Ultime notizie Bitcoin, Criptovalute della settimana 19/03/2018

Vota questo articolo

Puoi ascoltare la notizia qui sotto:

Fare trading con Bitcoin senza acquistarli —> Clicca qui

Le cinque news più importanti della settimana su Bitcoin e criptovalute

1- Google vieta le pubblicità sulle criptovalute

Anche google, dopo Facebook, sposa la scelta di bannare le criptovalute dagli algoritmi di ricerca.

Attualmente il ban è attivo solo sulle ICO ma il colosso della Silicon Valley ha annunciato che da giugno 2018 verranno bannate tutte le correlazione su criptovalute, Bitcoin, trading e wallet.

Discorso diverso invece per tutti gli inserzionisti adwords che potranno continuare a sponsorizzare i propri servizi dopo il rilascio dell’autorizzazione da parte delle autorità finanziarie del paese nel quale le pubblicità saranno rivolte.

Dovranno essere rispettati tassativamente una serie di requisiti legali, tutto ciò per arginare l’altissimo numero di truffe create a regola d’arte per speculare e rubare denaro agli utenti con pubblicità fraudolente ed ingannevoli in materia di trading.

Fare trading con Bitcoin senza acquistarli —> Clicca qui

2- Lanciata la versione beta del lightning network

Lightning network, tecnologia applicata su blockchain per snellire e rendere istantanei i pagamenti, (di cui abbiamo già parlato precedentemente sul nostro blog) è già in funzione attraverso una versione beta rilasciata dalla startup californiana Lightning Labs.

Si tratta di una versione beta attiva e testata che offre già la possibilità di scambiare Bitcoin e Litecoin tra utenti in maniera fulminea e sicura.

Il protocollo lightning network è quindi funzionante oltre che decentralizzato ma dovrà essere utilizzato con le pinze poiché attualmente vi è un tetto massimo di trasferimento stimato intorno ai 400 dollari circa per pagamento (si tratta pur sempre di una beta).

L’entusiasmo è tangibile e la beta sta coinvolgendo già migliaia di sviluppatori che stanno testando la piattaforma, rimaniamo quindi in attesa di risvolti interessanti sull’argomento.

Fare trading con Bitcoin senza acquistarli —> Clicca qui

3- Effetto terremoto G20

La settimana scorsa è stata una vera e propria marcia di sofferenza nel mercato delle criptovalute e il trend ribassista sembra non volersi arrestare.

Bitcoin è arrivato a toccare nuovamente i minimi rompendo il supporto degli 8000 dollari, per riprendersi un pò oggi che sale a quota 8400 dollari.

La capitalizzazione di mercato è crollata sotto i minimi di Febbraio e due grandi notizie hanno dato il colpo di grazia al crollo della settimana appena passata.

Parliamo in primis della decisione da parte di google di bannare le ICO dagli algoritmi di ricerca per arginare il fenomeno dilagante delle frodi on line sul trading e in secondo luogo il G20, che ha in programma la regolamentazione delle criptovalute in materia di sicurezza e decentralizzazione.

Dalle ultimissime news però sembra che l’argomento criptovalute non verrà più trattato, e forse questo ha già fatto salire appunto oggi il mercato che fino a ieri era in rosso!

Fare trading con Bitcoin senza acquistarli —> Clicca qui

4-  La bolla di Bitcoin è esplosa

Stefan Hofrichter, responsabile di Allianz Global Investor, durante un’intervista alla Cnbc ha dichiarato: “Bitcoin sta avendo ripercussioni fatali sul mercato e quindi bisognerebbe chiedersi, quando esploderà la bolla di BTC e non se, esploderà.

Hofrichter ha sottolineato anche che Bitcoin non è più economicamente redditizia e che i costi di commissione sono alle stelle, inoltre è totalmente inutile minare BTC in quanto la richiesta di energia e potenzia di calcolo sono fuori portata per chiunque.

Accantonando questi propositi negativi, rimane il fatto che la blockchain che sta dietro a bitcoin e alle criptovalute rimane il perno fondamentale di una tecnologia che troverà innumerevoli applicazioni in svariati campi.

Fare trading con Bitcoin senza acquistarli —> Clicca qui

5- Coinbase nega il bisogno di nuove regolamentazioni

Mike Lempers, responsabile legale di Coinbase (clicca qui per ottenere 10 dollari omaggio) , il più grande exchange al mondo con oltre 20 milioni di utenti, ha rilasciato un’intervista in cui ha specificato che non è necessario continuare a creare pressioni sulle regolamentazioni in atto.

Secondo Lempers, le autorità federali hanno già il controllo della situazione anche se servirebbe un maggiore equilibrio a favore degli exchange e degli utenti per agevolare questi ultimi a divincolarsi tra le autorità regolatrici.

Inoltre Coinbase è una piattaforma largamente controllata dagli enti federali e deve obbligatoriamente rispondere a degli standard in 38 diversi Stati.

Il mondo degli exchange per altro deve scontrarsi anche con visioni politiche totalmente opposte ed estreme che mettono le criptovalute al pari di truffe legalizzate.

Fare trading con Bitcoin senza acquistarli —> Clicca qui

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Claudio Mineo

Claudio Mineo

Claudio Mineo – Autore, sezione Criptovalute e Bitcoin, Finanza Web Content e appassionato di musica, lo porta ad interessarsi anche al mondo delle Criptovalute. Il suo stile è inconfondibile.

Leave a Reply

Ecco Come Guadagno + di 65722 € al meseScopri di più