GlobalCoin Criptovaluta di Facebook: cos’è e come funziona?

La Stablecoin di Facebook Globalcoin sta arrivando: ecco cos’è e come funziona!

GlobalCoin in arrivo: ecco cos’è la criptovaluta di Facebook!

Aria di novità per il popolarissimo Social Facebook che lancerà la sua prima stablecoin: stiamo parlando del Global Coin o “Libra”.

Cos’è e come funziona questo asset digitale? A quanto pare, la società di Mark Zuckerberg rivelerà qualcosa di più sul progetto nel corso del corrente anno.

Negli ultimi mesi, Facebook sta lavorando sodo per realizzare il suo prossimo ambizioso obiettivo dopo il restyling della grafica e l’abbandono del celebre colore blu.

La nascita dell’asset digitale Global Coin rappresenterà il prossimo step verso la rivoluzione di una piattaforma nata come Social Ma come funzionerà l’asset digitale di Facebook? Quando verrà lanciata sul mercato delle criptovalute? È veramente una moneta digitale? Scopriamo tutti i dettagli!

ACQUISTA E VENDI BITCOIN SULLA PIATTAFORMA LEADER MONDIALE: CLICCA QUI

Oppure leggi la mia guida completa: Come investire in Bitcoin

Globalcoin di Facebook: è davvero una criptovaluta?

Globalcoin di Facebook è davvero una criptovaluta? Sebbene la notizia stia facendo il giro sul web, bisogna precisare che non può essere definita come tale.

Infatti, Global Coin non presenta le stesse caratteristiche del Bitcoin e non rispetta i cinque elementi e caratteristiche fondamentali delle vere criptomonete decentralizzate basate su blockchain.

Vogliamo ricordare quali sono? Le criptovalute per essere definite tali devono essere asset pubblici, utilizzabili da tutti, neutrali, resistenti alla censura e senza confini.

Qualsiasi moneta creata da un’organizzazione centralizzata non può essere definita una criptovaluta, in quanto mancano i cinque elementi succitati.

Per gli utenti saranno obbligatorie le procedure KYC per la verifica dell’identità, e Facebook agirà come se fosse un comune intermediario bancario.

La normativa vigente prevede che l’emittente debba intervenire per impedire trasferimenti da o verso determinate entità o Stati.

Da ciò ben si comprende che la Globalcoin non potrà essere di certo neutrale e aperta a tutti: gli utenti saranno obbligati ad accedere dalla stessa Piattaforma Facebook.

Inoltre, non dimentichiamo che tale asset non potrà nemmeno essere completamente pubblica, perchè le normative sulla privacy vietano alla piattaforma Social di rendere pubblici tutti i dati relativi al suo utilizzo.

In buona sostanza, Facebook opererà in modo assimilabile a Paypal.

Come funzionerà Globalcoin?

Una volta chiarite le caratteristiche della coin di Facebook, bisogna capire anche come funziona.

L’asset avrà un valore stabile (stablecoin) e non sarà soggetto alla volatilità ed alle fluttuazioni tipiche delle criptovalute.

Globalcoin si ispirerà a Steem Dollar, la criptovaluta utilizzata dal social network Steemit per i pagamenti tra utenti.

La stablecoin di Facebook sarà più adatta per eseguire i micropagamenti e verranno applicate le classiche commissioni per gli acquisti online. Ciò renderà il servizio più fruibile.

Inoltre, Globalcoin potrà essere scambiata anche su Messenger, Instagram e Whatsapp. Con un progetto così ambizioso, Facebook si propone di battere la concorrenza dato che gli altri “Big” della tecnologia, come Amazon o Google, non hanno preso in considerazione la seria possibilità di lanciarsi sul mercato delle criptovalute digitali.

Globalcoin: quando sarà lanciata?

Quando sarà finalmente disponibile la coin di Facebook? Ad oggi non ci sono dettagli precisi in merito alla data in cui la criptovaluta di Facebook farà il suo ingresso sul mercato.

Con molta probabilità la stablecoin di Facebook sarà disponibile nel 2020, e lo stesso anno nel mese di maggio, sarà previsto anche l’halving del Bitcoin.

Per il momento si tratta di rumors: la data di lancio del Globalcoin non è stata ancora confermata dagli sviluppatori.

Stablecoin di Facebook: quale sarà l’impatto sulle altre criptovalute?

A rispondere a tale quesito è la tesi avanzata dall’analista Mark Moss. Secondo il fondatore di Market Disruptor e Signal Profits, la stablecoin di Facebook potrebbe favorire il trasferimento di denaro in modo immediato a livello globale, abbattendo qualsiasi costo.

Inoltre, grazie al suo potenziale ed alle sue caratteristiche, la moneta di Facebook potrebbe cercare di riprodurre i servizi offerti da aziende come Paypal e Visa, garantendo pagamenti istantanei e convenienti da effettuare tramite uno smartphone.

Tuttavia, per garantire ciò alla Community dovrà investire sulla sicurezza, integrando software di pagamento sicuro in grado di tracciare milioni e milioni di transazioni al giorno.

Una criptovaluta in tandem con la vasta conoscenza di Facebook dei suoi utenti è un ambiente perfetto in cui costruire veicoli finanziari senza attrito”, sottolinea Konstantin Brazhnik, Chief Technology Officer del Progetto Juris.

ACQUISTA E VENDI BITCOIN SULLA PIATTAFORMA LEADER MONDIALE: CLICCA QUI

Oppure leggi la mia guida completa: Come investire in Bitcoin

APPROFONDIMENTI: Quanto vale Libra la Criptovaluta di Facebook e dove acquistare

Lascia un commento