L’upgrade di ottobre di Ethereum potrebbe essere il più grande test Blockchain da 29 miliardi di dollari

Vota questo articolo

Per definizione, tali aggiornamenti a livello di sistema richiedono che ogni utente del software esegua l’aggiornamento a nuove regole quasi simultaneamente, il che significa che ci sono difficoltà di coordinamento che devono essere superate per garantire che il codice continui a funzionare come previsto.

Eppure, in un aggiornamento imminente di ottobre chiamato Costantinopoli, Ethereum si trova di fronte a una sfida unica: come trovare un equilibrio tra una rete di diversi soggetti interessati, ciascuno in lotta per risultati diversi.

Rendendo le cose più complesse, c’è un termine difficile per l’aggiornamento, attualmente fissato per ottobre. Previsto per inizio 2019, un pezzo di codice noto come bomba di difficoltà è programmato, rendendo in tal modo i blocchi di ethereum sempre meno efficienti in termini di tempo.

Se non viene intrapresa alcuna azione, la bomba di difficoltà spingerà ethereum in quella che è nota come “glaciazione“, un periodo in cui la difficoltà è così alta che le transazioni non possono più essere elaborate, rendendo la blockchain inutilizzabile.

Poiché ritardare la bomba di difficoltà influisce anche sull’inflazione eth, ethereum è sotto pressione per aggiornare il suo codice prima che colpisca la bomba.

Con un totale di quattro proposte di miglioramento (EIP) attualmente in discussione, molti sostengono che nel ritardare la bomba di difficoltà, Constantinopoli dovrebbe anche ridurre la quantità di eth che viene correntemente corrisposta ai minatori.

Tuttavia, i minatori stanno avvertendo che una diminuzione eccessiva dei profitti ridurrà la sicurezza della rete, costringendo i minatori a proteggere efficacemente altre criptovalute. (Le preoccupazioni sono particolarmente importanti per i minatori GPU, che attualmente sono in competizione con ASIC, macchine specializzate per l’estrazione di criptovalute ).

Mentre una cronologia esatta per Costantinopoli deve ancora essere finalizzata, gli sviluppatori puntano alla fine di ottobre o novembre come probabile linea temporale per l’aggiornamento (in seguito potrebbe rischiare di incrociarsi con la bomba di difficoltà). Pertanto, in una riunione imminente di venerdì, è probabile che gli sviluppatori finalizzino gli EIP da includere nel prossimo hard fork.

Il compromesso

Il fondatore di ethereum Vitalik Buterin ha respinto l’EIP 1295, scrivendo su Github che potrebbe comportare l’ulteriore centralizzazione dei pool minerari.

“Ho paura di questo”, ha scritto Buterin.

Anche Spencer Noon, investitore e gestore di fondi, ha respinto la proposta.

“Sono completamente privo di supporto per EIP 1295 e metto in discussione il motivo del suo autore (Atlantic Crypto Corp),” ha twittato, “ACC è una società mineraria gestita da ex finanziatori di fondi, che non ha nulla a che vedere con la” sicurezza di rete “- una riduzione della ricompensa del blocco danneggerebbe la loro linea di fondo “.

Diversi post di Reddit hanno seguito un tono simile e, in risposta, la società mineraria ha ritirato la sua attuale proposta per sostenere che la riduzione dell’emissione debba rimanere a 3 ETH.

“Siamo d’accordo sul fatto che l’emissione denominata in ETH potrebbe essere troppo alta, ma crediamo anche che adeguarla alle attuali condizioni di mercato metterà un rischio indebito sulla scala di sicurezza della rete”, ha scritto Venturo su Github.

Parlando in una riunione degli sviluppatori venerdì, lo sviluppatore di Casper Danny Ryan ha affermato che una riduzione a 2 ETH sembra un “compromesso ragionevole” che potrebbe bilanciare gli interessi di entrambi i commercianti e i minatori. Allo stesso modo, poiché i minatori della GPU stanno lottando per competere con gli ASIC, una rimozione dell’hardware dalla piattaforma attraverso un cambiamento di prova del lavoro sarebbe un altro “ragionevole compromesso”.

Verso questo, un minatore ed entusiasta della GPU di nome Kristy-Leigh Minehan sta sostenendo una correzione del codice da implementare a Costantinopoli.

High Stakes

Tutto ciò significa che potrebbero esserci difficoltà prima di ottobre. Se una certa proporzione di nodi ethereum ha scelto di eseguire software diversi, potrebbe portare a una divisione nella rete (non diversamente da quanto accaduto quando ethereum classic è emerso a seguito di un disaccordo sulla direzione tecnica nel 2016).

Tuttavia, c’è un modo in cui il codice ethereum esistente potrebbe effettivamente aiutare a proteggere la rete quando si tratta di divisioni.

Ad esempio, a causa della presenza della bomba di difficoltà, un ricercatore ethereum di nome Andrew Bradley ha dichiarato che i tentativi di fork opportunistici senza il supporto dello sviluppatore sono improbabili da vincere.

La complessità che Constantinopoli ha portato alla luce tra il minatore in competizione e l’interesse dei trader hanno scatenato un’ondata di coinvolgimento della comunità.

Tuttavia, in questo caso, le decisioni hanno avuto un più ampio coinvolgimento degli stakeholder, che, pur rendendo più complicato il processo di coordinamento, toglie la pressione al team di sviluppo principale.

E mentre gli sviluppatori hanno ancora l’ultima chiamata – che dovrebbe essere finalizzata venerdì – molte parti interessate si aspettano che mantengano la stabilità tecnica della rete sopra ogni altra cosa.

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Filippo Martin

Filippo Martin

Filippo Martin – Fondatore, editore, design, direttore editoriale Giornalista pubblicista, gestisce numerosi siti web. Web Content e Web Designer da 7 anni, appassionato di finanza, tecnologia e criptovalute

Leave a Reply

Ecco Come Guadagno + di 65722 € al meseScopri di più