Indicatori economici più importanti per il trading sul Forex

Nel momento in cui si voglia fare trading nel mercato del Forex sarà fondamentale prendere in considerazione gli indicatori economici.

Tra questi ne esistono differenti, con importanze diverse a seconda di quella che potrà essere la loro influenza in merito agli investimenti che si vorranno porre in essere.

Questi indici, inoltre, possono aiutare concretamente chi voglia operare nel mercato del forex a fare previsioni e a capire in quale direzione andare con il proprio denaro.

In molti casi si sente parlare, ad esempio, dell’influenza di quelli che sono dati macroeconomici sul mercato, sulle variazioni giornaliere e sui tassi di cambio, e sarà proprio per questi motivi che andare a capire quali indicatori economici nel forex siano quelli principali e come questi possano essere utilizzati ai fini operativi.

Gli indicatori economici in generale

In generale, si può indicare come gli indicatori economici a livello del forex diano la possibilità di andare ad anticipare quelli che sono gli sviluppi del mercato nel breve e nel lungo termine.

Essenzialmente, quindi, stando attenti a quelle che sono le variazioni degli indici sarà anche possibile gestire al meglio le proprie risorse ed evitare, ad esempio, di perdere tutto il proprio denaro in poco tempo.

L’analisi fondamentale degli indicatori economici

Nel momento in cui ci si occupi di effettuare lo studio di quelli che sono gli indicatori economici si farà quella che viene chiamata analisi fondamentale.

Essa si distingue dall’analisi tecnica, in quanto questa fornisce ai trader semplicemente un’indicazione di quelli che sono i punti di entrata e uscita di tipo ideale.

Diversamente, invece, l’analisi fondamentale è un aiuto alla previsione rispetto a quella che sarà la direzione di un determinato trend.

Allo stesso modo, gli indicatori economici possono essere definiti alla stregua di numeri di tipo statistico misurati, ovviamente, in determinato periodo di tempo. Essi potranno essere validi solamente in un contesto territoriale specifico.

Grazie all’utilizzo di questi indicatori, sarà possibile avere a disposizione quella che sarà una stima di crescita per il periodo successivo.

Andando ancora più nello specifico, sarà possibile indicare come lo stato di salute riferito all’economia di un Paese possa essere valutato basandosi sugli indicatori economici, tra i quali si annoverano i seguenti:

L’analisi degli indicatori economici all’interno del Forex sarà utile soprattutto allo scopo di andare a prevedere quello che potrà essere il rafforzamento, oppure l’indebolimento, di una determinata valuta, visto che tale mercato si occupa proprio di moneta.

Infatti, nel momento in cui l’economia di un Paese sarà affidabile, i suoi indicatori economici saranno, ovviamente, positivi, e determineranno quello che sarà un aumento del valore della valuta di riferimento all’interno del mercato del forex.

Migliori piattaforme Forex

Broker Deposito minimo Voto Sito web
200 €
Recensione (Il 65% dei conti CFD al dettaglio perde denaro)
100 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Nessun Deposito Minimo - Conto Demo Gratuito
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Consulente Finanziario N.1
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Ebook e Segnali GRATIS
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
250 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
500 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)

Gli indicatori economici più importanti

Dopo aver visto come, in generale, gli indicatori economici siano importanti per il mercato del Forex, sarà fondamentale anche andare a valutare quali siano gli indici che più possono influenzare questo tipo di mercato, soprattutto tenendo conto del fatto per il quale non tutti gli indicatori non sono monitorabili.

Ci si concentrerà, in particolare, su quegli indicatori economici che abbiano un impatto rilevante sui mercati stessi.

Un buon trader sarà colui che non prenderà solo in considerazione la sua capacità di valutazione e di impiego delle risorse, ma anche quel soggetto che consulterà a livello regolare il calendario economico e saprà sfruttarne correttamente le informazioni.

Ecco, quindi, come si comportano gli indici più importanti.

Gli indicatori economici: i tassi di interesse

Il tasso di interesse è davvero importante per la politica monetaria di un Paese e sono le Banche centrali a poter avere un ruolo fondamentale nel determinare un aumento o una diminuzione in tali indici.

Un tasso di interesse che sia elevato consentirà di avere maggiori investitori a livello estero, ad esempio.

Quindi, nel momento in cui si abbia un aumento del tasso di interesse per una determinata valuta, questa aumenterà il suo valore.

Indicatori economici: il PIL

Il Prodotto interno lordo sta ad indicare tutti quelli che sono i diversi valori di mercato per i beni che vengono prodotti in un determinato Paese nel termine di un anno.

Anche tale indicatore è molto importante, in quanto consentirà di capire quale sia la salute dell’economia di una nazione.

All’interno del forex, tuttavia, il PIL viene considerato alla stregua di un indicatore “ritardato”, cioè con un’azione che non si esplicherà immediatamente. Per questo motivo, i trader si baseranno nella maggior parte dei casi su quelle che saranno le pubblicazioni riferite al PIL anticipato.

Gli indicatori economici: l’indice dei prezzi al consumo

L’indice dei prezzi al consumo è un indicatore economico che si lega in modo diretto all’inflazione.

In particolare, esso va a rappresentare quello che è il cambio dei livelli dei prezzi per quelli che saranno i consumatori finali.

L’indice dei prezzi è un indicatore importante in quanto l’inflazione si collega in modo diretto a quella che sarà la politica monetaria di un Paese.

Un aumento dell’inflazione potrà portare, a sua volta, ad un aumento dei tassi di interesse che si tradurrà in un apprezzamento per quella che sarà la valuta che viene utilizzata nel Paese esaminato.

Gli indicatori economici: l’indicatore di occupazione

Facendo riferimento agli indicatori di occupazione si dovranno prendere in considerazione alcune sotto categorie riferite proprio al lavoro.

Infatti, per avere un indicatore di occupazione che sia valido, si dovrà considerare sia il tasso di disoccupazione presente nel Paese sia la richiesta di quelli che sono i sussidi di disoccupazione relativi.

Come indicatori economici quelli riferiti all’occupazione possono influenzare il mercato del Forex in quanto un aumento del tasso di disoccupazione è un dato certamente negativo, che potrà riflettersi sul mercato valutario.

La sua influenza sarà, a sua volta, negativa in quanto la disoccupazione potrà far perdere potere alla valuta del Paese che si stia prendendo in considerazione.

Per tutti questi motivi, quindi, gli indicatori economici dovranno sempre essere conosciuti dai trader e ci si dovrà basare su di essi per svolgere quelle che sono le operazioni economiche più importanti.

Migliori piattaforme Forex

Broker Deposito minimo Voto Sito web
200 €
Recensione (Il 65% dei conti CFD al dettaglio perde denaro)
100 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Nessun Deposito Minimo - Conto Demo Gratuito
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Consulente Finanziario N.1
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
Ebook e Segnali GRATIS
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
250 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)
500 €
Recensione (Il tuo capitale è a rischio)

VAI ALLA GUIDA SU COME INIZIARE CON IL FOREX

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

l 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

×