Codice Tributo 3950: Cos’è e come compilare Modello F24

Codice Tributo 3950

I codici tributi vengono utilizzati dall’Agenzia delle Entrate per distinguere i tributi, utilizza dei codici a 4 cifre.

In questo articolo parleremo del codice tributo 3950.

Codice Tributo 3950: Cos’è ed a cosa si riferisce?

Il codice tributo 3950 è utilizzato dai Comuni che hanno adottato la Tariffa in sostituzione della tari. “tassa sui rifiuti destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore”

Come pagare il codice tributo 3950

Viene determinato seguendo il regolamento che stabilisce, il calcolo è composto da:

  • una parte fissa – si determina in base alla superficie ed alla composizione del nucleo familiare

  • una parte variabile – rapportata alle quantità di rifiuti conferiti.

Le scadenze e le tariffe variano da comune a comune, si paga con F24 seguendo le regole di pagamento di quest’ultimo.

I titolari di partita iva non possono pagare con l’Home Banking se il saldo è diverso da zero e non ci sono compensazioni negli altri casi devono utilizzare i canali dell’Agenzia delle Entrate (Entratel/F24 online o intermediari), sono esclusi dal pagamento in contanti.

Ai non titolari di partita iva è concesso di pagare in contanti solo se gli F24 hanno un saldo diverso da zero e non ci sono compensazioni all’interno, in questo caso possono recarsi negli sportelli dell’Ade, in banca o negli uffici postali ed anche in tabaccheria.

Il versamento può essere effettuato in contanti o con altri sistemi di pagamento tracciati.

Se il saldo è diverso da zero ma con delle compensazioni all’interno si potrà ricorrere all’Home Banking o agli Intermediari.

Nel caso in cui il modello F24 abbia un saldo pari a zero sono obbligati ad utilizzare i canali dell’Agenzia delle Entrate quindi Entratel F24 online oppure tramite ricorrere agli intermediari abilitati (commercialisti, caf)

3950 Codice tributo: Come compilare il modello F24

La sezione di riferimento è la “Sezione IMU ed altri tributi locali”,

  • nello spazio “codice ente/codice comune”, indicare il codice catastale del Comune nel cui territorio sono situati gli immobili,
  • nello spazio “Ravv.”, barrare se il pagamento si riferisce al ravvedimento;
  • nello spazio “numero immobili”, indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre);
  • nello spazio “rateazione/mese rif”, indicare il numero della rata nel formato “NNRR” dove “NN” rappresenta il numero della rata in pagamento e “RR” indica il numero complessivo delle rate.
  • Si precisa che, in caso di pagamento in un’unica soluzione, il suddetto campo è valorizzato con “0101”;
  • nello spazio “anno di riferimento”, indicare l’anno d’imposta cui si riferisce il pagamento.
  • Nel caso in cui sia barrato lo spazio “Ravv.” indicare l’anno in cui l’imposta avrebbe dovuto essere versata.

Essendo una tassa inserita nell’F24 è possibile compensarla con altri crediti di altra natura

Cosa fare se ho sbagliato codice tributo?

Se avete sbagliato niente paura è possibile correggerli con una istanza in carta semplice da consegnare al comune, eventualmente si consiglia di rivolgersi all’ufficio tributi di competenza.

Ravvedimento codice 3950

In caso di errori si può fare il ravvedimento operoso, a patto che che il Comune o l’Agenzia delle entrate non ti abbiano contestato il pagamento.

Dovrai pagare la Tariffa omessa, gli interessi con il codice 3951 le sanzioni con il codice 3952

Codice tributo 3950: Conclusioni

Il Comune invia gli importi da pagare tramite F24 precompilati, può capitare che non arrivino dovrete essere voi a recarvi presso gli uffici comunali per chiedere il duplicato.

Lascia un commento