Come guadagnare online con Pinterest, alcuni suggerimenti utili

Nel corso degli ultimi anni la crisi economica legata a tanti fattori geopolitici si sta facendo sentire anche a livello di benessere lavorativo. Sono tante le persone che, per arrotondare, hanno cercato delle soluzioni alternative, spesso e volentieri puntando sul web.

Online, in effetti, ci sono portali che permettono di fare di tutto e di più. Si va dalle piattaforme dedicate alle scommesse, come i casino online Svizzera, adatte per tutti coloro che hanno grandi competenze a livello sportivo e spesso e volentieri riescono ad azzeccare pronostici e risultati delle partite, fino ad arrivare a piattaforme su cui comunque c’è la possibilità di provare a ottenere dei guadagni, come nel caso di Pinterest.

La diffusione di Pinterest

Pinterest è senza dubbio da comprendere tra i portali maggiormente impiegati da parte delle aziende che hanno la necessità di pubblicizzare i propri prodotti e servizi. Come si può guadagnare tramite Pinterest? Sono soprattutto le collaborazioni e le affiliazioni che consentono di ottenere degli introiti.

Le basi per provare a guadagnare su Pinterest

Il primo passo è quello di provvedere all’apertura di un account aziendale in via del tutto gratuita. Quindi, per chi vuole solo arrotondare in maniera saltuaria, ecco che non ci si deve minimamente preoccupare dell’apertura della partita Iva. L’obbligatorietà di quest’ultima ritorna un tema centrale se, invece, l’intenzione dovesse essere quella di praticare delle attività di natura commerciale in maniera continuativa.

Come si guadagna su Pinterest

Giusto per farsi una prima idea di base, le possibilità di guadagnare su questo portale sono molteplici. Prima di tutto, le opportunità derivano dalla vendita di prodotti digitali, ma si può pensare di effettuare la vendita anche di corsi online, piuttosto che provare a promuovere il proprio portale online o il proprio blog. Tale portale, in ogni caso, è diventato a tutti gli effetti un motore di ricerca per immagini e per contenuti di carattere digitale. Su Pinterest, infatti, c’è la possibilità di effettuare la condivisione di board con i propri utenti.

Alcune idee utili

Volete provare a guadagnare di più tramite le affiliazioni? Allora il primo passo potrebbe essere quello di allacciare dei rapporti con altre aziende e portali di e-commerce. In questo modo, si potrà ottenere tutta una serie di commissioni che hanno ad oggetto le vendite che si sarà in grado di raggiungere. Per chi vuole pubblicizzare al meglio la propria offerta di servizi e prodotti, la cosa migliore da fare è quella di sfruttare Pinterest proprio per un’attività di carattere meramente promozionale, che potrebbe fare la differenza in breve tempo.

La collaborazione con le aziende è un altro aspetto da non sottovalutare. Per poter avviare delle collaborazioni, però, serve provare a contattare altre aziende. Cercate di sponsorizzare vari prodotti: in questo modo, potreste avere un ottimo ritorno dal punto di vista economico. Chi vuole mettere a disposizione le sue competenze e conoscenze per dei servizi di coaching online, piuttosto che di consulenza, potrebbe tranquillamente usare Pinterest a suo favore. In che modo? Cercando di pubblicizzare i corsi e i servizi che si ha intenzione di offrire.

Un focus sui guadagni

È chiaro che uno degli aspetti su cui si concentrano le domande e i dubbi di chi si avvicina a tale piattaforma è legato al ritorno economico. Insomma, quanto si può, quantomeno in via potenziale, guadagnare tramite Pinterest Ads, piuttosto che dopo aver realizzato dei Pin sponsorizzati? La risposta è semplice, dal momento che sono due gli indicatori a cui si può fare riferimento. Si tratta, in primis, del costo per clic va da 0,10 a 1,5 dollari, ma anche in seconda battuta del costo per 1000 impressioni va da 2 a 5 dollari

Lascia un commento