IBM, Barclays lanciano il Blockchain App Store per le Banche

LedgerConnect, un “app store” finanziario che mira a rendere più facile per le banche l’accesso alle soluzioni DLT (distributed ledger technology) da fintech ai fornitori di software per raggiungere i clienti delle banche.

Annunciato lunedì, LedgerConnect è la progenie dell’utilità commerciale di valuta di proprietà della banca CLS e del gigante del software enterprise IBM, e annovera tra i suoi membri fondatori le principali banche Barclays e Citigroup.

Di fatto, nove istituti finanziari partecipano al proof of concept (PoC) e hanno selezionato servizi da diversi tra cui Baton Systems, Calypso, Copp Clark, IBM, MPhasis, OpenRisk, SynSwap e Persistent Systems.

Su LedgerConnect, gli istituti finanziari saranno in grado di accedere ai servizi basati su DLT in aree quali processi know-your-customer (KYC), screening delle sanzioni, gestione delle garanzie, elaborazione post-negoziazione dei derivati ​​e dati di riconciliazione e di mercato.

Questo nuovo hub affronterà un gap di connettività, in cui fintech upstart e grandi aziende tecnologiche si troveranno ad affrontare i costi e la complessità della rotazione delle proprie reti distribuite, così le banche potranno consumare le loro varie applicazioni, secondo Keith Bear, vice presidente IBM per i mercati finanziari .

Per Barclays, una delle banche più attive nel campo DLT, l’app store è un modo per testare un nuovo approccio.

Il Dr. Lee Braine dell’ufficio CTO della banca d’investimento di Barclays, ha spiegato che ci sono diverse opzioni di implementazione da considerare quando si progettano libri mastri distribuiti per ambienti live.

Ad esempio, se un fornitore di infrastrutture di mercato finanziario come CLS fornisce servizi di governance e business per un particolare caso d’uso, potrebbe essere un’opzione per quel fornitore di infrastruttura di mercato ospitare anche i nodi per conto delle banche al fine di accelerare la velocità iniziale al mercato, ha detto Braine.

“Alcune banche potrebbero anche cercare di esplorare l’opzione di distribuzione decentralizzata di ospitare i loro stessi nodi”, ha affermato Braine. “Partecipando alla proof-of-concept di LedgerConnect, Barclays sta acquisendo esperienza in una rete privata con ledger distribuita, finalizzata a connettere sia i nodi ospitati dall’infrastruttura di mercato che i nodi ospitati dalla banca.”

LedgerConnect stesso viene eseguito parzialmente su una blockchain autorizzata basata sulla piattaforma blockchain di IBM, che a sua volta è stata creata su Hyperledger Fabric e tutte le app attualmente presenti nello store sono basate su Hyperledger. Tuttavia, i fondatori sono aperti ad altre soluzioni blockchain aziendali che utilizzano l’app store.

Consorzio originale

Facendo un passo indietro, CLS può forse essere pensato come il consorzio blockchain originale.

Certo, è stato fondato nel 2002 (sei anni prima che la prima blockchain fosse concepita) per fornire le transazioni FX. Ma ha provato la tecnologia blockchain dall’inizio del 2015, prima dell’inizio di Hyperledger.

I primi tentativi di blockchain CLS sono stati in seguito formalizzati in CLSNet, un modo per testare la blockchain e le negoziazioni.

Come tale, CLSNet sarà una delle prime applicazioni sul nuovo portale LedgerConnect. Tutte queste app sono state selezionate nella speranza di rimuovere gli sforzi tipici di riconciliazione e la duplicazione dei dati.

IBM e CLS tornano indietro; la piattaforma CLS principale è stata costruita da IBM. E LedgerConnect è un modo per unire i punti tra la loro rispettiva infrastruttura finanziaria e il lavoro blockchain, estendendo allo stesso tempo il lavoro blockchain che CLS ha fatto oltre le valute estere in altri domini del mercato dei capitali.

Affaticamento da PoC

A differenza del PoC medio, LedgerConnect è abbastanza avanzato, secondo Komarraju.

“Non abbiamo iniziato questo lunedì”, ha detto. “Abbiamo istituzioni che hanno selezionato una serie di casi d’uso e questi sono stati implementati e siamo nelle fasi molto avanzate di provare la tecnologia”.

Mentre Barclays e Citi sono le uniche banche che vengono nominate in questo momento, i grandi nomi come JPMorgan e Goldman, che fanno entrambe parte di CLSNet, sono candidati per partecipare.

“Non possiamo condividere i nomi dell’elenco completo delle banche perché non abbiamo (ancora) ricevuto le approvazioni da parte di alcuni di essi, alcuni di loro volevano attendere che la dimostrazione del concetto fosse completa e altri avessero bisogno di più tempo per le approvazioni interne” .

Nel frattempo, Bear di IBM ha detto che l’intera ragione per cui stiamo vedendo l’affaticamento del PoC è perché molti di loro non progrediscono. Anche se questo può essere dovuto a un caso aziendale debole o a uno che non ha bisogno di una blockchain, spesso si riduce al costo e alla complessità di far funzionare una rete.

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più