Carta Revolut arriva in Italia: Come Funziona, Costi, Ricarica, Opinioni

Carta Revolut

Carta Revolut

Che cos’è la carta prepagata Revolut

La carta prepagata Revolut è una soluzione appartenente al circuito MasterCard e che costituisce una valida alternativa ai normali conti correnti. Infatti integra numerose funzionalità di questi ultimi prodotti bancari, come effettuare prelievi, ricevere e inviare da qualunque parte del mondo. Proprio per questo motivo appartiene alla categoria delle carte conto. La Carta Revolut è stata scelta da oltre 3 milioni di utenti, il cui numero risulta in continua crescita. Questo prodotto prende il nome dall’omonima start-up che si occupa della gestione e del rilascio della carta conto. Creata nel Regno Unito dal russo Nikolay Storonsky, questa azienda si pone l’obiettivo di ridurre le commissioni e le problematiche legate all’uso delle carte di credito e prepagate all’estero. Infatti il cambio di valuta spesso in questi casi porta a spese impreviste. Il fondatore della start-up si è trovato in varie situazioni ad affrontare questi problemi nei suoi frequenti viaggi, quindi ha deciso di sviluppare la carta conto Revolut basandosi sulle esigenze riscontrate nel corso delle sue esperienze personali.

Il finanziamento è avvenuto tramite una campagna di crowdfunding che ha raccolto oltre un milione di dollari in poche ore. Entro alcuni mesi il volume delle transazioni gestite ammontava a 500 milioni di dollari, mentre le iscrizioni registravano ben 200.000 utenti. Il successo di questa carta prepagata ha visto l’aumento dei Paesi da cui è possibile richiederla. Oggi questo prodotto arriva anche in Italia.

Caratteristiche Carta Prepagata Revolut

In quanto carta conto la Carta Revolut mette a disposizione numerose funzionalità tipiche dei conti correnti. Di conseguenza è possibile effettuare e ricevere bonifici, disporre pagamenti ricorrenti e molto altro ancora. Al tempo stesso è bene ricordare che, proprio per il fatto di essere una carta prepagata, non è prevista l’apertura del credito. Quindi è possibile eseguire operazioni soltanto nei limiti della somma effettivamente depositata.

Tra gli elementi che hanno portato al successo di Carta Revolut si ricordano:

– il fatto di essere completamente gratuita. Infatti il canone annuale è sempre pari a zero, anche negli anni successivi al primo di emissione;

– il fatto di essere una carta contactless. Di conseguenza è sufficiente tenerla in posizione per pochi secondi davanti al display del POS finché non viene emesso un segnale acustico. In questo modo è possibile effettuare transazioni e acquisti presso i punti vendita fisici per somme pari o inferiori a 25 euro senza dover digitale il PIN di autorizzazione. Inoltre, sfruttando il sistema NFC, è possibile disporre l’operazione dall’app semplicemente appoggiando il proprio smartphone sul POS o sul dispositivo ATM;

– un limite di prelievo giornaliero pari a 200 euro;

– il fatto che non esista un limite di spesa. Infatti le carte prepagate e le carte conto molto spesso si distinguono per avere un importo massimo spendibile nel corso di un’unica giornata oppure di un mese, anche se in più operazioni. Invece la Carta Revolut è priva di questa limitazione, ampliando in maniera notevole le sue potenzialità di impiego;

– un plafond illimitato. In questo caso non esiste un limite alla somma massima depositabile complessivamente sulla carta nel corso di un anno;

– il rilascio gratuito senza dover corrispondere una quota per l’emissione.

La Carta Revolut è una carta conto ad uso personale, tuttavia si caratterizza per essere un prodotto adatto anche alle aziende e ai professionisti. Viene proposta in tre versioni (Standard, Premium e Metal), tuttavia è disponibile in tre diversi colori, cioè standard, oro e nero. Inoltre questo prodotto consente di avere numerosi vantaggi, come commissioni ridotte per le transazioni di denaro all’estero, i prelievi e le ricariche. In secondo luogo è bene tenere in considerazione che:

– la Carta Revolut può essere gestita completamente dall’apposita app scaricabile sul prorpio smartphone;

– i bonifici sono gratuiti, anche se effettuati da e verso l’estero.

 

Come funziona la Carta Revolut

La carta conto Revolut si può aprire direttamente online sul sito ufficiale dell’omonima società in pochi minuti. Senza dover pagare commissioni e senza costi nascosti è possibile ricevere pagamenti in qualunque valuta; al tempo stesso si può effettuare la conversione dell’importo nella moneta prescelta. Infatti, grazie all’associazione della carta prepagata al circuito MasterCard, si possono eseguire transazioni con il miglior tasso di cambio disponibile (il tasso interbancario) in ben 120 valute estere.

Basta verificare nella sezione dedicata dell’app il tasso di cambio applicato in tempo reale tramite l’apposito calcolatore.

Si tratta di una funzione utile per convertire un importo in maniera facile e veloce. Si deve digitare l’importo in questione nell’apposito campo e selezionare la valuta prescelta per la conversione. Il calcolatore farà apparire la somma risultante e il cambio proposto. Spetta poi all’utente decidere se concludere o meno l’operazione. Entrambe le opzioni sono gratuite. Invece sulla schermata principale dell’app si possono verificare sia il saldo della carta conto sia tutti i movimenti (spese, ricariche, bonifici e trasferimenti). Inoltre tutte le operazioni possono essere elaborate per categoria tramite statistiche di spesa. Per richiedere la carta conto Revolut è necessario scaricare innanzitutto l’app, disponibile per i device Android e iOS. Quindi si accede al sito Revolut e si crea un account, inserendo nel modulo online i propri dati anagrafici e i contatti (numero di telefono e indirizzo e-mail) e allegando la copia di un documento di identità valido. A questo punto si deve scegliere tra le tre differenti versioni:
Standard. Mette a disposizione le funzioni essenziali, come il conto euro gratuito, prelievi gratuiti fino a 200 euro al giorno e bonifici senza commissioni. Si tratta della versione gratuita;

Premium, che comprende funzionalità aggiuntive rispetto alla versione Standard;

Metal, cioè la soluzione all-inclusive.

Le funzioni aggiuntive delle versioni Premium e Metal sono:

– la possibilità di integrare l’assicurazione per i propri viaggi, scegliendo tra quella per il ritardo voli, per lo smarrimento bagagli oppure per il rimborso delle spese mediche;

– l’innalzamento dl limite di prelievi giornalieri complessivi a 600 euro;

– servizio assistenza 24 ore su 24;

– accesso alle criptovalute.

Inoltre la versione Metal integra anche la funzione cashback.

Una volta emessa la Carta Revolut è necessario effettuare una ricarica con bonifico bancario dal proprio conto corrente oppure usando una carta prepagata o di credito. In questo modo si attiva sia la carta prepagata virtuale sia l’account.

La Carta Revolut può essere utilizzata tramite l’app oppure si può richiedere l’invio di quella materiale al proprio indirizzo. Le funzionalità comuni a tutte le versioni sono:

– la possibilità di eseguire trasferimenti di denaro sia verso persone che non sono iscritte alla società sia ad altri detentori della carta. L’operazione viene eseguita tramite SMS, app oppure canali social;

– effettuare prelievi presso gli sportelli Bancomat e assimilati. Se si supera il limite giornaliero previsto, si applica una commissione del 2% dell’importo in questione;

– disporre la conversione di valuta per l’importo desiderato, che tuttavia non deve superare la somma depositata sulla carta. Se si richiede la conversione nei giorni festivi, nei weekend o durante le ore di chiusura del mercato, si applica una maggiorazione tra lo 0,5% e il 2% sul tasso di cambio;

– la possibilità di bloccare tempestivamente la carta in caso di furto o smarrimento. Basta lanciare la prorpia app e accedere alla sezione dedicata. Nello stesso modo è possibile disporre lo sblocco della carta.

 

Carta Revolut Costi

Quando si parla dei costi della Carta Revolut bisogna distinguere tra le tre differenti versioni della prepagata. Infatti si hanno:

– la Carta Revolut Standard. Il canone annuale è gratuito e integra le funzioni essenziali. Non si applicano commissioni per la ricarica, l’attivazione della carta e le conversioni di valuta. Viene richiesta una quota di 6 euro per l’invio della carta di plastica all’indirizzo indicato durante la fase di registrazione. Si tratta di una soluzione consigliata per chi non si reca frequentemente all’estero perché si applica una commissione di 2% per transazioni di oltre 500 sterline;

– la Carta Premium. È un piano tariffario pari a 7,99 euro al mese ed è adatto alle persone che viaggiano spesso all’estero o che impiegano la carta conto come sostituto del conto corrente. Non si applicano commissioni sulle transazioni e sui trasferimenti di denaro. Assicura un servizio di assistenza prioritario e consente di attivare piani assicurativi per i viaggi all’estero, relativi alla cancellazione dei voli o allo smarrimento dei bagagli. L’app integra la funzione geolocalizzazione, così l’assicurazione è sospesa quando si rimane nel proprio Stato e si attivi quando ci si reca all’estero. Infine è previsto l’invio gratuito della carta prepagata in 180 Paesi entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta ed è possibile effettuare operazioni istantanee di trading online riguardanti ben 5 criptovalute;

– la Carta Revolut Metal. Si tratta di un piano tariffario all inclusive da 13,99 euro al mese. Oltre a includere tutte le funzionalità della versione Premium, mette a disposizione anche la modalità cashback. In questo modo si riceve accreditato sulla propria carta una somma pari all’1% di qualunque spesa effettuata usando la Carta Revolut Metal. Sono considerate tutte le transazioni effettuate in ben 29 differenti valute,c he comprendono sia le monete tradizionali sia le criptovalute.

Come ricaricare la carta Revolut

Esistono diverse modalità di ricarica che si possono adottare:

– tramite bonifico bancario gratuito. In questo caso si deve effettuare il trasferimento utilizzando il codice IBAN che il sistema comunica al momento della registrazione tramite l’app. Si ricorda che l’IBAN è inglese, tuttavia la ricarica avviene con un semplice bonifico SEPA;

– attraverso un trasferimento gratuito da parte un altro titolare di una Carta Revolut grazie alla funzionalità P2P;

– con una carta prepagata, di credito oppure di debito. Anche questa modalità è priva di commissioni, tuttavia bisogna impiegare uno strumento di pagamento dotato di un numero PAN di 16 cifre, abilitato ai pagamenti online e che integra il sistema di sicurezza 3D Secure.

La ricarica deve essere di almeno 10 euro.

 

Bitcoin e Criptovalute con Revolut

bitcoin revolut

Proprio per il fatto di essere una soluzione estremamente moderna e innovativa, la Carta Revolut consente di utilizzare funzionalità che fino a questo momento non sono state considerate. Oltre a far parte del circuito MasterCard, la Carta Revolut appartiene alla ristretta categoria di strumenti di pagamento/app che permette la gestione della valuta digitale. La Carta Revolut consente di eseguire transazioni ed effettuare trading online impiegando 5 diverse criptovalute, scelte tra le più diffuse a livello mondiale e tra le più utilizzate. Sono Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin e XRP. Di conseguenza è possibile realizzare operazioni e conversioni optando tra differenti valute e criptovalute. Il tutto avviene tramite un’unica carta conto.

LEGGI ANCHE LA MIA GUIDA: COME FARE TRADING CON LE CRIPTOVALUTE

Carta Revolut Opinioni

revolut opinioni

La Carta Revolut rappresenta un sistema innovativo basato sull’associazione di una carta prepagata virtuale a un apposito conto online gestibile tramite l’app dedicata. Tuttavia è possibile richiedere una carta fisica in plastica al momento della registrazione e che sarà inviata all’indirizzo indicato. Nel caso in cui si opti per la versione Standard la consegna avrà un costo di 6 euro; invece per gli altri piani tariffari l’invio della Carta Revolut è gratuita.

Qualunque sia la soluzione prescelta, si tratta della modalità perfetta per le persone che devono viaggiare molto spesso per lavoro oppure per motivi personali. Viene apprezzata dalle categorie più disparate di utenti perché:

– mette a disposizione gratuitamente un conto euro associato a un codice IBAN univoco, così da poterlo identificare in maniera immediata. In questo modo sarà possibile ricevere e inviare bonifici bancari (sia sotto forma di ricariche sia come trasferimenti oppure accrediti della pensione o dello stipendio) in maniera gratuita in 24 valute differenti. Inoltre non si deve dimenticare che la Carta Revolut integra tutte le funzionalità di un normale conto corrente. Quindi è possibile programmare, tramite l’app, transazioni ricorrenti. Tra questi rientrano, ad esempio, l’addebito delle bollette delle utenze domestiche, come luce, gas e acqua;

– è possibile usare lo strumento di pagamento anche nelle situazioni più difficili oppure improbabili;

– consente di effettuare prelievi e transazioni all’estero senza commissioni grazie alla semplice applicazione del tasso di cambio interbancario. In questo modo si usufruisce del tasso più conveniente. Inoltre il calcolatore dell’app supporta oltre 150 valute diverse;

– elevati limiti giornalieri per quanto riguarda i prelievi e le transazioni. Così si ottiene la massima versatilità e adattabilità dello strumento di pagamento alle proprie esigenze.

Un altro aspetto che non bisogna trascurare e che viene sottolineato con apprezzamento nelle opinioni degli utenti è il fatto che la Carta Revolut garantisce altissimi livelli di sicurezza e la possibilità di gestire in maniera semplice e veloce la carta conto dallo smartphone. Inoltre si riescono a monitorare i movimenti, il saldo e le funzionalità grazie ai report e alle statistiche dettagliate presenti sull’app.

 

Revolut Vs N26

La Carta Revolut e N26 possiedono alcune caratteristiche in comune. Innanzitutto mettono a disposizione della clientela tre piani tariffari differenti, così da poter andare incontro alle esigenze di diversi target di clientela.

Si va dalla soluzione basic che integra soltanto le funzioni essenziali alla formula all inclusive, passando per la modalità Premium, dotata di servizi aggiuntivi. In entrambi i casi risultano prodotti pensati per le persone che viaggiano molto, tuttavia possono essere usate anche per le operazioni della vita quotidiana, ad esempio prelevare oppure disporre un bonifico.

Inoltre, nelle versioni diverse da quelle standard, è possibile integrare polizze viaggio contro gli inconvenienti e le problematiche più diffuse, ad esempio lo smarrimento dei bagagli, la cancellazione dei voli oppure i ritardi dei vettori aerei. Tuttavia è bene tenere a mente che la Carta Revolut e N26 appartengono a due categorie di prodotti bancari.

La prima, infatti, è una carta conto, cioè una carta prepagata virtuale (emessa anche fisicamente) associata a un IBAN. Quindi risulta una soluzione molto versatile che può essere usata come valida alternativa rispetto al tradizionale conto corrente.

Invece N26 è un conto corrente tedesco a cui è abbinata una carta di debito completamente gestibile tramite l’apposita app. Nel caso di N26 non è prevista un importo minimo per la ricarica e non è possibile effettuare operazioni e transazioni con oggetto Bitcoin e altre criptovalute. Inoltre, a differenza di Revolut, non ci sono soglie giornalieri oltre cui non si applica la gratuità dei prelievi.

SE VUOI LEGGI ANCHE LA RECENSIONE COMPLETA SU N26

Lascia un commento