Sicurezza Ethereum: ridotte le commissioni per i minatori

Gli sviluppatori di ethereum stanno cercando di bloccare i minatori dal guadagnare una commissione eccessiva.

In una riunione di venerdì, Martin Holst Swende, responsabile della sicurezza presso la Fondazione Ethereum, ha dichiarato di sostenere un’azione rapida per rimuovere l’hardware di estrazione ASIC dalla piattaforma ethereum. Entrato nel no-profit nel 2016, Swende ora lavora per garantire che le modifiche al codice non interrompano o danneggino le operazioni sulla blockchain più grande del mondo.

Con le osservazioni, Swende si sta allineando con altri tecnici di punta che lavorano sul codice di base della piattaforma e che pensano di dover adottare misure per bloccare i chip. Introdotti per la prima volta su ethereum in aprile, gli sviluppatori dissenzienti sostengono che i chip potrebbero ridurre il numero di partecipanti in grado di mantenere proficuamente il registro della rete.

Nell’incontro, Swende ha osservato che una modifica del software, denominata ProgPoW, dovrebbe essere implementata “in parallelo” con un aggiornamento più grande e imminente, “se le basi tecniche sono presenti”.

Il cambiamento del software renderebbe inutilizzabili gli ASIC ethereum correnti e potenzialmente impedirebbe lo sviluppo di tale hardware in futuro.

 

Lascia un commento