I pagamenti con criptovalute sono più vantaggiosi di Paypal

Recentemente PayPal ha annunciato un cambiamento nelle sue commissioni.

L’aumento delle commissioni di Paypal, rendono le criptovalute un metodo di pagamento più vantaggioso per gli utenti.

La nuova politica è entrata in vigore alla fine della scorsa settimana e riguarda la modifica di alcune condizioni d’uso, nonché l’aumento del tasso di commissione per le transazioni internazionali.

Le nuove tariffe per i servizi PayPal stabiliscono una tariffa base, a seconda del paese in cui si trova l’utente, che varia tra $ 2,99 e $ 4,99.

Una tariffa a cui vengono aggiunte altre tariffe, che dipendono anche dal paese in cui viene ricevuta la transazione.

In America Latina e in Spagna per esempio, la tariffa base è di $ 4,99 per transazione, alla quale viene aggiunta la tariffa del 3,4% del valore dell’importo da trasferire.

Oltre ad un’altra commissione calcolata in base al paese che riceve la transazione.

Inoltre Paypal  implementa le modifiche nelle condizioni di utilizzo, perché ora tutti gli account devono avere la piena verifica delle informazioni richieste da PayPal.

Condizione che, sebbene cerchi di evitare l’uso dello strumento di pagamento per il riciclaggio di denaro sporco e il finanziamento di attività illecite, limita l’utilizzo a un singolo account per utente.

Queste nuove condizioni rendono l’adozione e l’uso di PayPal in paesi che mantengono un controllo rigoroso sul cambio e regolano la gestione della valuta tra la popolazione, dal momento che la piattaforma è obbligata a rispettare i tassi di cambio ufficiali di ciascun paese.

D’altra parte, i limiti di PayPal possono stimolare l’adozione di criptovalute come metodo di pagamento per le transazioni internazionali.

Soprattutto considerando le basse commissioni attualmente gestite dalle criptovalute più utilizzate come bitcoin (BTC), ethereum (ETH), litecoin (LTC) e persino dash (DASH).

È importante tenere presente che i costi dei trasferimenti nel mercato delle criptovalute non dipendono dalla posizione geografica in cui la transazione viene generata o ricevuta, ma dall’immediatezza con cui è richiesta la conferma del trasferimento.

Una caratteristica che lascia aperta la possibilità di inviare una transazione da un milione di dollari in bitcoin per 0,08 centesimi se si è disposti ad aspettare tra le sei e le otto ore, in base alla velocità attuale della rete.

Il tempo medio per la conferma di un trasferimento bitcoin è di 30 minuti, con una commissione di 0,18 centesimi.

Da parte sua, in reti come Ethereum, una transazione confermata nella stessa quantità di tempo ha un valore di $ 0,008 e $ 0,165 nella rete Litecoin.

È necessario sottolineare che PayPal è uno strumento di pagamento molto più popolare rispetto al pagamento con criptovalute attualmente, quindi è più facile avere aziende e persone disposte ad accettare Paypal di quanto potrebbero essere disposte ad accettare bitcoin.

Oggi, nella maggior parte dei paesi del mondo ci sono exchange o piattaforme decentralizzate come Coinbase che rendono più facile per i loro utenti la conversione tra la valuta fiat locale e le criptovalute.

Queste piattaforme mantengono basse commissioni per transazione e, sebbene mantengano livelli di sicurezza che impediscono il riciclaggio di denaro, non richiedono convalide che compromettano la privacy del cliente, né impediscono agli utenti di avere un solo account.

articolo tradotto; fonte: https://www.criptonoticias.com/

LEGGI ANCHE: COME ACQUISTARE CRIPTOVALUTE

LEGGI ANCHE: COME FARE TARDING CRIPTOVALUTE

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×