Come criptare un telefono android

Guida su Come criptare un telefono android. Immagina che il tuo smartphone Android sia andato perduto oppure sia stato rubato e di aver perso, insieme ad esso, tutto ciò che questo custodiva. Quante informazioni personali ormai si trovano nei nostri smartphone?

Numeri di contatto per i tuoi amici, password, foto personali? Oggi la nostra vita è praticamente sui nostri dispositivi mobili. Sebbene i ladri di solito siano interessati solo a ripulire il tuo dispositivo per rivenderlo c’è un modo per assicurarsi che le tue informazioni sensibili restino completamente sicure, anche se il tuo telefono cade nelle mani sbagliate.

I dispositivi Android, fortunatamente, hanno la possibilità di crittografare tutti i dati. Senza la password giusta, sarebbe praticamente impossibile per un malintenzionato accedere al tuo smartphone e così a tutte le tue informazioni private, foto, documenti, ecc. In questa guida esploreremo come criptare un telefono Android in cinque semplici passaggi:

Come criptare un telefono android [GUIDA]

1. Effettua il backup dei dati

Se non lo hai già fatto, dovresti eseguire il backup del tuo dispositivo Android. Ciò significa che se qualcosa va storto durante il processo di crittografia, le tue informazioni sono al sicuro. Significa anche che se il tuo dispositivo scompare hai un modo per ripristinare i tuoi dati. Esistono diversi modi per eseguire il backup di un telefono Android: da quelli manuali a quelli implementati fino ad arrivare a quelli gestiti da terzi strumenti come app. Scegli quello che più fa per te e metti in salvo tutti i tuoi dati.

2. Ricarica il tuo telefono

Una volta eseguito il backup del dispositivo, è necessario accertarsi che abbia almeno l’80% della batteria. Inoltre, deve essere collegato per tutto il tempo in cui viene eseguita la crittografia. Ciò è dovuto al fatto che se qualcosa va storto durante il processo di crittografia, il tuo dispositivo non funzionerà. Mentre siamo in tema di tempistiche delle procedure, ricorda che la crittografia può rallentare il tuo telefono in quanto deve decifrare i dati al volo.

3. Imposta la schermata di blocco

Il processo di crittografia non può andare avanti a meno che non sia stato impostato un PIN, una password o una sequenza di schermate di blocco. Vai su Impostazioni> Sicurezza> Blocco schermo per configurarlo se non lo hai già fatto. Idealmente dovresti usare una lunga password di almeno 12 caratteri con una combinazione di lettere, simboli e numeri. Tuttavia, poiché è necessario inserire questa password ogni volta che si desidera sbloccare lo schermo, potrebbe essere preferibile utilizzare un PIN lungo o uno schema complesso. Se si sceglie di attivare il blocco dello schermo, ricordare che sarà necessario inserirlo in futuro per ricevere chiamate e messaggi.

4. Iniziare la crittografia

Con il telefono ancora collegato, tocca Sicurezza> Impostazioni e scorri verso il basso fino alla sezione “Crittografia”. Tocca il telefono “Encrypt”. Prenditi del tempo per leggere l’avviso di sicurezza. Da ora in poi lo schermo deve essere sbloccato usando il metodo scelto durante l’ultimo passaggio per visualizzare i dati. Se perdi il tuo passcode, dovrai resettare il telefono. Tocca “Encrypt Phone” per iniziare il processo di crittografia. Non scollegare o manomettere il telefono per nessun motivo mentre questo è in corso. Android ti informerà quando il processo sarà completato. In genere questo richiede circa un’ora.

5. Disabilitare Smart Lock

Alcuni dispositivi Android hanno una funzione di blocco ‘Smart’ che sbloccherà automaticamente il telefono in determinate circostanze, ad esempio se ti trovi in ​​un luogo particolare o se riconosce il tuo volto usando la fotocamera. Inutile dire che questo mina lo scopo della crittografia, quindi vai su Sicurezza> Impostazioni> Smart Lock e disabilita queste funzionalità se le hai abilitate.

Insomma, anche la procedura manuale per criptare il tuo dispositivo Android è molto facile da effettuare e mette al riparo te e i tuoi dati anche più sensibili in casi di furto o smarrimento. Ricordiamo che, a prescindere da tutto, eseguire un backup completo con cadenza regolare ti consente di poter salvaguardare tutto ciò che ti sta a cuore e che ti è utile non solo da malintenzionati ma anche da malfunzionamenti del dispositivo stesso.

Spero che questa guida su Come criptare un telefono android ti sia stata utile! Se così fosse, condividila con i tuoi amici! Grazie!

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×