Nasdaq pianifica i Bitcoin Futures per il 2019

L’operatore di borsa statunitense Nasdaq stando a quanto riferito sta pianificando il lancio di contratti futures Bitcoin all’inizio del prossimo anno.

Un rapporto Bloomberg ,  ha detto che il Nasdaq probabilmente annuncerà ancora i propri contratti futures bitcoin nel primo trimestre del 2019, nonostante i deboli mercati delle criptovalute nell’ultimo anno. Al momento stanno lavorando su questioni normative con la Commodity Futures Trading Commission (CFTC), hanno aggiunto.

Già a febbraio, la CFTC ha rafforzato il proprio processo di revisione per i prodotti a termine di criptovaluta. La nuova checklist relativa ai Contratti di mercato designati e agli Organismi di compensazione dei derivati ​​era finalizzata ad assistere i regolatori quando gli exchange introducono sul mercato nuovi prodotti crittografici.

I contratti Nasdaq si baserebbero sul prezzo spot di bitcoin su “numerosi” exchange e saranno compilati dalla società di gestione degli investimenti di New York VanEck.

Il Nasdaq si è rivelato per la prima volta pronto a offrire prodotti bitcoin per i futures nel novembre dello scorso anno.

I primi contratti bitcoin sui futures hanno colpito i mercati quasi un anno fa, con le offerte di CBOE e CME Group che hanno raggiunto il picco dei prezzi del bitcoin raggiungendo il massimo storico vicino a $ 20.000 a dicembre.

Più recentemente, l’Intercontinental Exchange (ICE) ha annunciato che sta lanciando un prodotto futures bitcoin consegnato fisicamente attraverso un nuovo Exchange chiamato Bakkt. Il lancio è stato posticipato da una data di lancio del dicembre 2018 a gennaio 2019 a causa del “volume di interesse” nella società e del “lavoro necessario perchè tutto sia conforme”, ha affermato.

Lascia un commento