Guida al Forex:Cos’è,Come funziona,Come iniziare+[VIDEO TUTORIAL]

Il mercato finanziario pone ogni giorno nuove sfide, ma anche nuove opportunità, a chi voglia investire, ecco perché sempre più spesso anche i privati si chiedono: “Il Forex che cos’è? e se, soprattutto, possa fare al caso proprio e se conviene investire oggi nel Forex.

Comprendere innanzitutto che cosa sia il Forex sarà il primo passo per iniziare a decidere se intraprendere questa strada per realizzare nuovi guadagni ed investire i propri risparmi al meglio.

Con il Forex è possibile guadagnare soldi online, ovviamente ciò comporta dei rischi.

Cosa imparerai con questa guida:

Oltre ad imparare cos’è e come funziona il Forex, potrai comprendere tutte le terminologie connesse al forex e relativi significati; consigli e strategie e scelta delle migliori piattaforme.

Inoltre troverai un utilissimo Video pratico dove ti mostro in concreto come operare! Alla fine della mia guida troverai anche delle risorse utili.

  • vantaggi
  • quanto costa investire
  • broker autorizzati
  • VIDEO PRATICO
  • long e short
  • bid e ask
  • spread e pip
  • leva finanziaria
  • scalping
  • tassazione
  • orari
  • migliori strategie
  • segnali gratuiti
  • metatrader
  • come avere successo
  • risorse utili

Quindi armati di pazienza e prenditi il tuo tempo per leggerti tutta questa guida, è lunga ma ti sarà utile se vorrai approfondire o se inizi da zero.

Cos’è il Forex in concreto?

Come prima cosa sarà fondamentale capire il Forex che cos’è a livello concreto.

Questo strumento, che viene spesso chiamato anche FX, indica il così detto foreign exchange market, cioè il mercato finanziario di scambio a livello internazionale.

Esso, quindi, può essere indicato come un vero e proprio mercato di tipo finanziario che comprende tutto il mondo.

All’interno del Forex, infatti, avvengono scambi di valute che, secondo gli ultimi dati di Bloomberg, hanno raggiunto i 5,3 miliardi di dollari. Questi scambi di denaro si possono realizzare semplicemente comprando e, allo stesso tempo, vendendo una valuta o più valute differenti.

Infatti, le valute sono, nella maggior parte dei casi, scambiate in coppia: un esempio classico è quello della contemporanea presenza di dollari ed euro.

Cos’è il Forex e a chi è adatto?

Dopo aver capito il Forex che cos’è sarà essenziale anche andare a capire se gli scambi finanziari che si realizzano mediante le piattaforme virtuali siano accessibili a tutti.

In effetti, sino a pochi anni fa non esisteva ancora il grande mercato del trading online, cioè dello scambio, e della compravendita, di valute realizzati tramite l’utilizzo dei computer e di una connessione ad internet.

Tuttavia, a partire dai primi anni del Duemila questa tendenza si è pian piano invertita e se un tempo la realizzazione delle operazioni era riservata solamente ai trader esperti, oggi anche soggetti privati hanno la possibilità di accedere al Forex.

 

Migliori piattaforme Forex

Broker Deposito minimo Voto Sito web
200 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
100 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Consulente Finanziario N.1
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
500 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Ebook e Segnali GRATIS
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Canale Telegram con Analisi, news e corsi
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
250 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)

Come funziona il Forex

Se siete appassionati di Forex, ma anche nel caso in cui siate appena approdati al mondo della finanza virtuale, saprete come all’interno dei mercati Forex sarà possibile effettuare lo scambio di diverse valute.

Andando più nello specifico sarà necessario sottolineare come tale scambio debba avvenire in modi particolari, partendo da quelle che sono coppie di valute alle quali si applicheranno le differenti contrattazioni.

Per farvi capire ancora meglio che cosa si intenda nel momento in cui si faccia riferimento a questo meccanismo, sarà possibile fare un esempio pratico.

Pensiamo allo scambio di valute che comprenda la coppia euro/dollaro. In questo caso la prima valuta, cioè l’euro, verrà chiamata “valuta base”.

Ad essa verrà assegnato, a livello convenzionale, un valore pari ad 1. Per capire, però, come scambiare le valute, e anche il Forex come funziona, sarà fondamentale fare il passaggio successivo.

Infatti, ci si dovrà basare su quelle che sono le quotazioni della coppia di valute. Ad esempio, se la quotazione presa in considerazione sarà di 1.1312 allora vorrà dire che per comprare un euro sarà necessario pagare 1.1312 dollari.

In questo caso, quindi, chi venderà gli euro guadagnerà il corrispondente in dollari, e viceversa. Tutto lo scambio, e quello che può essere il conseguente guadagno, si basa sulle speculazioni.

La possibilità di effettuare trading a livello di Forex è molto ampia, in quanto è possibile effettuare scambi a livello di valute con tutte le coppie che si possono immaginare e seguendo le quotazioni delle differenti monete.

Questo anche se nella speculazione spesso ci si limita ad effettuare differenti operazioni che utilizzano, però, le monete principali e maggiormente quotate in tutto il mondo.

Tale preferenza non viene data a caso, ma si riferisce soprattutto alla possibilità di avere informazioni in tempo reale riferite alle quotazioni, nel momento in cui si vogliano fare scambi.

Chi utilizza il Forex?

Dopo aver capito il Forex come funziona, vi potreste anche chiedere chi lo utilizzi in concreto.

A livello teorico, e spesso anche pratico, anche i privati utilizzano il Forex per effettuare delle speculazioni. Basterà, infatti, avere degli appositi software grazie ai quali realizzare le transazioni e con i quali collegarvi in rete tramite l’utilizzo di portafogli virtuali.

Tuttavia, com’è stato più volte rilevato, il mercato del Forex è spesso pieno di transazioni realizzate soprattutto dalle Banche, centrali e commerciali, da chi gestisce i fondi di investimento e dalle società che utilizzeranno il Forex per realizzare rapporti, finanziari oppure direttamente commerciali, con altre aziende che appartengano a Paesi che abbiano un altro tipo di valuta.

Vantaggi nel Forex

Nel caso in cui vi stiate ancora chiedendo se il Forex possa fare al caso vostro, potreste sicuramente essere interessati a valutare quelli che sono i vantaggi derivanti dall’uso del Forex.

Tra questi, innanzitutto, si annovera la sua internazionalità e anche il fatto per il quale il suo mercato è al di sopra delle nazioni: quindi non si vede la presenza di soggetti che possano influenzare il mercato in modo illegittimo.

Le transazioni, però, sono comunque vigilate dalle diverse autorità monetarie: ad esempio, nel nostro Paese se ne occupa la Banca d’Italia. Così, un ulteriore vantaggio che viene individuato nell’uso del Forex consiste nella possibilità di avere sempre un trader che sarà garantito.

Inoltre, il fatto per il quale il mercato del Forex sia virtuale, consente di operare su di esso anche quando gli altri mercati siano chiusi. Si avrà, così, la possibilità di guadagnare sempre.

Infine, il mercato del Forex viene indicato come liquido: questo significa che saranno sempre presenti movimenti finanziari interessanti, che vi consentiranno di realizzare le operazioni che vi servono.

Così, se vi siete sempre chiesti il Forex come funziona, e anche se possa fare al caso vostro, sarete stati sicuramente in grado di capirne di più.

Il Forex attira sempre più investitori anche nel nostro Paese: forse perché è un metodo immediato, e molto più semplice rispetto ad altri, per riuscire a far fruttare il proprio capitale.

Tuttavia, non ci si può improvvisare nel mondo del Forex, e sarà necessario iniziare ad avere qualche conoscenza in più per cominciare ad avere un certo successo nel sistema dello scambio online delle valute.

Ecco perché alcuni concetti andranno chiariti, in modo da partire con un bagaglio di conoscenze grazie alle quali iniziare a muoversi in questo campo.

Il vantaggio che viene offerto dall’utilizzo del Forex sta, quindi, nella possibilità di speculare sui valori delle monete, ma facendo tutto comodamente da casa tramite delle piattaforme (broker) Forex.

Quanto costa investire in forex?

Una delle prime domande che i “principianti” del Forex si pongono è “Quanto costa investire oggi in forex?”.

In effetti, questo può essere un dubbio legittimo, soprattutto per chi non si sia mai occupato di svolgere attività di investimento online.

I costi che si dovranno affrontare per iniziare ad investire nel forex potranno essere differenti.

Potranno, in primo luogo, essere presenti costi per la formazione, che potrete seguire sia a distanza sia dal vivo, oppure che potrete completare da soli iniziando sia a leggere guide apposite sia facendo un po’ di pratica senza rischiare il vostro denaro.

Inoltre, per investire nel forex potresti avere bisogno di risorse software specifiche da aggiungere a quelle che sono presenti nelle piattaforme online dei broker.

Il consiglio è sicuramente quello di partire con l’utilizzo delle piattaforme gratuite passando, poi, in un secondo momento all’uso di eventuali strumenti aggiuntivi e a pagamento.

Infine, e questo sarà sicuramente il costo maggiore, ci sarà il capitale. Questo non potrà limitarsi ai classici 25 dollari di bonus che ti verranno concessi nel momento in cui inizierai a svolgere la tua attività, ma dovrà essere una percentuale del denaro che avrai a disposizione, a partire dai 1000 euro almeno.

Dopo aver preso in considerazione questi che sono i costi più comuni e “vivi” allora potrai iniziare ad investire nel forex.

Per iniziare va molto bene anche sfruttare un conto demo gratuito per fare pratica.

Broker italiani autorizzati

Per potersi affidare senza paura ad un broker sarà fondamentale prendere in considerazione quelli che sono i broker italiani autorizzati.

Nel nostro Paese, infatti, i broker per poter operare secondo la legge dovranno essere stati riconosciuti dalla Consob.

L’autorizzazione Consob è diversa rispetto alla certificazione: infatti, l’autorizzazione consente al broker di operare in collaborazione con cittadini italiani e all’interno del territorio.

Inoltre, i soggetti autorizzati saranno coloro che saranno sicuramente in grado di operare sotto la vigilanza sempre della Consob.

Per questo motivo, per conoscere i broker italiani autorizzati dovrete sempre andare a consultare le tabelle realizzate e pubblicate, ogni anno, proprio dalla Consob.

Qui di seguito ti elenco i 3 migliori broker forex secondo la mia esperienza personale e che sono regolamentati.

Broker Deposito minimo Voto Sito web
200 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
100 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Consulente Finanziario N.1
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
500 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Ebook e Segnali GRATIS
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Canale Telegram con Analisi, news e corsi
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
250 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)

Video pratico su come iniziare

Di seguito ti mostrerò un esempio pratico con la piattaforma che io preferisco tra le 3 che ti ho consigliato fino ad ora.

Prenderò come esempio la coppia di valute Euro / Dollaro.

Non dimenticarti però di leggere il resto della guida che ti permette di apprendere tutte le cose che devi sapere sul forex, oltre che imparare qualche consiglio e strategia.

Per comprendere meglio l’utilizzo, puoi anche già registrarti: clicca qui

Andare long e short nel Forex

Un’espressione che troverai spesso nel mondo del forex sarà quella legata al long e short, cioè alle posizioni lunghe o corte.

In particolare, si può indicare come:

  • Andare short nel forex significa “andare corto” cioè vendere;
  • Andare long nel forex significa “andare lungo” cioè acquistare;

Ad esempio, prendendo in considerazione quello che è il classico rapporto EUR/USD si potrà dire come:

  • Andare long su EUR/USD vorrà dire acquistare il cambio, in particolare puntando su un aumento di valore dell’euro rispetto al dollaro;
  • Andare short su EUR/USD significa vendere il cambio, in particolare puntando su un aumento del valore del dollaro rispetto all’euro;

Bid e Ask nel forex

Un altro tipo di concetto che sarà molto importante da conoscere nel momento in cui sia necessario investire nel Forex sarà quello di Bid e Ask.

Si sa come nel momento in cui si operi nel mercato del Forex si effettui, sempre in modo simultaneo, l’acquisto di una valuta e la vendita di un’altra.

In generale, inoltre, la valuta che viene acquistata o venduta è la prima rispetto alla seconda indicata nella coppia.

Il mercato del Forex non viene regolamentato, ed è per questo che viene definito over the counter.

Quindi, in questo caso, ogni banca e ogni broker potranno offrire le proprie quotazioni, avendo a disposizione due prezzi differenti per l’acquisto o la vendita: qui intervengono i concetti di Bid e Ask, che vengono chiamati anche denaro o lettera.

Bid è il denaro, cioè il prezzo al quale sarà possibile vendere la valuta base per acquistare la valuta quotata. Quindi, rappresenterà il prezzo al quale il broker sarà disposto ad acquistare la coppia di valute.

Ask è la lettera, cioè il prezzo al quale sarà possibile acquistare la valuta base vendendo quella quotata. Quindi, potrà rappresentare il prezzo al quale il proprio broker sarà disposto a vendere la coppia di valute.

Spread e pip nel forex

Esistono altri due elementi che sarà necessario conoscere nel momento in cui si inizi ad operare nel mercato del Forex.

Questi sono rappresentati dai concetti di Pip e Spread nel forex, i cui calcoli sono spesso effettuati in automatico o tramite il broker, ma che dovrebbero sempre essere tenuti sotto controllo anche dal singolo investitore.

Il Pip è il termine che viene utilizzato per indicare quello che è il movimento di una coppia di valute.

Ad esempio, nella coppia EUR/USD a 1,2571 si ha un movimento a 1,2572, il che significa che il movimento totale sarà stato di 1 pip. Quindi il valore di questo pip sarà valutato sulla base della coppia di valute.

Lo spread, invece, viene determinato sulla base della differenza tra il prezzo Bid (cioè il prezzo al quale sarà possibile vendere) e il prezzo Ask (cioè il prezzo al quale sarà possibile acquistare.

Ad esempio, uno spread elevato sarà un indice della scarsa liquidità dei mercati.

Cos’è la leva finanziaria nel Forex?

Anche il concetto di leva finanziaria nel forex dovrà essere perfettamente assimilato prima di iniziare ad investire in questo mercato delle valute online.

In particolare, la leva finanziaria, che viene anche chiamata leverage, è quello strumento che consente di acquistare o di vendere le attività finanziarie per un ammontare che sarà superiore rispetto al capitale posseduto.

Essenzialmente, quindi, con la leva finanziaria sarà possibile avere a disposizione un rendimento maggiore rispetto a quello che si potrebbe ottenere mediante un investimento diretto.

La leva finanziaria si può calcolare con una semplice formula:

Dimensioni Operazione / Leva = Margine Richiesto per l’apertura di un’operazione

Ad esempio nel caso in cui si voglia effettuare un’operazione da 1000 su EUR/USD la leva finanziaria richiesta può essere di 200:1.

Si farà il calcolo seguente:

1000/2000 = 5 euro (il margine richiesto per l’apertura dell’operazione).

Scalping nel Forex

Una delle tecniche che vengono utilizzate nel realizzare gli investimenti nel campo del Forex è quella dello scalping.

Con l’espressione Scalping si vuole fare riferimento all’apertura e alla chiusura di diverse posizioni in relazione a vari prodotti finanziari, posizioni che vengono chiuse nel termine di pochi minuti.

Nella maggior parte dei casi, lo scalping viene eseguito attraverso l’utilizzo di azioni ed è considerata un’attività di tipo speculativo.

Nello scalping i guadagni sono riferiti a pochi pip, ed è per questo motivo che non vengono utilizzate commissioni di tipo percentuale, ma fisse.

Grazie a questo sistema si porterà ad aumentare quella che sarà la posta in gioco, anche grazie all’effetto leva, che consentirà di ridurre il costo delle commissioni.

Un trader che usi la tecnica dello scalping effettuerà, quindi, moltissime operazioni: si può arrivare anche a 250 operazioni al giorno.

Tassazione nel forex

Uno dei dubbi che più attanagliano coloro che vorrebbero iniziare a fare trading utilizzando il forex è sicuramente costituito dalla tassazione nel forex.

Infatti, ci si chiede se sia conveniente realizzare le operazioni finanziarie se, successivamente, si venga poi sottoposti ad una forte applicazione delle tasse.

In generale nel nostro Paese le plusvalenze che derivano dal Forex si possono identificare come redditi diversi, quindi, come forme di reddito che non possono rientrare nel reddito da lavoro, in quello di impresa e neppure in quello derivante da capitali o di tipo agrario.

Si potrebbe, quindi, pensare che non sia necessario andare a pagare tasse su quello che venga guadagnato grazie al forex.

In realtà, questo non è propriamente vero, e il problema della tassazione nel forex è stato chiarito dal decreto legislativo 141 del 2010, nel quale il forex è stato inserito nel novero dei contratti finanziari differenziali, cioè i contratti di acquisto e di vendita di valuta.

In particolare, quindi, le plusvalenze che derivano dalle operazioni di Forex, cioè i guadagni, sono sottoposte a all’applicazione dell’imposta sostitutiva fissa in misura del 26%.

Per dichiarare le proprie plusvalenze, e per pagare le tasse, si potrà optare sia per il regime amministrato, nel quale si demanderà al broker il calcolo delle plusvalenze e il versamento delle tasse, sia per il classico regime dichiarativo, nel quale sarà il singolo investitore a dover indicare, nella propria dichiarazione dei redditi, le plusvalenze che siano state ottenute grazie all’attività di investimento nel forex.

Orari nel forex

Un punto importante che bisognerà assimilare nel momento in cui si voglia investire nel forex è costituito dagli orari del mercato del forex.

Come accade per moltissimi altri sistemi di investimento, anche in questo caso sarà necessario attenersi a quelli che sono gli orari di apertura dei diversi mercati, in modo da poter massimizzare la propria possibilità di guadagno.

Per chi vive in Italia il lavoro sarà in parte notturno. Infatti, nella nostra fascia oraria la giornata di forex inizierà alle 23 e finirà alle 23 del giorno successivo.

Allo stesso modo la settimana per le contrattazioni forex inizierà la domenica alle 23 e potrà finire il venerdì alle 23.

Ad esempio, nel caso in cui vi occuperete di aprire una posizione alle 22,30 e di chiuderla anche solo alle 23,30 dello stesso giorno, la vostra posizione sarà comunque durata due giorni, potendosi prendere in considerazione la chiusura e l’apertura dei mercati.

Quindi, bisognerà sempre ricordare come un giorno per il forex non corrisponda ad un giorno di normale calendario.

Le migliori strategie forex

Per poter operare con un certo successo nel campo degli investimenti sarà necessario prendere in considerazione delle strategie forex che siano efficaci.

Qui se ne vedranno alcune, capaci di interessare anche coloro che non siano ancora molto pratici nel mondo della finanza online.

  • Lo Swing trading

Con questa espressione si fa riferimento all’apertura di posizioni che rimarranno tali solo per un periodo breve, che potrà essere di alcuni giorni e, al massimo, di una settimana.

Con questa tecnica sarà possibile sfruttare al meglio le variazioni di mercato, ovviamente, tenendole sempre sotto controllo e prendendo in considerazione anche dati di tipo macro economico.

  • Day trading

Come indica lo stesso termine, nel day trading ci si occupa di aprire e chiudere le posizioni finanziarie nell’arco della medesima giornata operativa.

Uno dei vantaggi principali del day trading è costituito dalla possibilità di non pagare le commissioni che sono, invece, obbligatorie nel momento in cui si tengano aperte le posizioni anche durante la notte.

  • Strategia di Fibonacci

La strategia Fibonacci prende in considerazione proprio l’applicazione dell’omonima serie, cioè di quella sequenza di valori nella quale ogni termine rappresenta quella che è la somma dei due termini precedenti.

Ad esempio si vedrà la sequenza 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144.

La strategia di Fibonacci nel Forex consente di andare a valutare i trend del mercato in modo corretto, non facendosi “abbindolare” da quelli che possono essere movimenti immediati, ma spesso poco affidabili, dello stesso.

Essa è una strategia flessibile, che si può applicare ad operazioni sia a lungo termine sia brevi.

  • Strategia Martingala

Un’altra strategia che viene molto utilizzata nel mercato del Forex è la Martingala, che prende le proprie caratteristiche da quello che è il gioco d’azzardo.

Essenzialmente, essa consiste nel raddoppiare la propria puntata in tutti quei casi nei quali quella precedente abbia portato ad una perdita, e fino a quando non sarà possibile arrivare a vincere e a guadagnare.

La ricompensa sarà data dal fatto di aver continuato ad aumentare la posta in gioco arrivando, quindi, anche ad aumentare i guadagni in modo proporzionale.

  • Strategia Hedging

Infine, tra le strategie vincenti del forex c’è anche la strategia dell’hedging, la quale consiste nel prendere una posizione in riferimento ad un cross di valute, e poi andando a prendere anche una posizione inversa, e a breve termine, per lo stesso valore rispetto a quello investito nella prima posizione.

Questo consente, nel caso in cui vi sia una caduta nel valore del vostro crosso principale, di avere la possibilità di recuperare una parte di ciò che avrete perso grazie alla presenza della posizione inversa.

Segnali Forex gratuiti

Alcune piattaforme per il Forex mettono a disposizione anche segnali di forex gratuiti come per esempio 24Option (clicca qui)

Se desideri sapere di più sui segnali vai all’articolo: Segnali Forex Gratis

Piattaforma metatrader

Per poter operare nel mondo del trading forex esistono differenti sistemi e modalità.

Uno di questi è costituito dall’utilizzo della piattaforma Metatrader. In particolare, MetaTrader è un programma informatico che viene utilizzato dai trader come sistema per effettuare le operazioni di vendita ed acquisto delle valute.

Grazie a questa piattaforma sarà possibile avere a disposizione un canale di comunicazione che collegherà il sistema di trading valutario con il computer, o con qualsiasi altro tipo di dispositivo che verrà utilizzato per compiere le differenti operazioni.

Questa piattaforma, quindi, può dare la possibilità a chi sia meno pratico di trading di iniziare lo svolgimento delle operazioni di vendita e acquisto di valute in un modo semplificato ed accessibile.

Per sfruttare la piattaforma Metatrader dovrai comunque iscriverti ad un broker per associare l’account broker al Metatrder. Lo puoi fare utilizzando Avatrade (clicca qui).

Come avere successo nel forex

Avere successo nel forex può portare davvero a grandi soddisfazioni, ma per arrivare a tale traguardo sarà necessario seguire alcuni consigli, grazie ai quali sarà possibile non solo investire il denaro in modo fruttuoso, ma anche sicuro.

Ecco, quindi, alcuni punti da tenere in considerazione per avere successo nel forex:

  • Essere realisti

Per guadagnare nel forex serve tempo, e non fatevi abbindolare da chi vi dirà di aver guadagnato milioni nella prima settimana di attività. Dovrete impiegare un po’ di settimane anche solo per capire come funzioni il forex, quindi ci vorrà ancora un po’ di più per portarvi ai primi guadagni.

  • Limitate l’effetto leva

L’effetto leva può essere molto allettante, in quanto consente, almeno apparentemente, di guadagnare molto in poco tempo. Tuttavia, soprattutto all’inizio, il consiglio è quello di tenervi alla larga da chi vi proponga di utilizzare un effetto leva troppo elevato, che può nascondere rischi anche molto importanti.

  • Iniziate dal demo

Per imparare ad operare nel mondo del Forex dovrete fare pratica, e il modo migliore sarà quello di aprire un conto demo (clicca qui), cioè un conto nel quale avrete la possibilità di investire utilizzando esclusivamente del denaro virtuale.

  • Perderete del denaro

Bisognerà anche essere consapevoli del fatto di essere a rischio di perdere del denaro. Ciò accadrà in modo matematico, ma operando in modo sicuro potrete davvero limitare le perdite.

  • Siate metodici

Per avere successo nel forex dovrete cercare di essere metodici e anche di allentare un po’ la presa ogni tanto. Anche se avete avuto dei grossi guadagni non pensate che ciò continuerà all’infinito, quindi, cercate di “staccare” un po’ per evitare i momenti maggiormente critici.

  • Mantenete la calma

Un elemento che bisognerà sempre tenere in considerazione sarà la gestione delle emozioni.

Cercate di non farvi travolgere dal vostro stato d’animo durante lo svolgimento delle operazioni di trading, sia nel caso in cui queste siano positive, sia con riferimento a quelle negative.

 Cercate, quindi, di mantenere sempre e comunque la calma.

Risorse utili

Qui puoi scaricare la piattaforma Metatrader 4

Notizie sul forex finanza ed economia: ilSole24Ore e Yahoo Finanza

Indicatori economici più importanti

Trading online guida

Migliori piattaforme Forex

Broker Deposito minimo Voto Sito web
200 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
100 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Consulente Finanziario N.1
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
500 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Ebook e Segnali GRATIS
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Canale Telegram con Analisi, news e corsi
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
250 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×