In Venezuela tutti pazzi per Bitcoin per combattere la crisi

La crisi economica del Venezuela continua a peggiorare, nonostante i controversi tentativi del presidente di far rivivere il suo paese. La domanda di Bitcoin (BTC) e di altre criptovalute continua a salire quest’anno, poiché il dollaro del paese, il bolivar, continua a scendere.

Il Venezuela colpito dalla crisi, ma può salvarli da Bitcoin?

Il Bitcoin in piena espansione in Venezuela, secondo Coin Dance, l’interesse dei residenti venezuelani in Bitcoin (BTC) ha raggiunto il suo picco nel luglio di quest’anno. Invece nella maggior parte degli altri paesi è diminuita da gennaio 2018, quando il mercato delle criptovalute ha raggiunto il suo massimo storico.

A dicembre, BTC ha incassato poco meno di $ 20.000 a moneta, e le altcoin hanno raggiunto livelli record nella prima settimana di gennaio. Da allora, il mercato ha perso $ 500 miliardi di valore.

L’interesse recentemente in Bitcoin da parte dei residenti in Venezuela in questo momento è piuttosto scioccante. Tuttavia, con la caduta economica del paese, sembra che i suoi abitanti stiano facendo qualsiasi cosa per cercare di sopravvivere nel loro paese.

Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, dal 2015 circa 1,6 milioni di persone sono fuggite dal Venezuela. Molti sono fuggiti in altri paesi del Sud America come Perù, Brasile, Argentina e Colombia.

Aumento dell’inflazione

I livelli di inflazione sono saliti a livelli stratosferici. Il paese ha lanciato una nuova valuta e la sua inflazione è salita del 100% in sole tre settimane, secondo quanto riportato dal Financial Express. In questo momento, gli investimenti in BTC sono rimasti ai massimi storici in tutto il paese.

Oltre a svalutare la valuta del paese del 100% e rinominarla nel bolivar sovrano, il presidente del paese, Nicola Maduro, ha annunciato la sua criptovaluta sostenuta dal petrolio che sarebbe stata ancorata al nuovo Bolivar. Ciò era nella speranza di aggirare le sanzioni e accedere alle finanze internazionali per tenere sotto controllo l’inflazione.

Molti in Venezuela ritenevano che ciò fosse illegale e molti paesi hanno esortato le loro banche a non acquistare il debito venezuelano. Nonostante Maduro abbia compiuto grandi sforzi per spingere la sua moneta Petro, l’interesse è calato drasticamente, e i residenti continuano ad aderire a Bitcoin (BTC).

Lascia un commento