Legge 104 novità e requisiti

La legge 104 è un’agevolazione concessa a lavoratori che si prendono cura dell’assistenza di familiari conviventi con grave disabilità.

Il requisito principale è proprio la convivenza, anche se in casi speciali si può ottenere ugualmente.

Il congedo straordinario con assenza di lavoro è di 2 anni e si possono frazionare. Questa assenza dal lavoro viene utilizzata per assistere il familiare con disabilità grave.

I gradi di parentela in ordine ai quali spetta l’agevolazione della legge 104 sono: coniuge, genitori, figli, fratelli e parenti fino al 3° grado.

La convivenza è uno dei requisiti fondamentali ma possono esserci delle eccezioni, come per esempio in caso di familiari di soggetti ricoverati se per un periodo limitato.

Infatti se i sanitari richiedono l’assistenza o che devono effettuare visiteo terapie, possono comunque godere della legge 104.

Nel caso invece ci sia una dimora temporanea, bisognerà comunicare il trasferimento appena possibile.

Per quanto riguarda sempre le eccezioni alla convivenza, non serve vivere nello stesso appartamento, può essere sufficiente la residenza nello stesso stabile con stesso numero civico ma diverso interno.

Inoltre per richiedere la legge 104, bisogna essere un lavoratore dipendente privato e la disabilità del familiare deve essere riconosciuta dalla Commissione Medica Integrata e la domanda va fatta via telematica online, oppure presso patronati o Contat Center Multicanale.

Lascia un commento