Il forex in Italia, come funziona?

Come è già accaduto in molti altri Paesi, anche il forex in Italia sta riscuotendo un rilevante successo. Ma conviene investire oggi nel Forex ?

Questo soprattutto per le possibilità di guadagno che esso offre, e che hanno attirato molte persone, in modo particolare coloro che si sono magari ritrovati ad avere piccole somme di denaro da parte, ma che non abbiano voluto affidarle alle banche o ad altre società di gestione del capitale.

Ecco, quindi, in che modo funziona il forex nel nostro Paese e a che cosa porre l’attenzione nel momento in cui vogliate investire il denaro in questo particolare settore.

ATTENZIONE: Le informazioni presenti sono solo a scopo informativo e non rappresentano un consiglio di investimento. 

Forex in Italia, il funzionamento pratico

In generale, il forex in Italia è regolato da alcune indicazioni che dovranno essere rispettate, più che altro allo scopo di non arrivare a fare investimenti errati e a non affidare il proprio denaro a soggetti che potrebbero non essere in grado di gestirlo.

Nel nostro Paese operano moltissimi trader, alcuni utilizzano operazioni binarie, mentre altri si affidano a quelli che sono metodi più classici.

In ogni caso, per poter operare in Italia sarà fondamentale partire dalla scelta del broker, che dovrà essere un soggetto italiano e che dovrà anche aver ottenuto la relativa autorizzazione da parte della CONSOB, oppure da un’altra entità che si occupi del controllo e che abbia sede in Unione Europea.

Infatti, in questo modo potrete avere la certezza di aver fatto riferimento a soggetti che avranno seguito una qualche formazione e che avranno i titoli per poter movimentare e gestire il vostro capitale senza nuocervi.

Forex in Italia, i primi passi

Dopo aver capito le regole generali legate all’utilizzo del forex in Italia ora bisognerà passare a quelli che saranno i primi elementi da prendere in considerazione per operare correttamente.

In primo luogo, dovrete selezionare il vostro broker (clicca qui). Si intende con questo termine un soggetto che svolgerà la funzione di intermediario finanziario.

Il broker, in pratica, si occuperà di raccogliere gli ordini dei diversi utenti, di metterli in pratica secondo le loro indicazioni e di pagare loro i rendimenti degli investimenti realizzati.

Potrete trovare moltissimi broker anche online facendo una piccola ricerca. Alcuni di questi vi consentiranno di provare i loro servizi con l’offerta di un bonus di iscrizione, e molti altri non vi applicheranno particolari costi per la gestione del servizio di intermediazione.

Dopo aver scelto il vostro broker forex potrete effettuare l’iscrizione e iniziare a provare utilizzando anche solo il bonus che vi verrà accreditato.

Migliori piattaforme Forex

Broker Deposito minimo Voto Sito web
200 €
Recensione (Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.)
100 €
Recensione (L'80,6 % degli account CFD al dettaglio perde denaro)
Consulente Finanziario N.1
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)

Forex in Italia, come comprenderlo

Successivamente rispetto all’apertura del vostro conto, e magari alla realizzazione di un piccolo deposito, dovrete iniziare quello che è il vero e proprio forex trading.

Esso consiste nella speculazione riferita alla possibilità di trarre profitto da quelle che sono le oscillazioni delle quotazioni delle differenti valute.

Quindi, nell’effettuare il forex trading vi occuperete di comprare e vendere valute, cercando sempre di comprare una valuta che si stia per rinforzare e di vendere ciò che si stia indebolendo.

Infatti, nel forex trading le differenti valute andranno sempre considerate a coppie, come accade spesso per Dollaro ed Euro, ed è per questo motivo che si può parlare di cross valutario.

Questo trading s potrà effettuare, nella maggior parte dei casi, utilizzando quelli che sono strumenti derivati, come le opzioni binarie e CFD, o contratti per differenza.

I contratti per differenza vanno semplicemente a replicare il valore della coppia di valute che avrete scelto, mentre le opzioni binarie saranno leggermente più complesse.

A seconda del broker che deciderete di scegliere, quindi, potrete ritrovarvi ad utilizzare un metodo piuttosto che un altro, decidendo quello che potrebbe fare maggiormente al caso vostro per operare con il forex in Italia.

LEGGI ANCHE: COS’E’ IL FOREX

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più