Crollo del Bitcoin e criptovalute: colpa di Binance?

Puoi ascoltare la notizia qui sotto:


Il noto exchange binance ieri ha subito un tentativo di attacco hacker. Può questo avvenimento aver causato l’improvviso crollo di ieri dal 10 al 15 % di bitcoin e la maggior parte delle criptovalute?

La colpa non sembra essere attribuita tutta binance, anzi molti sostengono che il crollo non centra nulla con ciò che è accaduto all’exchange.

Ma vediamo cosa è successo.

Il primo attacco di phishing è iniziato verso i primi di gennaio 2018, ciò è avvenuto perchè gli hacker utilizzavano un nome di dominio simile a quello ufficiale. Gli utenti non attenti una volta collegati con il sito fake non ufficiale, hanno praticamente dato in pasto agli hacker i loro dati.

Dopodichè gli hacker hanno creato una chiave API per ogni account che hanno attaccato e proprio ieri hanno sfruttato queste chiavi per piazzare molti acquisti sul mercato Viacoin / Bitcoin.

Si può infatti notare dal grafico il bel pump di Viacoin di ieri 7 marzo 2018!

Viacoin ieri ha raggiunto improvvisamente il valore di più di 6 dollari per tornare oggi a circa 2,5 dollari. Dopo questo pump, gli hacker volevano piazzare ordini di vendita, ma ciò non è avvenuto in quanto binance ha automaticamente disabilitato i prelievi, quindi nessun prelievo è andato a buon fine, mentre le monete Viacoin sono state “congelate”.

Di fatto quindi gli hacker non hanno rubato nulla e le monete sono state trattenute.

Binance consiglia ovviamente di proteggere i propri account adottando le misure di sicurezza e stare attenti a non utilizzare siti ed app non ufficiali quando si accede all’exchange.

Che questo abbia potuto causare il crollo di ieri di molte criptovalute non è ben chiaro, forse si tratta solo di una semplice coincidenza.

Se vuoi sapere di più su Cos’è Bitcoin, Come funziona e soprattutto imparare le migliori strategie: CLICCA QUI

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più