliare. Ecco che finalmente ho deciso di farti una semplice guida pratica su come acquistare bitcoin su xapo con bonifico, così finalmente anche tu potrai cavartela in maniera autonoma!

Ovviamente la prima cosa da fare è registrarsi al sito ufficiale di Xapo.com e una volta inseriti tutti i dati può essere che per fare il bonifico per l’acquisto dei bitcoin, vi venga richiesto di caricare la vostra carta d’identità o passaporto, e una prova di residenza come una bolletta della luce, gas ecc.

Quindi sarà importante inserire dati veri e reali durante la registrazione su Xapo.

Xapo: Vediamo ora la guida passo a passo

Importante: questa guida è basata su come farlo da Computer, quindi se stai seguendo ogni passo della mia guida è importante che tu lo faccia da computer e non da telefono!

Prima cosa fai Login sul sito di Xapo, poi clicca quindi su Add Funds in alto:

Ora scegliamo la voce Bank Transfer e poi clicchiamo sul tasto Continue:

Ora inseriamo l’importo che vogliamo caricare e clicchiamo sul tasto Continue:

Ora vi apparirà questa schermata, rivedete gli importi inseriti e cliccate su Confirm:

Come vedete su 500 euro di bonifico, ci sono 0,25 euro di commissioni quindi sarà importante bonificare in questo caso l’importo esatto di 500,25 €

Una volta che hai cliccato Confirm, ti verranno mostrati i dati dove fare il pagamento, quindi andrai presso la tua banca con questi dati oppure userai la tua Home Banking. E’ importante che il tuo conto bancario sia intestato alla stessa persona registrata su Xapo! Inoltre molto importante, sulla causale metti solamente quel numero che vedi su REFERENCE CODE !

NON copiare i dati che vedi su questa mia immagine, in quanto quando leggerai questa guida, potrebbero avere cambiato i loro dati di pagamento, quindi segui sempre tutti i passagi come descritto sopra!

Il tempo dell’accredito del bonifico va da 3 a 5 giorni e ti verranno accreditati su Xapo su wallet degli Euro e NON dei Bitcoin.

Quindi quando riceverai l’accredito li vedrai sul wallet degli EURO e saranno disponibili solo quando la somma versata comparirà anche su available!

Infatti dopo aver fatto la procedura da me indicata vedrai così:

Te vedi i 500 euro sul wallet EURO, ma chiaramente su available (disponibili) vedi ancora zero. Dovrai appunto aspettare l’accredito dopo circa 3-5 giorni lavorativi.

Xapo: Come trasformare gli euro in Bitcoin

Bene sono passati i 3-5 giorni lavorativi e l’importo bonificato è finalmente disponibile, ora dovrai trasformare gli euro in bitcoin. E’ molto semplice.

Clicca sul wallet EUR come l’immagine che vedi sopra, poi clicca su Transfer:

A questo punto ti basterà inserire il valore in euro da trasferire da EUR a BTC (bitcoin)

Hai finito! Ora finalmente avrai ottenuto i tuoi bitcoin! Facile no?!

Spero che questa mia guida su come acquistare bitcoin con bonifico su Xapo ti sia stata d’aiuto! Alla prossima!

Come Acquistare Bitcoin su Bit4coin

Come vedi hai la possibilità non solo di acquistare Bitcoin, ma anche di acquistare Ethereum e Litecoin. In futuro potrebbero aggiungere anche altre criptovalute.

Quindi come da immagine qui sopra, scegli la moneta da acquistare, inserisci l’importo e poi clicca sul tasto blu Acquista subito Bitcoin.

Come vedi se acquisti con carta di credito, ci sono dei limiti, se vuoi aumentarli clicca su Increase limits come vedi sulla foto sopra.

I vantaggi di Coinbase è che potete prelevare fondi sul vostro conto bancario in modo da poter spendere i vostri Bitcoin.

Grazie a Bit4coin puoi acquistare criptovalute in modo semplice e veloce ricevendo un voucher via sms. Oltre ai bitcoin, su questo sito è possibile acquistare ripple, litecoin, ethereum, bitcoin cash. Da segnalare che uno dei servizi più interessanti offerti dalla piattaforma è la possibilità di comprare criptovalute non soltanto via voucher digitale (con un semplice SMS) ma anche sotto forma di gift-card da poter poi regalare.

Come comprare bitcoin su Bit4coin?

Assicurati per prima cosa di avere:

• Un indirizzo email;

• Un conto corrente bancario o qualsiasi carta prepagata abilitata ad eseguire SEPA

• Un wallet per incassare le criptovalute.

Collegandoti alla home page puoi facilmente selezionare la criptovaluta che ti interessa acquistare.

Se, per esempio, il tuo desiderio è acquistare bitcoin, a questo punto puoi selezionare l’importo desiderato a partire da 50 Euro. Cliccando però su “Altro valore” puoi tranquillamente acquistare anche per una cifra inferiore.

Per quanto riguarda il pagamento potete scegliete tra questi metodi:

-BONIFICO SEPA, standard metodo di trasferimento bancario in Europa.

-BONIFICO BANCARIO INTERNAZIONALE, indicato se la tua banca si trova fuori dall’Europa.

-SHOPUEBERWEISUNG.DE, se hai un conto in Austria e Germania puoi utilizzare questo veloce metodo di pagamento

– CARTE DI CREDITO (circuiti VISA e MASTERCARD)

Non appena il pagamento verrà ricevuto, riceverai un SMS sul tuo telefono. Tieni conto di dover aspettare anche fino a 48 ore prima di poter ricevere l’SMS che ti permetterà di incassare i bitcoin, ripple, bitcoin cash, litecoin o ethereum.

Nell’attesa di ricevere il tuo voucher puoi installare, se non ne fossi già in possesso, il wallet che ti permetterà di redimerei tuoi bitcoin, bitcoin cash, litecoin, ripple o ethereum. Non sai come scegliere il wallet?

Bit4coin ti offre una lista di wallet su questa pagina che puoi utilizzare in modo completamente gratuito sul tuo PC/MAC o smartphone. Una volta installato il tuo wallet non ti resta che incassare le tue criptovalute.

Dopo circa un’ora riceverete una email di avvenuto “riscatto” da parte di bit4coin. I vostri bitcoin, ripple, bitcoin cash o ethereum saranno disponibili sul vostro wallet e pronti per essere utilizzati o conservati.

Come acquistare Bitcoin – Conclusioni

Come avrai visto questa guida su come acquistare Bitcoin è davvero completa e molto pratica. Chiunque anche se non è esperto ha la possibilità di imparare con questa guida. Ci auguriamo quindi che ti sia stata d’aiuto e che ti abbia permesso di rispondere alla tua domanda: Come acquistare Bitcoin !

Avvertenza sui rischi

Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri. Inoltre, i prodotti con leva possono comportare un alto grado di rischio. eToro offre misure protettive per gestire il rischio in modo efficace. Questo contenuto è solo a scopo informativo e didattico e non deve essere considerato un consiglio di investimento né una gestione del portafoglio.

Investire in Bitcoin e altre criptovalute può comportare a rischi di perdita di capitale. I rendimenti passati di Bitcoin e criptovalute in genere non sono indicativi di quelli futuri e non vi è garanzia di ottenere uguali rendimenti per il futuro.

se l’argomento ti interessa, continua la tua lettura per approfondire e capire meglio come funzionano i Bitcoin!

Fare trading con Bitcoin negli Exchange

Come, Dove Acquistare e Vendere Criptovalute (trading) con Binance

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

LINK ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Binance è un exchange di criptovalute quindi dove puoi acquistare e vendere in tempo reale (trading). A primo impatto non è così semplice ed immediato da utilizzare, quindi ho pensato di creare questa guida tutorial.

Su Binance avrai quindi la possibilità di tradare molte criptovalute, in sostanza acquistare e vendere.

Come acquistare criptovalute su Binance

Prima cosa da fare iscriversi a Binance: clicca qui

Seconda cosa da fare qui per acquistare e vendere criptovalute, dovete entrare già con Bitcoin. Quindi dovete prima possedere Bitcoin, se ancora non hai Bitcoin, acquistali qui. Ora ipotizziamo che tu abbia già Bitcoin e dovrai trasferirli nel tuo account Binance.

Nel menù in alto passa il mouse sull’icona dell’omino e poi clicca su Estimated Value.

Ora in corrispondenza di BTC (Bitcoin) clicca su Deposit come vedi in foto qui sotto:

Una volta cliccato su Deposit ti verrà mostrato l’indirizzo al quale inviare i tuoi Bitcoin. Il trasferimento ad oggi può richiedere circa un’ora.

Quando avrai ricevuto i tuoi bitcoin su Binance, allora possiamo iniziare a comprare altre criptovalute. A questo punto sempre nel menù in alto passa il mouse sul simbolo dell’omino e poi clicca su Estimated Value. Come vedi qui trovi tutte le criptovalute disponibili su Binance.

Ipotizziamo di acquistare la criptovaluta IOTA. Basterà in corrispondenza della moneta IOTA cliccare sul tasto Trade come da foto qui sotto:

Se non trovi la moneta che stai cercando, puoi in alto a sinistra scriverla nella barra di ricerca:

Una volta che hai cliccato su Trade, scegli se vuoi acquistare con Bitcoin, con Ethereum o con Binance Coin. Noi scegliamo con Bitcoin:

Quindi clicchiamo su IOTA/BTC

Ora finalmente siamo nella parte del vero e proprio Exchange:

Per acquistare basterà inserire il numero di IOTA che volete acquistare su Ammount, e cliccare sul tasto verde Buy IOTA. Puoi cambiare il prezzo di acquisto, riferendoti alla colonna rosa di sinistra:

Qui hai modo di vedere quante IOTA sono disponibili per la vendita e a che prezzo. Se metti un prezzo troppo basso l’ordine non verrà effettuato subito ma quando il mercato raggiunge quel prezzo. Quindi controlla sotto di avere o non avere ordini in attesa:

Se vuoi essere sicuro di acquistare subito, clicca su Market in questa scheda per acquistare ad un prezzo fisso di mercato ed in modo istantaneo.

Come vendere criptovalute su Binance

Molto semplice, se hai imparato come acquistare, basta solo fare il contrario, quindi utilizza la sezione Rosa della scheda Sell IOTA, anche qui se vuoi venderle subito scegli dalla scheda la voce Market oppure su Limit imposta un prezzo di vendita.

In questo caso visto che stai vendendo, la colonna con i prezzi di riferimento di chi acquista è quella verde:

Come prelevare Bitcoin da Binance

E’ arrivato magari il momento di prelevare i profitti avuti dal trading con Binance? O semplicemente vuoi prelevare i tuoi Bitcoin e spostarli su un tuo wallet Bitcoin?

OK, l’operazione che devi fare è quella di vendere le tue monete mettiamo appunto ancora l’esempio di IOTA. Quando vendi le monete su Binance, otterrai Bitcoin.

Quindi prima cosa, vendi le monete e poi passa il mouse sull’icona con l’omino e clicca su Estimated Value. In corrispondenza di BTC clicca su Withdrawal:

Una volta che hai cliccato su Withdrawal, ti si aprirà questa finestra:

Inserisci il tuo indirizzo Bitcoin dove vuoi spostarli e clicca su Submit.

Come, Dove Acquistare e Vendere Criptovalute (trading) con Bittrex

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

Ultimamente molti mi chiedono come e dove acquistare e vendere le diverse criptovalute presenti nel coinmarketcap , o in altre parole come fare trading con le criptovalute nei vari exchange e per esempio in questo caso uno dei migliori exchange di criptovalute: Bittrex.com

Oggi finalmente troverai una guida passo passo proprio per imparare a fare queste operazioni. Se oggi per esempio volessi acquistare una moneta digitale magari tra le non più famose, come per esempio Lisk, Ark, Waves, Steem …giusto per fare un esempio, diventa un pò complicato avere un wallet per ogni moneta!

Ecco dunque che Bittrex può fare al caso tuo, non è un wallet ma un exchange con a disposizione centinaia e centinaia di diverse criptovalute e Bittrex è uno dei migliori exchange con più volume di scambio. Ti da quindi la possibilità di tenere comunque molte diverse criptovalute che puoi successivamente vendere se riterrai opportuno, in tempo reale in Bitcoin!

Acquistare e vendere criptovalute su Bittrex non è difficile ma se è la prima volta che lo fai questa guida ti può essere di grande aiuto.

Vediamo quindi passo a passo come acquistare e vendere criptovalute su Bittrex con questa semplice guida in italiano.

  • Prima cosa dovrai registrarti a Bittrex , quindi inserisci i tuoi dati e fai la registrazione.
  • Seconda cosa devi avere Bitcoin per poter acquistare altre crypto su Bittrex

Potrai acquistare Bitcoin se già non li hai per esempio su Xapo, Coinbase,(clicca qui per aprire un conto e ricevere gratis 10 $ su un deposito di almeno 100 $) Spectrocoin (clicca qui per aprire un conto) ecc ecc

  • Supponiamo che possiedi Bitcoin su Xapo, dovrai ora inviare i tuoi Bitcoin da Xapo, dentro il tuo account Bittrex. Dovrai quindi essere in grado di ottenere l’indirizzo Bitcoin su Bittrex. Vediamo Come

Sul menù in alto andremo a cliccare su Wallets:

A questo punto dopo aver cliccato su Wallets , vai scrivere nella barra di ricerca: btc

Ora clicca sul tasto +

Dopo aver cliccato sul tasto + ti appare una finestra come sotto e dovrai cliccare su New  Address. Nella foto che vedete non c’è il tasto New Address perchè avevo già ottenuto l’indirizzo. Una volta cliccato su New Address otterrete quindi il vostro indirizzo bitcoin.

A questo punto potete inviare i vostri Bitcoin a Bittrex sul vostro nuovo indirizzo ottenuto.

Dovrai aspettare circa un ora per vedere accreditati i Bitcoin su Bittrex.

Ora ipotizziamo che sia passato il tempo necessario per vedersi accreditati finalmente i Bitcoin su Bittrex e quindi andiamo a fare un esempio su come fare un acquisto di un’altra cripto.

Esempio: oggi vogliamo acquistare “Augur”

Sempre nella sezione Wallets di Bittrex, nella barra di ricerca scriviamo il nome della moneta (potresti non trovarle tutte quelle che cerchi su Bittrex), in questo caso cerchiamo Augur.

A questo punto cliccate sul simbolo “REP” in questo caso. Se non si apre subito una nuova pagina, clicca un’altra volta sempre sul simbolo della moneta in questo caso REP

Ora vi si apre una nuova finestra, scendete giù finche vedete questa schermata:

Ora arriva la parte fondamentale per finalmente acquistare le vostre Augur!

Nella sezione “BUY AUGUR” che vedete andate a inserire nella prima casella (REP) il numero di monete che volete acquistare, per esempio 10, nella seconda casella (BTC) dovete indicare il prezzo di acquisto.

Per mettere il prezzo di acquisto in BTC andate nella parte in basso a destra: ASKS e cliccate sul valore in btc della colonna ASK (BTC) (dovrete cliccarci due volte)

Ora avrete quindi nella sezione BUY AUGUR questa situazione:

Ricapitolando, nella prima casella avete il numero 10 ovvero il numero di monete che acquistate, sulla seconda casella BTC avete 0.00468745 che è il valore in bitcoin di ogni singola moneta e che avete selezionato prima dalla colonna ASK (BTC).

Infine nella terza casella avete 0.04699169 che è il totale che andrete spendere per le 10 monete compresa una piccola commissione.

A questo punto se clicchi su Buy Augur acquisterai le monete che automaticamente ti andranno nel tuo wallet Augur di Bittrex e ti basterà controllare cliccando sul menù Wallets in alto.

PRECISAZIONE: se tornate su e vedete la penultima foto dove abbiamo selezionato il valore in bitcoin, vedete nella colonna più a destra la voce SIZE che nel caso dell’immagine è 21.40448148. Cosa significa? significa che a quel prezzo ci son disponibili circa 21 monete e se per esempio volevate comprarne 30 dovevate piazzare 2 ordini, prima le 20 a quel prezzo, e poi le 10 nella riga dopo ad un prezzo leggermente superiore

Quindi il primo prezzo che vedete è sempre quello più basso.

Esempio: oggi vogliamo vendere Bitshares

Per fare una vendita su Bittrex in sostanza è il contrario della fase precedente di acquisto quindi sarò un pò più veloce ora nel spiegarti.

Andate sempre su Wallets e cercate la moneta che volete vendere, in questo caso Bitshares.

Cliccate sul simbolo della moneta e nella nuova finestra che vi apre andate un pò giù per trovarvi su questa schermata:

A differenza di prima questa volta ci concentriamo sulla parte destra SELL BITSHARES

Quindi nella prima casella BTS come nell’esempio inserite il numero di Bitshares da vendere, nella seconda casella BTC il prezzo di vendita per ogni moneta, nella terza casella poi vedrete il totale che vi accreditano in Bitcoin con la vendita.

Come per l’acquisto dovete selezionare il prezzo al quale vendere quindi spostatevi in basso a sinistra su BIDS e cliccate sulla colonna BID (BTC)

Ecco cosa succede se vogliamo per esempio vendere 100 monete Bitshares:

Nella prima casella abbiamo messo il numero di Bitshares da vendere, quindi 100, nella seconda casella il valore di vendita per ogni moneta che abbiamo selezionato (vedi penultima foto) ; nella terza casella il totale in bitcoin che ci verrà accreditato con questa vendita comprese le commissioni che comunque sono basse.

A questo punto cliccate su Sell Bitshares per concludere l’ordine.

Ora se sul menù in alto cliccate su wallets vedrete che vi hanno accreditato la vendita sul vostro wallet Bitcoin su Bittrex.

Come avete visto acquistare e vendere criptovalute su Bittrex non è difficile, una volta che hai memorizzato questa guida in italiano, in futuro ti sarà semplice, quindi spero di esserti stato d’aiuto a risolvere il tuo problema!

Bitcoin come funzionano ?

Bitcoin come funzionano

Bitcoin come funzionano

Bitcoin come funzionano? Bitcoin è la criptovaluta per eccellenza, quella che praticamente tutti conoscono di nome. Ma quanti conoscono esattamente il suo funzionamento? In questa guida voglio spiegarti cosa c’è dietro a questa moneta decentralizzata.

Se sei alle prime armi non devi temere: tutti i concetti, anche quelli tecnici, li spiegherò in un modo completo ma molto semplice. Il modo in cui funziona Bitcoin può spaventare, perché ci sono di mezzo anche tutti quei termini come blockchain, proof-of-workmining wallet che sembrano nascondere dei segreti incomprensibili a chi non è ingegnere informatico. La realtà è molto diversa, lo vedrai. Questa guida fa per te se:

  • Stai pensando di comprare Bitcoin ma vuoi vederci chiaro prima di farlo;
  • Ha sentito parlare di trading online sulle criptovalute e vuole approfondire il discorso;
  • Vuole capire se le crypto possano essere davvero il futuro dell’economia.

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

Bitcoin Come Funzionano a livello tecnico

Bitcoin è una valuta virtuale, dunque una moneta che ha un suo potere d’acquisto ed è scambiabile con altre valute. Rispetto all’euro, il dollaro e la sterlina, insieme a tutte le altre valute tradizionali (dette fiat in gergo tecnico) possiede però alcune differenze:

  • Non è regolamentata, creata e influenzata da una banca centrale nazionale. Nel caso dell’euro abbiamo la Banca Centrale Europea, nel caso del dollaro americano la Federal Reserve e via dicendo; quando parliamo di Bitcoin non esiste nessuna banca centrale e nessun decisore unico. Tutti gli aspetti tecnici sono regolati dall’algoritmo iniziale che ha creato questo ecosistema finanziario, che rimarrà immutabile per sempre.
  • Non ha nessuna componente fisica. Anche le valute fiat, in realtà, sono per la maggior parte scambiate in formato elettronico (carte di credito, bonifici, ecc.). Nel caso di Bitcoin, tuttavia, la componente fisica è del tutto assente: non esiste alcuna moneta di metallo, alcun assegno e alcuna banconota.
  • É del tutto anonima, per cui non esiste la possibilità di tracciare le transazioni come avviene con un normale bonifico. Affinché fosse possibile garantire questo anonimato sono state trovate alcune soluzioni, come la blockchain, che spiegheremo meglio più in basso.

Il funzionamento di Bitcoin è completamente legato a questi tre aspetti. Ogni aspetto, compresi i dettagli, serve per rendere possibile l’esistenza di una valuta che abbia queste caratteristiche; tenendo a mente questo, possiamo proseguire.

L’algoritmo iniziale

Questo è l’elemento fondante di una criptovaluta. Una moneta decentralizzata nasce nel momento in cui esiste un algoritmo in grado di regolarne tutti gli aspetti; in particolare, le sfide che si pongono sono queste:

  • Quante monete dovranno essere esistenti al momento del lancio sul mercato (ICO, Initial Coin Offering) e quante ne verranno create da lì in poi. Nel caso di Bitcoin, il 12,5% delle monete è stato creato inizialmente (2.625.000); in totale, quando l’ultima moneta sarà stata creata, ne esisteranno 21 milioni. Il processo di creazione si chiama mining e viene preso in esame meglio in un paragrafo dedicato.
  • Come verranno create e distribuite le monete non esistenti al momento del lancio. Nel caso di Bitcoin, le nuove monete vengono distribuite ai miners che prestano con i loro computer della potenza di calcolo alla rete per farla funzionare a dovere.
  • In che modo le transazioni verranno verificate, in modo da annullare quelle non valide, ed in che modo verranno crittografate per essere rese anonime. Nel caso di Bitcoin, è stato scelto un modello molto particolare chiamato blockchain che oggi trova applicazione anche in varie realtà esterne alle criptovalute.

Tutte queste informazioni si traducono in un linguaggio informatico molto complicato, che serve però esclusivamente a metterle in pratica a livello tecnico. Se ci volessimo addentrare nei dettagli della programmazione di una criptovaluta, allora il discorso si complicherebbe; finché rimaniamo sul livello della semplice comprensione, tuttavia, come vedi è tutto piuttosto comprensibile.

La decentralizzazione e il sistema Peer-to-Peer

Subito dopo l’algoritmo iniziale, il secondo aspetto più importante per una criptovaluta è quello che riguarda la decentralizzazione. Qui devi prestare un po’ di attenzione, perché è uno dei concetti più difficili che incontreremo nella nostra guida. Partiamo da quello che succede normalmente quando utilizzi internet nel modo tradizionale, che in gergo tecnico prende il nome di architettura client-server.

  • Il tuo computer, attraverso un browser (Google Chrome, Firefox, Internet Explorer, ecc.) e una connessione internet, chiede al sito web che vuoi visitare di mandargli delle informazioni;
  • Il server (un computer gigante, che ospita quel sito web) riceve la tua richiesta e ti inoltra le informazioni;
  • Il tuo computer elabora le informazioni e fa comparire sul tuo schermo il risultato finale, ovvero la pagina internet che avevi richiesto.

Quando parli con un amico su Whatsapp, Telegram o la tua app di messaggistica preferita, succede esattamente la stessa cosa. Tu spedisci le informazioni al server centrale, questo le elabora e le invia al dispositivo del tuo amico. In questo modo, però, chi controlla i server controlla tutto quanto:

  • Se chi controlla i server decide di disconnetterli, nessuno potrà più usare quell’applicazione;
  • Se chi controlla i server decide di modificare l’algoritmo di funzionamento della tua app, il funzionamento cambierà a prescindere dalla tua volontà;
  • Se chi controlla i server decide di spiare le informazioni che passano attraverso quel server, può farlo liberamente.

Con questa architettura di rete non sarebbe possibile creare una valuta anonima e senza un decisore che governa l’intero sistema. Per questo Bitcoin ha rispolverato un modello che esisteva già agli albori di internet, rimodernandolo per funzionare a dovere nel contesto odierno delle criptovalute.

Il modello di Bitcoin si chiama peer-to-peer, ovvero “da dispositivo a dispositivo”. Anziché passare attraverso un server centrale, nell’esempio di prima i tuoi messaggi arriverebbero direttamente al destinatario. Anche quando più persone sono in comunicazione tra loro, tutti quanti comunicano con il dispositivo di tutti senza l’intermediazione di un unico sistema centralizzato.

Blockchain

Veniamo all’ultima parte delle basi complicate. Se riesci a capire questo passaggio, il funzionamento di Bitcoin da qui in poi ti sembrerà davvero una passeggiata. Ricordi che stavamo dicendo, poco fa, di come la rete sia strutturata per mettere tutti i dispositivi in comunicazione tra loro senza un server centrale?

Bene, ora sorge un problema: sarà pur vero che in questo modo nessun ente centrale può contaminare il sistema, ma è altrettanto vero che così si possono verificare delle transazioni non valide. Supponiamo che io abbia 2 Bitcoin ma decida di spenderne 5 per comprare un orologio di lusso.

Come farà il proprietario di quell’orologio a sapere che io non ho veramente 5 Bitcoin? Dal momento in cui manca il controllo di un server centrale, che verificherebbe immediatamente lo storico delle mie transazioni, mi basterebbe modificare le informazioni sul mio portafoglio per eludere il problema.

Se anziché una rete centralizzata ne usiamo una decentralizzata, diventa necessario che anche a compiere la verifica delle transazioni valide e non valide siano tutti quanti i dispositivi connessi alla rete. Per risolvere il problema è stato introdotto un modello chiamato blockchain (letteralmente “catena di blocchi“. Funziona in questo modo:

  • Tutte quante le transazioni eseguite vengono prima crittografate e poi comunicate a tutti gli utenti. In questo modo si forma un lungo elenco di transazioni in attesa di essere approvate;
  • Le transazioni vengono raggruppate in blocchi, dopodiché tutti i dispositivi connessi prestano una parte della propria potenza di calcolo per verificare le transazioni all’interno di quel blocco. Bisogna assicurarsi che nessuno abbia inviato una quantità di valuta di cui non disponeva, che l’ordine cronologico sia stabilito correttamente e che il tutto venga ulteriormente crittografato;
  • Una volta che il blocco è stato convalidato, viene aggiunto alla blockchain. Questa, dunque, è di fatto una lunga catena di blocchi che al loro interno conservano delle informazioni su tutte le transazioni avvenute dal momento in cui Bitcoin esiste. Non è possibile capire chi abbia inviato e ricevuto i Bitcoin, per via della doppia crittografia, ma in ogni caso chiunque può consultare la blockchain in qualsiasi momento ed ottenere lo storico delle transazioni avvenute dal marzo 2009 ad oggi.

Bitcoin funziona grazie alla sua blockchain, ed è questa la tecnologia che rende anche indistruttibile il sistema. Dal momento in cui non esiste un singolo punto di rottura, non esiste nemmeno un modo per debellare fisicamente questa criptovaluta. Sarebbe necessario distruggere uno per uno tutti i dispositivi connessi all’applicativo, ma poiché sono milioni si prospetta un’ipotesi difficilmente concretizzabile.

Ora che hai capito Bitcoin come funzionano, vediamo come si può fare trading online su piattaforme sicure e legali in Italia.

Come fare Trading Online con Bitcoin

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

Il trading online è l’ultima delle forme di utilizzo di Bitcoin sui mercati finanziari, ma in questo caso non stiamo parlando della criptovaluta vera e propria. Chi fa trading compra e vende dei contratti derivati (CFD) che aumentano di valore quando aumenta il valore di Bitcoin, e viceversa.

Questi strumenti derivati sono operabili in leva finanziaria e possono essere sia comprati che venduti allo scoperto; questo crea le condizioni perfette per chi intende fare speculazione pura, dunque cercare di guadagnare dalle piccole variazioni del prezzo di Bitcoin che avvengono ogni giorno.

Per fare trading online non devi utilizzare un exchange, ma un broker. Quello che ti consiglio è eToro perché si dimostra in tutto un servizio molto serio ed efficace. Ad ogni modo, sappi che il trading online è la più grande opportunità speculativa in tutto il mercato dei Bitcoin, ma che può anche essere pericoloso se non sai come muoverti.

Ricordati, in ogni caso, che puoi provarlo gratuitamente in modalità demo, utilizzando soltanto del denaro virtuale e senza dover fare nemmeno un primo deposito.

1. Se vuoi fare trading online con Bitcoin la prima cosa da fare a registrarti a eToro —> CLICCA QUI

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

2. A questo punto compila il modulo di registrazione che trovi sulla sinistra se sei da computer oppure se sei da telefono lo trovi scorrendo un pò in basso. Il modulo è come questo di esempio:

Quindi semplicemente inserisci, un nome utente, la tua email, scegli una password e un numero di telefono.

3. Controlla la tua email e clicca sul link di conferma che ti hanno inviato. Cliccando sul link di conferma accederai alla piattaforma inserendo le tue credenziali.

4. Clicca in basso a sinistra su “Deposita fondi” e deposita la cifra minima di 250 € con Carta di Debito o Credito, Paypal ecc ecc, per poter iniziare.

come investire in bitcoin
5. Ricordati anche in un secondo momento di verificare il tuo conto, caricando i documenti richiesti da Etoro. Ora nel menù di sinistra accedi a “Mercati” come mostrato nell’immagine qui sotto: come investire in bitcoin6. Ora in alto vai a scegliere la voce “Cripto” – vedi immagine qui sotto: come investire in bitcoin Dopo aver cliccato su Cripto, vedrai le criptovalute ad oggi disponibili su Etoro – vedi immagine qui sotto (potrebbero essere di più in questo momento): come investire in bitcoin

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

7. A questo punto semplicemente scegli BTC per fare trading con bitcoin cliccandoci sopra. Scegliamo quindi BTC ovvero Bitcoin, quindi clicchiamo con il mouse su VENDI o ACQUISTA, a seconda se ipotizziamo che il valore del Bitcoin in questo caso, scenda o salga. Noi nell’esempio abbiamo scelto “Acquista” e inserito la quantità che vogliamo acquistare (nell’esempio 50 dollari)come investire in bitcoin

Come vengono creati e distribuiti i Bitcoin

bitcoin mining

Siamo giunti all’ultima questione tecnica, prima di passare al funzionamento del mercato dei Bitcoin. Molte volte mi viene chiesto come faccia un Bitcoin a “nascere”, dal momento in cui si tratta di una valuta completamente elettronica che non viene mai stampata.

In realtà non basta un po’di codice per crearne uno, e dal momento in cui esiste una verifica a livello della blockchain dei codici, non si può “inventare” il possesso di un Bitcoin. Per capire da dove provengano le nuove monete dobbiamo introdurre il mining, un’operazione fondamentale per il funzionamento di qualsiasi blockchain.

Ricordi quando abbiamo detto che i blocchi, prima di essere aggiunti alla catena, devono essere verificati? Il mining consiste proprio in questa operazione di verifica.

Quello che succede è che i computer che prestano potenza di calcolo alla rete prendono le transazioni contenenti in un blocco e provano a metterle in ordine cronologico; verificano che non ci siano transazioni invalide, crittografando tutte le informazioni che il blocco contiene.

Ogni tentativo genera un blocco crittografato: l’algoritmo verifica alcune cifre contenute nel blocco (la firma del blocco), e se queste corrispondono alla firma prevista dall’algoritmo stesso allora il blocco viene aggiunto alla catena. Esistono miliardi di combinazioni possibili, sia nel modo di crittografare il blocco che nell’ordine cronologico delle transazioni al suo interno.

I computer che prestano potenza di calcolo alla rete non hanno indizi su cui lavorare, per cui devono semplicemente provare chiavi crittografiche a caso fino a che l’algoritmo non verifica la transazione ed il blocco viene convalidato.

Questa operazione richiede però molta potenza di calcolo, sostenuta da molta corrente elettrica, per cui rappresenta un costo non indifferente per chi ha contribuito alla convalida. Il sistema prevede dunque una ricompensa, che viene affidata al primo dispositivo che è stato in grado di riconoscere il blocco giusto; la ricompensa sono nuovi Bitcoin, che vanno a ricompensare lo sforzo economico di chi ha contribuito all’operazione.

Questo meccanismo non è soltanto un modo per regolare l’emissione di nuovi Bitcoin, ma ha fatto nascere un intero ecosistema di business. L’operazione di verifica dei blocchi prende il nome di mining, e quando nuovi Bitcoin vengono riconosciuti come ricompensa ai minatori si dice che questi sono stati minati.

Per cercare di ottenere queste ricompense, molte persone hanno cercato di costruire infrastrutture ricolme di schede grafiche e CPU, in modo da far confluire più potenza di calcolo possibile all’interno della rete e minare il maggior numero possibile di Bitcoin.

Oltre ai nuovi Bitcoin, i miners ricevono anche una piccola ricompensa sotto forma di commissioni. Quando un utente invia Bitcoin ad un altro, è prassi che debba pagare una piccola commissione di negoziazione che, insieme a tutte le altre commissioni di tutte le altre transazioni contenute in un blocco, confluisce nella ricompensa per chi lo minerà.

Quando tutti i 21 milioni di Bitcoin saranno stati messi sul mercato, le uniche ricompense riconosciute ai minatori saranno proprio quelle dovute alle commissioni di negoziazione.

Hash rate

Abbiamo detto che per minare un blocco occorre molta potenza di calcolo, dal momento in cui bisogna tentare miliardi di chiavi crittografiche fino a trovare quella corretta; abbiamo anche detto che soltanto chi riesce a trovare la combinazione esatta riceve la ricompensa, per cui tutti gli altri rimangono semplicemente a sostenere i costi dell’energia elettrica che hanno destinato all’operazione.

Esiste un modello matematico per esprimere la potenza di calcolo della rete: l’hash rate. Si tratta del numero di calcoli che la rete può tentare in un secondo per trovare la chiave giusta con cui risolvere il blocco. Un therahash al secondo, abbreviato Th/s, è l’unità di misura standard con cui viene calcolata la potenza di elaborazione di Bitcoin: 1 Th/s equivale a 100 miliardi di calcoli al secondo.

Difficoltà dei blocchi

Ogni 2016 blocchi minati, la difficoltà nel minarne uno raddoppia. Quando scatta un nuovo livello di difficoltà, è necessario il doppio della potenza di calcolo di prima per poter minare un blocco. Non solo: la ricompensa riconosciuta a coloro che hanno minato il blocco si dimezza. In questo modo, nel corso del tempo, viene garantita una deflazione che aumenta il valore dei singoli Bitcoin: se minarli diventa più difficile e più costoso, ogni moneta diventa più preziosa. Questa logica ci porta a due conseguenze:

  • Nel corso del tempo il valore di Bitcoin, fatto salvo per le influenze esterne (mode, opinione pubblica, ecc.) è destinato ad aumentare;
  • Possiamo dire che il valore di un Bitcoin sia fondamentalmente garantito dalla potenza di calcolo necessaria per crearlo. Da un sistema aureo, come quello della macroeconomia tradizionale, siamo passati ad un ecosistema in cui la moneta non è più supportata dalla parità con l’oro ma dalla parità con la potenza di calcolo.

Mining pools

Veniamo all’ultimo concetto legato alla creazione e distribuzione dei Bitcoin: le pool di minatori. Abbiamo detto che la ricompensa viene assegnata soltanto al primo che riesce a risolvere il blocco, dunque potrebbe essere necessario attendere in eterno per riuscirci da soli.

I minatori tendono quindi ad allearsi in diverse pool, dei gruppi di miners che collaborano tra loro prestando la loro potenza di calcolo ad un unico nodo. In questo modo diventa più semplice riuscire ad ottenere la ricompensa, che poi viene distribuita proporzionalmente ad ognuna delle persone che hanno collaborato.

La suddivisione, come è ovvio che sia, avviene proporzionalmente sulla base della potenza di calcolo che ognuno ha prestato alla pool.

Ora che hai capito Bitcoin come funzionano, vediamo come funzionano nel mercato.

Bitcoin come funzionano nel mercato?

bitcoin trading online

Gli exchange di criptovalute

Il primo player per importanza, in questo mercato, sono gli exchange di criptovalute. Si tratta delle piattaforme che ti permettono di trasformare la tua valuta fiat in Bitcoin. Puoi anche utilizzarli per l’operazione inversa, ovvero cambiare i Bitcoin in euro, dollari americani, sterline o qualsiasi altra valuta tu voglia ottenere in cambio.

Gli exchange di criptovalute sono semplicemente degli intermediari, che mettono in contatto la domanda e l’offerta in modo da farle incontrare. Gli exchange non sono soltanto molto importanti per cambiare denaro tradizionale in criptovalute e viceversa.

Dal momento in cui Bitcoin non è quotato in Borsa, non esiste una quotazione ufficiale valida in tutto il mondo. Per conoscere il suo valore dobbiamo fare riferimento alla cosa più simile ad una Borsa Valori, ovvero un luogo dove compratori e venditori si aggregano per scambiare con rapidità e sicurezza i Bitcoin con altre valute. Cosa ci va più vicino degli exchange?

Quello che succede è proprio che le maggiori piattaforme di scambio tra crypto e denaro fiat diventano punti di riferimento per dire quale sia il valore di Bitcoin in un dato momento. Il valore di una criptovaluta, quando lo sentiamo annunciato dal telegiornale o lo vediamo riportato su una piattaforma di trading online, dipende da come stanno andando le negoziazioni sulle piattaforme di exchange.

Bitcoin nell’economia reale

Molto spesso, a questo punto della spiegazione mi sento fare due domande:

  • Ma perché a questa moneta virtuale viene assegnato un valore? Specie un valore così alto di migliaia di euro per token?
  • Come posso utilizzare Bitcoin nell’economia reale, per comprare prodotti o servizi?

Entrambe le risposte sono molto semplici:

  • Bitcoin ha un valore perché ci sono milioni di persone che sono disposte a scambiare il proprio denaro tradizionale con questa moneta. Se nessun negozio accettasse gli euro, se nessuna banca o assicurazione ti permettesse di investire in euro, se nessuno ti permettesse di cambiare i tuoi euro con qualche altra valuta, che valore avrebbero quegli euro? Tutte le monete sono accettate come una convenzione: dal momento in cui altre persone ci permettono di scambiarla per beni o servizi, allora acquisisce un valore. Lo stesso motivo è quello per cui l’oro è un metallo molto prezioso, malgrado a fini industriali serva a ben poco. Le convenzioni sociali sono la base di un sistema economico, fin dai  tempi in cui l’uomo ha abbandonato il baratto ed introdotto le prime monete.

 

  • Esiste una moltitudine di modi per scambiare Bitcoin per prodotti o servizi. Molte aziende lo accettano come mezzo di pagamento online, quindi ti permette prima di tutto di avere accesso a migliaia di e-commerce. In Italia abbiamo dei bancomat dove prelevare euro partendo dai propri Bitcoin (un progetto di Banca Sella) e sempre più esercizi commerciali fisici permettono di pagare alla cassa tramite questo strumento di pagamento. Ovviamente non possiamo nasconderci dietro un dito e far finta che l’anonimato di Bitcoin non abbia comunque portato ad un ampio utilizzo di questa criptovaluta da parte delle attività criminali di varie nazioni, specialmente per regolare gli scambi che avvengono nel deep web. Si tratta comunque di un discorso molto ampio, da affrontare in un contenuto dedicato.

Ora che hai capito Bitcoin come funzionano, vediamo quali possono essere limiti e problematiche.

Bitcoin come Funzionano: Limiti e problemi

bitcoin come funziona

Ora che sai come funziona Bitcoin, voglio concludere parlandoti di alcuni problemi strutturali di questa criptovaluta. Come saprai, infatti, ne sono sorte molte altre che puntano a superarla per tecnologia e capitalizzazione, dunque non dovresti pensare a Bitcoin come ad un sistema perfetto.

Questo è importante anche se hai intenzione di fare trading online o investimenti di lungo termine, in quanto i limiti tecnologici di questa infrastruttura possono diventare anche un’opportunità: conoscendo le debolezze del sistema, capirai di più anche quando comprare e quando vendere la criptovaluta.

51% Attack

Il primo problema di Bitcoin riguarda la possibilità che un solo nodo raccolga il 51% di tutta la potenza di calcolo della rete. Anche se è molto improbabile, in quanto bisognerebbe che migliaia di miners con grandi infrastrutture si mettessero d’accordo tra loro, può sempre essere un’eventualità da tenere in considerazione.

Se ciò avvenisse, il nodo che raccoglie la maggior parte della potenza di calcolo della rete potrebbe deliberatamente approvare delle transazioni non valide; la parte rimanente della rete non sarebbe sufficiente a minare abbastanza velocemente i blocchi da risolvere le problematiche causate dal nodo corrotto, dunque questo si troverebbe virtualmente a governare l’intero ecosistema di Bitcoin.

Impatto ambientale

Bitcoin ha un enorme impatto ambientale che ha già causato il divieto di provare a minare questa crittomoneta in varie nazioni del mondo.

Le attrezzature utilizzate per il mining, in particolar modo schede grafiche e CPU, necessitano di un’alimentazione continua; a provocare il maggior dispendio di corrente non è comunque questo fattore, ma la necessità di raffreddarle per evitare il surriscaldamento.

Non è un caso che i minatori creino delle comunità in zone a basso costo della corrente, soprattutto nei luoghi freddi dove il clima è già d’aiuto per il raffreddamento delle infrastrutture. Ci sono altri modi per convalidare i blocchi della blockchain, ad esempio quello di Ethereum.

Questi protocolli di verifica si basano su un impiego diverso delle risorse di calcolo della rete, ed al confronto sono milioni di volte meno problematiche per l’ambiente. Oltre al costo vivo della bolletta, infatti, la principale preoccupazione riguarda l’impatto ecologico delle centrali che occorrono alla sua produzione.

Oligopolio

Abbiamo detto che ogni 2016 blocchi la ricompensa per i minatori si dimezza. Questo ha portato, nei primissimi anni di esistenza di Bitcoin, ad un grande accumulo di monete da parte dei pochi blocchi che erano parte della rete in quel tempo. Oggi chi mina deve impiegare enormi risorse per ottenere, al confronto, poco di guadagnato.

Se consideriamo che in totale i Bitcoin minati non saranno mai più di 21 milioni, il fatto che 9-12 milioni saranno sempre in mano al 10% dei nodi più ricchi può diventare una minaccia per la diffusione di questo mezzo di pagamento.

Non solo, ma dobbiamo anche ricordare che un numero indefinito e molto alto di monete sono già andate perse per sempre; succede quando qualcuno le acquista e non riesce più a recuperare la password del wallet in cui le custodiva, ma succedeva soprattutto nei primi anni di esistenza del progetto.

Inizialmente era prassi che le persone comprassero monete, magari a migliaia con pochi dollari, e poi si dimenticassero del modo in cui le avevano salvate; talvolta qualcuno le salvava sul proprio computer, che poi si rompeva portando alla perdita di quelle monete.

Accentrare eccessivamente la ricchezza nelle mani di poche persone è un pericolo per qualsiasi sistema economico, non soltanto per Bitcoin. Implica la necessità di fare i conti con una forte disparità tra i primi e gli ultimi, che avranno per sempre poteri d’acquisto molto diversi e pesi molto diversi sul sistema nel complesso.

Con questa guida spero di averti chiarito le idee sul funzionamento di Bitcoin, specialmente su tutti quegli aspetti tecnici che magari all’inizio potevano spaventarti un pochino. Se vuoi chiedere qualche chiarimento, ti consiglio come sempre di lasciare un commento sotto al post; ne ricevo tanti, ma cerco comunque di rispondere a tutti nel più breve tempo possibile.

Se la guida su “Bitcoin come funzionano” ti è piaciuta, condividila con i tuoi amici ! Grazie ! 

E se vuoi fare trading online con i Bitcoin come abbiamo visto prima CLICCA QUI per iscriverti a eToro, piattaforma leader in questo settore.

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

48 Comments

  1. Anonimo 9 Novembre, 2017
  2. Anonimo 9 Novembre, 2017
  3. Anonimo 9 Novembre, 2017
  4. Giancarlo 14 Novembre, 2017
  5. Simone 15 Novembre, 2017
  6. Roberta 16 Novembre, 2017
  7. Davide 19 Novembre, 2017
  8. Paolo 20 Novembre, 2017
  9. Tommaso 20 Novembre, 2017
  10. Leonardo 22 Novembre, 2017
  11. Valerio 23 Novembre, 2017
  12. Luca 23 Novembre, 2017
    • Filippo Martin 24 Novembre, 2017
  13. Nicola 24 Novembre, 2017
    • Filippo Martin 24 Novembre, 2017
  14. Francesca 24 Novembre, 2017
    • Filippo Martin 24 Novembre, 2017
  15. Valerio 25 Novembre, 2017
  16. Pietro 25 Novembre, 2017
    • Filippo Martin 25 Novembre, 2017
  17. Elvis 29 Novembre, 2017
    • Filippo Martin 29 Novembre, 2017
      • Elvis 29 Novembre, 2017
  18. Matteo 1 Dicembre, 2017
  19. filippotiprendeperilculo 2 Dicembre, 2017
    • Filippo Martin 2 Dicembre, 2017
    • Carlo 2 Dicembre, 2017
      • Filippo Martin 2 Dicembre, 2017
  20. Alberto 3 Dicembre, 2017
  21. Fabrizio 4 Dicembre, 2017
    • Filippo Martin 4 Dicembre, 2017
  22. Vittorio 5 Dicembre, 2017
    • Filippo Martin 5 Dicembre, 2017
  23. Anonimo 5 Dicembre, 2017
  24. Enrico 6 Dicembre, 2017
  25. Jacopo 7 Dicembre, 2017
    • Filippo Martin 7 Dicembre, 2017
  26. Giulia 11 Dicembre, 2017
    • Filippo Martin 11 Dicembre, 2017
  27. Alessandro 17 Dicembre, 2017
    • Filippo Martin 18 Dicembre, 2017
      • Capellibiondi 26 Dicembre, 2017
        • admin 18 Febbraio, 2018
  28. Anonimo 21 Dicembre, 2017
  29. Anonimo 2 Gennaio, 2018
  30. Mac 9 Gennaio, 2018
    • Filippo Martin 9 Gennaio, 2018
  31. Anonimo 11 Gennaio, 2018
  32. Filippo Martin 20 Gennaio, 2018
  33. admin 18 Febbraio, 2018
  34. Giampiero 2 Marzo, 2018
    • admin 2 Marzo, 2018
  35. Chiara 6 Ottobre, 2018
    • Filippo Martin 7 Ottobre, 2018

Lascia un commento

PASSA A UN CONTO CORRENTE A ZERO SPESESCOPRI DI PIU'