Calcolo RAL Stipendio Netto: Guida Completa

Vota questo articolo

Calcolo RAL Stipendio Netto

Lo stipendio netto è quello che viene liquidato e pagato mensilmente ad ogni lavoratore assunto con contratto di lavoro dipendente.

Se non sei a conoscenza del tuo Reddito Annuo Lordo, il modo più veloce è cercare nel contratto di assunzione sulla busta paga dove viene indicato il salario lordo mensile.

Moltiplicalo per il numero di mensilità che percepisci ogni anno (12,13,14) e si avrà la possibilità di calcolare il RAL.

Ecco i tool di calcolo che si possono utilizzare online per procedere con il calcolo RAL Stipendio Netto.

Calcolo Stipendio Netto 2019

Lo stipendio netto è un calcolo complesso da svolgere, specie se non si è esperti del settore, Dotti Commercialisti o Consulenti del Lavoro.

Lo stipendio netto è la sommatoria della paga base per il proprio lavoro svolto, in considerazione delle ore effettivamente lavorate per ogni mese e di altre somme retributive pagabili a favore del dipendente come: le indennità per festività o ferie non godute, la paga per ore di lavoro straordinario realmente fatte, eventuali premi di produttività, il superminimo, indennità di contingenza, ma per determinati mesi anche la tredicesima e la quattordicesima mensilità.

Successivamente bisogna procedere al conteggio della trattenuta previdenziale che viene calcolata sullo stipendio lordo e dei contributi da versare e di quella fiscale anche a titolo d’acconto per l’Irpef (da calcolare dopo quella previdenziale sul reddito imponibile), dovuta allo Stato in diminuzione della retribuzione come stipendio lordo.

La trattenuta previdenziale viene comunque calcolata anche applicando una determinata aliquota ordinaria, che mi risulta essere di 9,49% per ogni dipendente, per i versamenti contributivi dovuti a carico del datore di lavoro e a favore del lavoratore, all’INPS.

Infatti, i contributi devono essere versati per far maturare la pensione pubblica futura a favore del lavoratore e per finanziare altre prestazioni previdenziali che possono essere pagate al lavoratore, quando ne abbia bisogno da parte dell’INPS.

La trattenuta fiscale deve essere fatta al lavoratore dipendente e, in determinati mesi, per la quota parte di imposta sul reddito dovuta allo Stato e al Governo, in relazione anche alla dichiarazione fiscale dei redditi presentati da parte sua come contribuente, per l’anno di riferimento.

La trattenuta fiscale viene applicata considerando il calcolo dell’Irpef per scaglioni di reddito e mensilmente, con la considerazione di possibili detrazioni fiscali da fare a favore del dipendente.

Lo stipendio netto è quello percepito mensilmente da un lavoratore dipendente al netto delle trattenute fiscali e previdenziali che gli sono state fatte, con l’elaborazione della busta paga, e con l’esclusione del cuneo fiscale, che rappresenta anche il costo del lavoro per ogni dipendente che lavora per un suo datore pubblico o privato.

Si può ammettere come lo stipendio netto di un lavoratore e quello lordo mensile dipenda proporzionalmente dalle ore lavorative sia ordinarie che straordinarie, che sono state effettivamente svolte e lavorate nel corso di ogni mese, ad esclusione dei giorni di assenza anche per malattia che non sono necessariamente retribuiti normalmente al lavoratore, pur potendo percepire alternativamente un’indennità di malattia, che può essergli riconosciuta dall’INPS.

Infatti, le ore non lavorate per i giorni di assenza o per sciopero, comportano una diminuzione del suo stipendio netto mensile.

Si può avere uno stipendio netto anche per determinati lavoratori autonomi e senza necessariamente una Partita IVA, che può consistere in delle provvigioni nette maturate e pagabili ad essi, ma con la diminuzione di trattenute fiscali e previdenziali caratteristiche.

Comunque, c’è anche da considerare che le normali ferie di un lavoratore dipendente devono essergli retribuite durante l’anno e, quindi, concorrono a determinare correttamente per un diverso numero di giorni, lo Stipendio lordo e quello netto mensile, che sarà pagato in determinati mesi.

Calcolo RAL Stipendio Netto: Strumenti di calcolo online

Ogni stipendio netto mensile per un lavoratore si calcola, considerando come dato iniziale il suo reddito lordo per lo stesso mese di riferimento, pur sapendo invece che il reddito annuale lordo, detto anche RAL, può corrispondere con quello che il lavoratore come contribuente può dichiarare fiscalmente ogni anno per la sua attività lavorativa di dipendente.

Lo stipendio netto mensile richiede, nella sua procedura di calcolo, che siano calcolati necessariamente i contributi previdenziali dovuti a favore e a carico del lavoratore, per una quota parte del 9,49% nel settore privato e da calcolare in forma di trattenuta sul suo stipendio mensile lordo.

Ci sono però anche dei contributi previdenziali che sono a carico del datore di lavoro, per la maggior parte di quelli da versare periodicamente ad esempio all’INPS, che possono arrivare anche a più del 30% della retribuzione lorda calcolata per un lavoratore dipendente e comunque a suo favore.

I contributi devono essere calcolati con apposita trattenuta da poter fare su un cedolino o su una busta paga, sul solo stipendio lordo anche mensile e prima ancora di determinare quello imponibile fiscalmente per Irpef.

Infatti, i contributi previdenziali non devono essere tassati fiscalmente e rappresentano per un lavoratore, anche degli oneri deducibili.

La trattenuta fiscale per Irpef, evidenziata in una busta paga in genere viene calcolata al netto anche di possibili detrazioni fiscali, che spettano al lavoratore e sono ad esempio quella per il suo lavoro dipendente, per i famigliari a suo carico.

Fatte queste opportune considerazioni, lo stipendio netto mensile può essere calcolato anche usando un tool di calcolo online per buste paga da emettere, avendo tutti i dati necessari di un lavoratore da inserire nei rispettivi campi, come quello relativo al reddito lordo annuale o mensile.

Basta inserire la remunerazione lorda annua e altri dati personali (Regione, coniuge e figli a carico, etc.) e poi premi il tasto calcolo. Vedrai il tuo stipendio netto dalle imposte in un solo click!

CALCOLO DELLO STIPENDIO NETTO O BUSTA PAGA:

Inizio modulo

Stipendio annuo lordo:    Euro

Regione:                                              

Coniuge a carico:        

Figli a carico di età inferiore a 3 anni:  

Figli a carico di età superiore a 3 anni:  

Figli portatori di handicap, inferiore a 3 anni:  

Figli portatore di handicap, superiore a 3 anni:  

Percentuale carico figli:   %

Altri familiari a carico:  

Numero di mensilità:  

Giorni di lavoro dipendente:  

Dipendente con rapporto de lavoro a tempo determinato:        

Iscriviti al Canale Telegram per ricevere le news ---> CLICCA QUI
  TOP 9 Risorse Utili:

COME INIZIARE CON BITCOIN E CRIPTOVALUTE

PER ISCRIZIONE: CLICCA QUI

ll 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading con CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. I Cryptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.
The following two tabs change content below.
Jacqueline Facconti

Jacqueline Facconti

Jacqueline Facconti - Redattrice, sezione Finanza, Tasse, Economia Laureata in Economia Aziendale con 110 e Lode presso l'Università di Pisa, redattrice anche Money.it, Lettera43, Notizie.it

Leave a Reply

Ecco Come Guadagno + di 65722 € al meseScopri di più