Google Chrome vieta le Estensioni per minare criptovalute

Vota questo articolo

Google Chrome, uno dei browser Internet più utilizzati oggi, ha recentemente annunciato che non accetterà più alcuna appllicazione  relativa al mining di criptovaluta da caricare come estensione, al fine di contrastare l’utilizzo dei web miners.

Considerandoli come “rischi nascosti”, il team dietro al browser Google Chrome ha deciso questa settimana di vietare l’eventuale estensione di browser correlata al mining di criptovaluta da caricare nel Chrome Web Store (estensioni del negozio di applicazioni e del motore di ricerca).

Allo stesso modo, le estensioni che già esistono in questo negozio virtuale ed eseguiranno l’estrazione di criptovalute saranno eliminate il prossimo giugno.

Questa informazione è stata divulgata attraverso una pubblicazione di James Wagner sul suo blog, in cui si può leggere che il resto delle applicazioni relative alla tecnologia di contabilità distribuita possono rimanere disponibili per gli utenti.

Ottieni un conto prova da 100.000 $ per tradare le criptovalute: CLICCA QUI

Questa è stata la conseguenza di ciò che il team dietro Chrome considera una costante violazione delle sue politiche di utilizzo, che stabiliva che qualsiasi applicazione di criptovaluta mining poteva essere caricata nello store, a condizione che questo fosse il loro unico scopo e l’utente ne è stato informato.

Tuttavia, secondo le cifre fornite dalla dichiarazione di cui sopra, il 90% delle applicazioni relative al mining non soddisfaceva questi requisiti.

In tal modo potrebbero cercare di sfruttare la potenza di elaborazione dei dispositivi dei propri utenti. Un esempio è Cryptotab che avevo recensito qualche giorno fa.

Insomma dopo il ban di google previsto per giugno per le pubblicità riguardanti criptovalute ed ICO, arriva anche il ban per le estensioni chrome!

La ragione è che nessun utente accetta che il suo dispositivo è utilizzato a scopo di lucro senza il suo consenso, come è successo con i siti pornografici.

Usando un grafico, la pubblicazione illustra come i minatori del web sovraccaricano il lavoro su ciascun computer. Questo sovraccarico potrebbe influire sulla vita utile di ciascuno dei dispositivi degli utenti, poiché non sono predisposti per lavorare in questo modo.

Un altro browser popolare, Opera, ha adottato misure meno drastiche rispetto a Chrome in passato e ha sviluppato applicazioni contro i web miners, che sono utili anche per proteggere gli smartphone da questo tipo di software.

articolo tradotto; fonte: https://www.criptonoticias.com/

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Margherita Rold

Margherita Rold

Margherita Rold – Caporedattore, sezione Bitcoin e Criptovalute Giornalista pubblicista esperta di Bitcoin e Criptovalute, redattore anche per Metanews.it
Margherita Rold

Ultimi post di Margherita Rold (vedi tutti)

Leave a Reply

Ecco Come Guadagno + di 65722 € al meseScopri di più