Come ottenere Ripple

 

In un precedente articolo abbiamo visto cos’è e come funziona Ripple; oggi invece vediamo come ottenere Ripple.  Per ottenere Ripple in modo facile, semplice e sicuro sicuramente una delle prima cose da fare è quella di affidarsi ad una piattaforma di scambio. Non trattandosi di una moneta digitale che può essere minata ed estratta, per poter ottenere Ripple diventa fondamentale imparare ad usare i siti exchange per acquisirne e magari convertirne una certa somma per poterli minare indirettamente con altre criptovalute.

Insomma, l’utilizzo degli exhange va assolutamente compreso e, con questa guida, vogliamo illustrarvi i passaggi fondamentali per operazioni di successo nel nome della rapidità, della facilità ma soprattutto della sicurezza dei vostri investimenti e della vostra privacy. Iniziamo subito dunque a scoprire come fare ad ottenere Ripple.

1. Creare un account su uno scambio

Come altre criptovalute anche Ripple, per essere acquisito in modo sicuro e affidabile deve essere acquistato e venduto tramite uno scambio online. Ci sono un certo numero di questi servizi che sono disponibili e sono considerati altamente affidabili. Alcuni dei più popolari includono Binance, Kraken, Bitstamp e tanti altri. Prima di iniziare a fare trading con Ripple, dovrai scegliere la piattaforma di scambio che più ti sembra consona alle tue esigenze e affidabile e creare un account.

2. Verifica l’account

Una volta creato l’account, avendo cura di inserire tutte le informazioni necessarie e avendo verificato le tue credenziali, sarà finalmente il momento di iniziare a valutare quali scambi effettuare. Il punto di forza delle principali piattaforme di scambio è la presenza di dati sempre aggiornati che ti tengono al corrente dell’andamento delle varie valute per realizzare scambi e acquisizioni effettivamente vantaggiosi. Ovviamente, prima di procedere agli scambi, ti verrò richiesto di verificare le tue credenziali, per mettere al riparo i tuoi dati e il tuo denaro da potenziali minacce. La verifica richiede in genere un giorno o due, a seconda di quanto popolare e occupato è lo scambio che hai selezionato.

3. Depositare la Valuta Fiat

Successivamente dovrai depositare la valuta fiat nel tuo account, in genere tramite bonifico bancario o bonifico bancario. Questo potrebbe richiedere qualche altro giorno per garantire che i soldi vengano liquidati.

4. Iniziare il trading

Con un account verificato e il denaro depositato su quell’account, potrai iniziare ad acquistare Ripple e altre criptovalute tramite lo scambio. Ogni scambio ha un’interfaccia che funziona in modo un po ‘diverso, ma essere pronti a confermare le transazioni e quindi consentire il tempo di elaborazione, che può anche dipendere dal numero totale di transazioni richieste. Leggi sempre attentamente tutti i passaggi che ti vengono richiesti e presta sempre attenzione alle somme che intendi investire e spostare e, dopo aver acquistato i tuoi XRP, corri subito ai ripari riponendo la tua criptovaluta da parte custodendola nel modo giusto.

Puoi anche fare trading con Ripple su in maniera facile e veloce su eToro, clicca qui

Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

5. Custodire XRP in un portafoglio

Dopo aver acquistato XRP attraverso lo scambio, puoi quindi ritirare quella valuta in un portafoglio che preferibilmente controllerai tu stesso. Gli scambi possono essere violati, il che significa che la tua criptovaluta può essere rubati. Per mantenere i tuoi XRP in un luogo privato a cui hai accesso tramite chiave, scarica e installa un wallet con funzionalità di Ripple. Una delle cose assolutamente da considerare è quella di spostare il tuo denaro su un wallet offline che ti consente di tenere ulteriormente al riparo i tuoi averi da potenziali insidie. Le piattaforme di scambio consentono di depositare la tua criptovaluta online nei loro sistemi e, sebbene questi siano sicuramente pensati per prevenire frodi e attacchi da parte di hacker, è sempre meglio tenere il denaro al riparo offline su uno dei numerosi dispositivi in commercio studiati appositamente per custodire, monitorare e gestire la tua criptovaluta in modo ancora più facile, intuitivo e sicuro.

Approfondimenti:

Tags:

Lascia un commento