Jamie Dimon di JPMorgan accusato di aver manipolato il prezzo del Bitcoin

 

Jamie Dimon, amministratore delegato di JPMorgan, è stato accusato di aver manipolato il velore del Bitcoin la settimana scorsa con la sua dichiarazione, come sostiene Blockswater.

All’inizio di questo mese, in una conferenza bancaria ospitata da Barclays, Dimon ha decisamente diffamato Bitcoin, sostenendo che la criptovaluta decentrata è una frode e che il governo presto chiuderà la rete di Bitcoin.

Quasi subito dopo aver fornito una valutazione insensata su Bitcoin, Dimon è stato fortemente criticato da un importante investitore del Golden State, Chamath Palihapitiya.

Alla conferenza, in risposta ai commenti di Dimon, Palihapitiya ha spiegato che i governi sono limitati a ciò che possono limitare e regolare all’interno dell’industria e del mercato globale di Bitcoin. Ha sottolineato che le agenzie governative ed i regolatori finanziari possono controllare le attività commerciali attorno a Bitcoin ma non possono manipolare né censurare il protocollo peer-to-peer stesso.

In merito a quello che Dimon ha detto su Bitcoin, Palihapitiya ha inoltre risposto:

“Assolutamente no. Non può essere una frode.

Dopo il rilascio della condanna di Dimon su Bitcoin, il prezzo della moneta digitale è sceso da oltre 4.400 dollari a 3.900 dollari. Molti analisti hanno chiarito che la riduzione dei prezzi di Bitcoin non è stata probabilmente influenzata dai commenti di Dimon, bensì dall’imposizione di un divieto nazionale per gli scambi di Bitcoin in Cina.

Blockswater sostiene quindi che la dichiarazione dichiarazione di Dimon era evidentemente inesatta, tanto che il giorno dopo son risultati acquisti per 3 milioni di euro in Bitcoin fatti con conti depositari della JPMorgan !!!—> leggi l’articolo

Il 15 settembre le fonti attendibili, tra cui lo sviluppatore di Bitcoin Andrew DeSantis e il rispettato IcoNomad di Bitcoin, hanno pubblicato screenshot di quattro distinti acquisti di azioni Bitcoin XBT dai conti bancari di JPMorgan Securities. Gli analisti come Tone Vays hanno supposto che sono dei conti depositari che hanno acquistato le azioni di XBT Provider, una borsa basata sul trading di Bitcoin basata sul Nasdaq (ETN) per conto dei clienti.

È altamente improbabile che JPMorgan Securities come azienda ha deciso di investire in Bitcoin XBT. Invece i clienti di JPMorgan hanno probabilmente richiesto trasferimenti bancari a XBT Provider in Svezia per investire in Bitcoin tramite canali regolamentati.

Florian Schweitzer, managing partner di Blockswater ha dichiarato:

“Le affermazioni pubbliche di Jamie Dimon non hanno solo influenzato la reputazione di Bitcoin, hanno danneggiato gli interessi di alcuni dei suoi clienti e di molte giovani imprese che stanno lavorando sodo per creare un sistema finanziario migliore”.

La denuncia di Blockswater ha anche rilevato che Dimon ha deliberatamente rilasciato informazioni  riguardo alla struttura e alla legittimità di Bitcoin con l’intento di influenzare negativamente il suo prezzo e il suo valore.

articolo tradotto in parte; fonte: Cointelegraph

Sfrutta la volatilità di Bitcoin per fare Trading! —> clicca qui per iniziare

Lascia un commento

Come iniziare con BitcoinScopri di più