Quotazione Argento nuovo e usato Oggi – Prezzo argento al Grammo

In questa pagina troverai la quotazione argento nuovo, quotazione argento usato; prezzo argento al grammo con grafici e prezzi in tempo reale oggi. In seguito vedremo anche come investire in argento.

L’argento fa parte delle materie prime più popolari come l’oro, petrolio, rame ed è un metallo prezioso. La quotazione dell’argento viene indicata al grammo oppure all’oncia, proprio come avviene per l’oro.

In Italia la quotazione argento viene al grammo in euro o a volte anche al Kg in euro. La purezza dell’argento si misura in millesimi e curiosità che ti potrebbe interessare, nelle oreficerie, l’argento viene lavorato in lega con altri metalli.

La quotazione dell’argento si basa sul prezzo che ha in borsa e dalla percentuale che è presente nell’oggetto.

Ecco quindi che avremmo:

  • quotazione argento puro 999
  • quotazione argento 925
  • quotazione argento 900
  • quotazione argento 835
  • quotazione argento 800

Quotazione Argento nuovo e usato – Prezzo Argento al Grammo

Bene dopo questa breve introduzione veniamo al dunque e potrai visualizzare prezzi e grafici in tempo reale.

Quotazione Argento e grafico in tempo reale

Qui avete la comodità di vedere la quotazione argento visualizzata sul grafico, in modo da avere una panoramica dello storico e l’andamento del prezzo argento

 

Quanto è il prezzo argento al grammo ?

Fino ad ora sia sul prezzo che sul grafico dell’argento abbiamo visto il corrispettivo di un’oncia (OZ) quindi magari vorrai sapere il valore argento al grammo.

Bene, devi sapere che 1 oncia = 28,3495 grammi

Pertanto dovrai fare il valore di 1 oncia di argento diviso 28,3495 per ottenere il prezzo argento al grammo.

Prezzo argento al Kg

Stesso ragionamento potremmo fare per ottenere il valore al Kg dell’argento sempre basandoci sul valore di 1 oncia e di quanto corrisponde 1 oncia.

Per calcolare il prezzo dell’argento al Kg basta che fai il valore di 1 oncia di argento diviso 0,283495.

Quotazione argento usato

quotazione argento usato

Vuoi vendere il tuo argento usato e vuoi sapere quanto viene valutato? Bene qui trovi la soluzione.

Tieni presente da subito che il valore dell’argento usato dipende dalla purezza dell’argento e quindi se sarà 999, 925, 900, 835 o 800.

Calcolo del valore dell’argento usato 800, 835, 900, 925, 999

Questo è il calcolatore per calcolare quanto può valere il tuo argento usato. Ti basterà inserire i grammi e poi scegliere il titolo dell’argento, ovvero la sua purezza:

Dove vendere l’argento usato

Vediamo alcuni consigli se vuoi vendere il tuo argento usato. Puoi provare a vendere il tuo argento usato nelle oreficerie, oppure negozi di numismatica se hai delle monete d’argento.

Ovviamente puoi vendere anche il tuo argento usato nei compro oro che ormai sono molto diffusi in molte zone.

I consigli che ti posso dare è sempre di verificare il peso reale dell’argento che vai a vendere e la valutazione che ti danno. Se ti rivolgi ai compro oro, se hai la possibilità confrontane più di qualcuno in quanto potresti trovare chi ti offre un pò di più.

L’altro consiglio è che se stai vendendo oggetti antichi o monete d’argento, considera che potrebbero avere anche un valore aggiuntivo che va al di la della purezza e presenza di argento.

Grafico andamento storico argento ultimi 10 anni

Ecco come si è comportato il prezzo dell’argento negli ultimi 10 anni, mostrato in questo grafico:

grafico argento ultimi 10 anni

Diverse Tipologie di Argento

Lo abbiamo già visto prima che l’argento come del resto l’oro si distingue per la sua purezza. Mentre per l’oro si parla di carati, con l’argento parliamo di tipologie.

Quando l’argento è utilizzato per la produzione di gioielli, è sempre legato ad altre leghe in quanto se fosse utilizzato da solo, sarebbe troppo duttile.

Ecco perchè la maggior parte dei gioielli è di tipo 925, ovvero 7,5 % di rame e 92,5 % di argento.

Nel caso tu vada a vendere oggetti antichi, il loro valore oltre alla presenza di argento potrebbe essere influenzato da altri fattori, come la rarità dell’oggetto, e anche da chi ha realizzato l’oggetto.

Stessa cosa vale anche per le monete d’argento. Una moneta rara con alto valore numismatico potrebbe valere molto di più rispetto all’argento contenuto in essa.

Ecco quindi i tipi diversi di argento ordinati dal più puro al meno puro.

Argento 999/1000 (Argento Puro)

L’argento puro 999 in genere lo troviamo nei lingotti e scarti di lavorazione industriale. I lingotti sono timbrati con il valore 999.

Anni fa venivano commercializzati oggetti come posate argentati con la dicitura 1000. Attenzione che questi oggetti non sono in argento!

Argento 925/1000

IL 925 è forse la tipologia di argento che siamo soliti vedere. Infatti lo troviamo nei gioielli, lingotti e nelle posate e hanno il timbro appunto 925.

Argento 900/1000

L’argento 900 lo puoi trovare nelle monete oppure anche medaglie commemorative.

Argento 835/1000 

Anche l’argento 835 lo puoi trovare nelle monete.

Argento 800/1000 

L’argento 800 è presente sia nei gioielli, che lingotti e posate.

Come investire in argento (Trading online)

Investire in argento è sempre stata una pratica molto usata da piccoli e medi investitori. Nell’era di internet hai la possibilità di investire oggi in argento comodamente da casa tua grazie alle piattaforme di trading regolamentate in Italia.

Sarà molto importante quindi seguire la quotazione argento in tempo reale, in modo da capire meglio il momento più opportuno per aprire le tue operazioni.

Vediamo ora una semplice guida su come investire in argento online facendo trading :

ISCRIVITI A UNA PIATTAFORMA REGOLAMENTATA IN ITALIA: CLICCA QUI (il tuo capitale è a rischio)

Compila tutti i dati e dopo che avrai fatto accesso, clicca su “Deposita fondi” per depositare una somma che vuoi destinare al trading con l’oro.

Poi nella barra in alto di ricerca digita SILVER , che sta per Argento poi clicca su INVESTI e scegli Vendi o Acquista a seconda se pensi che il valore scenderà o salirà.

Come investire in Argento fisico

La modalità che abbiamo appena visto qui sopra si basa sul fatto di fare trading online con l’argento. Ma come vale anche per l’oro, si può investire in oro acquistando per esempio lingotti o monete d’argento da investimento.

Grazie all’era di internet è facile acquistare online sia lingotti d’argento che monete d’argento.

SE VUOI ACQUISTARE LINGOTTI D’ARGENTO: CLICCA QUI 

SE VUOI ACQUISTARE MONETE D’ARGENTO: CLICCA QUI

Conviene investire in Argento oggi ?

Dire ai lettori se conviene investire oppure no in argento non è una cosa facile. Quello che possiamo fare è analizzare il grafico con l’andamento storico dell’argento per farci un’idea.

Questo è il grafico storico dell’argento degli ultimi 10 anni. Si può notare molto bene il grande picco che ha avuto nel 2011 come è successo anche per l’oro.

Si potrebbe per esempio ipotizzare delle previsioni argento a lungo termine che torni alla quotazione del 2011 prima o poi. Ma queste sono solo considerazioni, previsioni e ipotesi.

Tieni presente che con il trading online sull’argento, hai la possibilità di andare short, ovvero anche di “scommettere” a ribasso, o comunque aprire e chiudere più posizioni nello stesso giorno o a distanza di pochi giorni.

Quotazione argento 2018

La quotazione dell’argento nel 2018 è rimasta molto simile rispetto al 2017, quindi non ha subito molte variazioni.

Storia dell’Argento

L’argento ha una storia ormai di più di 5000 anni! Sembra infatti risalire ai Sumeri la prima adozione dell’argento come materiale di uso sociale.

Dapprima utilizzato come ornamento per le camere funerarie, viene in un secondo momento utilizzato come moneta di scambio, come del resto è avvenuto anche per l’oro. E’ proprio in Lidia che l’argento comincia ad essere coniato.

L’uso di questa nuova moneta si espande fino ad Atene dove ebbe il primato per la coniazione di monete d’argento anche grazie alla presenza delle miniere del Laurio.

Roma però ebbe poi un ruolo importantissimo regalando grande onore a questo “nuovo” metallo prezioso. Roma quindi nel 270 a.c. cominciò ad utilizzare le monete d’argento e a coniarle grazie alle miniere della Sardegna e Spagna che aveva conquistato.

Grazie ai Romani le monete d’argento ebbero una grande diffusione, anche se in seguito le cose cambiarono.

Il valore dell’argento comincia a svalutarsi a causa dell’enorme offerta tanto che in seguito sparì come forma di pagamento monetario.

L’ uso dell’argento però non va a morire, in quanto prenderà piede in altri settori, come nella realizzazione di oggetti sacri, nell’arte e per dare più valore agli abiti delle persone ricche.

Insomma le tappe dell’argento sono state le camere funerarie, per passare poi alla moneta di scambio, poi impiegato per utensili e forme d’arte, fino ad essere impiegato per la produzione di gioieli prime e utilizzato nel settore elettrico e chimico dopo.

Dove viene utilizzato l’argento oggi

Oggi l’argento è molto utilizzato nel settore elettrotecnico e elettronico grazie infatti alla conducibilità di calore e elettricità dell’argento.

L’argento è anche utilizzato nella realizzazione di batterie a lunga durata, negli specchi e nei catalizzatori.

Anche il settore delle pellicole fotografiche utilizza l’argento anche se con l’era del digitale, in questo campo è decisamente diminuito l’utilizzo.

Chiaramente come tutti noi sappiamo, l’argento è utilizzato per realizzare gioielli e nell’argenteria come posate e vasellame grazie alla sua duttilità e malleabilità.

Lascia un commento