Wall Street Crolla e Trump da la colpa alla Fed

A causa delle vendite sui titoli tecnologici, Wall Street crolla e Trump da la colpa alla Fed

Secondo il Presdiente degli Stati Uniti Donald Trump, la Fed è impazzita e che abbia commesso un errore.

La giornata di mercoledì per Wall Street è di colore rosso che vede alla chiusura Dow Jones a – 3,1 %; Nasdaq a – 4,08 % e S&P a – 3,27 %.

Secondo Trump la colpa è del rialzo dei tassi imposti dalla banca centrale. I tre indici in questione non registrava un calo del genere da febbraio e sembra che la causa sia dovuta alle enormi vendite sui titoli tecnologici con un – 6,15 % per Amazon, – 4,6 % per Apple e Google e – 8,4 % di Twitter.

Gli investitori erano già preoccupati per i rendimenti dei Treasury ovvero i titoli Stato Usa, oltre alla guerra commerciale tra Pechino e Washington sulle trimestrali e l’impatto dei dazi.

Tutti questi fattori vanno a enfatizzare il calo del mercato immobiliare e della vendita di automobili che stanno influenzando non di poco l’economia americana.

Secondo la Casa Bianca non c’è da preoccuparsi troppo, sarebbe infatti una correzione di un mercato al rialzo e che dovrebbe passare.

Iscriviti al Canale Telegram di Filippo Martin per ricevere news CLICCA QUI
TOP 10 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON LE CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Il tuo capitale è a rischio
The following two tabs change content below.
Antonio Mecca – Caporedattore, sezione Economia e Finanza Giornalista pubblicista, la sua passione per i siti web e la SEO lo porta a gestire diversi portali ed essere un redattore professionista nel settore economia e finanza.

Leave a Reply

×